•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 19 ottobre, 2014

articolo scritto da:

Renzi a neomamme “Anche per voi 80 euro” Ancora polemiche sulla legge di Stabilità

Matteo Renzi sa come stupire. Oggi, ospite a Domenica Live da Barbara D’Urso, ha annunciato che dal prossimo anno “gli 80 euro andranno anche a tutte le mamme, o i papà, per i primi tre anni di vita” del loro figlio. “So cosa vuol dire comprare pannolini, biberon e spendere per l’asilo. E’ una misura che non risolve un problema ma è un segnale”. Il premier si è poi dedicato alle polemiche intorno alla legge di stabilità. Renzi non vuol sentire piagnistei: “Se le regioni sono arrabbiate, gli passerà”. E sui tagli alla sanità è netto il suo commento: “è una vergogna solo dirlo. Forse non ci saranno troppe Asl ma non ci saranno troppi supermanager?”.

padoan ministro economia

Di legge di stabilità ha parlato anche nel primo pomeriggio il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan. “La Finanziaria di quest’anno è molto compatta e così deve rimanere. Altrimenti l’efficacia complessiva viene meno”. Per gli sgravi al lavoro “abbiano mobilitato 1,9 mld, ma se non saranno sufficienti significa che l’economia avrà ripreso perchè ci saranno nuove assunzioni, per le quali ci saranno risorse aggiuntive: ecco perchè non si esclude di destinare altre risorse”. Padoan ha poi voluto rassicurare che il governo non vuole svantaggiare i fondi pensione. Con la Legge di Stabilità “ci perde tutta la fascia di persone che ha lucrato sugli sprechi. Chi ha lucrato sulle rendite smetterà di guadagnarci. Smetteranno di guadagnarci gli evasori fiscali. Che pagheranno mentre non hanno mai pagato”. Il ministro dell’Economia riserva una stoccata ai sindacati: “Sono almeno due decenni che il Paese è bloccato e c’è una responsabilità diffusa, forse anche dei sindacati”. Padoan ha escluso manovre correttive e infine ha invitato gli imprenditori a creare posti di lavoro.

VENDOLA, NON MEDIO, È STANGATA INSOPPORTABILE – “Non voglio mediare un fico secco, parliamo di un taglio di poco meno di 300 milioni di euro per la Puglia. Una decurtazione che cade come una pietra sepolcrale sulla testa della sanità regionale, proprio nella fase in cui abbiamo la necessità di investire. Le regioni devono farsi perdonare il fatto di essere state il bancomat dei governo Berlsconi, Monti, Letta, Renzi. Con il Fondo Sociale Europeo a noi destinato, ad esempio, sono stati finanziati gli ammortizzatori sociali. Le risorse Ue sono diventate sostitutive di quelle ordinarie e non più aggiuntive”. Lo afferma Nichi Vendola presidente della Regione Puglia in alcune interviste che vengono pubblicate oggi dalla Gazzetta del Mezzogiorno e dal Corriere del Mezzogiorno. “Vanno ridotti gli sprechi? – prosegue il leader di Sel – intanto mi facciano i complimenti: c’era un ente per il diritto allo studio ogni ateneo ora una sola agenzia; c’erano 12 Asl e le abbiamo dimezzate; abbiamo i conti in ordine in tutte le partecipate, abbiamo condotto una battaglia per la moralizzazione e la razionalizzino e dal Petruzzelli alla Fiera del Levante, ed altro ancora. Io non farò tagli e non aumenterò le tasse, non saro il capro espiatorio, il mezzo con cui Renzi finanzia il taglio delle tasse statali con la decurtazione dei servizi nelle Regioni”.

direzione sel vendola dimissionario e la strada giusta da cercare

ZAIA, CHIAMPARINO HA CAMBIATO IDEA IN 10 ORE – “Chiamparino e gli altri del Pd nel giro di dieci ore hanno cambiato posizione, neanche la pattuglia acrobatica sa fare di meglio”. Intervistato dal Gazzettino, il governatore del Veneto Luca Zaia conferma la propria intenzione: “Se in Gazzetta ufficiale trovo la Legge di stabilità così come ci è stata annunciata, io la impugno davanti alla Corte costituzionale, la ritengo lesiva”. Dicendo che è tempo che Comuni e Regioni taglino gli sprechi, il premier Matteo Renzi ha fatto un “chiaro discorso da populista e ruffiano”, afferma Zaia.

FURLAN, TFR LEGA FUTURO LAVORATORI A POVERTÀ –  Le misure sbagliate nella legge di stabilità sono “quelle che non allargano ai pensionati il bonus di 80 euro, visto che la metà degli assegni sta sotto i mille euro, quella che blocca ancora il salario degli statali. E poi va riscritta la misura sul Tfr: tassarlo con aliquota ordinaria è un errore enorme, doveva essere a tassazione zero. Altrettanto sbagliato tassare i Fondi pensione non più con 11,5 ma con il 20%: così si mette una pietra tombale sulla previdenza integrativa e, vista l’entità degli assegni Inps, si lega il futuro dei lavoratori alla povertà”. A dirlo la leader della Cisl Annamaria Furlan, che in un’intervista a Repubblica torna a criticare la manovra. “Non è con le norme che si crea lavoro, ma con l’innovazione e gli investimenti. Non ci vengano a dire che le risorse non ci sono. Si trovano, a cominciare dal recupero dei 130 miliardi di evasione. E poi c’è ancora tanto da tagliare”, dice Furlan. “Abbiamo 10 mila società partecipate pubbliche di cui solo 2 mila fanno servizi, le altre distribuiscono poltrone. Abbiamo 37 stazioni appaltanti contro le 100 della Francia, il che spiega anche i 70 miliardi di corruzione”.

MARONI A RENZI,COSTI STANDARD A TUTTI SETTORI – “I tagli del governo sono inaccettabili e insostenibili perchè dovremmo chiudere ospedali per garantire le prestazioni. Piuttosto che aumentare le tasse e i ticket, partirebbe una forma di protesta fiscale”. Così il governatore della Lombardia Roberto Maroni, che in un’ intervista a Repubblica lancia una proposta al premier Matteo Renzi: “Applichiamo i costi standard a tutti i settori. Così vedremo regione per regione chi spreca e chi no. Se si vuole dire che tutte le regioni sono il centro del malaffare dico che questo è falso e inaccettabile. Se invece si accetta di vedere nelle varie regioni qual è la spesa da ridurre prendendo come esempio le buone pratiche bilancio per bilancio, penso che possa essere un esercizio utile per risolvere tutti i problemi. Ma Renzi deve avere coraggio”, dice Maroni. “Applichiamo il criterio dei costi standard a tutti i capitoli di spesa. Andiamo a vedere a partire dalla sanità, il numero di primari, l’organizzazione, il numero dei dipendenti, il gradimento dei cittadini, regione per regione. Facciamo lo stesso per il Welfare, le infrastrutture, il commercio le attività produttive. Il costo pro capite per abitante. Se il governo facesse così – sottolinea – risparmierebbe non solo due miliardi, ma almeno il doppio”.

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

39 Commenti

  1. Giuliano Iacomucci ha scritto:

    ma sta zit.. sprecafiet..

  2. Beppe Roca ha scritto:

    Io li ebbi in un unica soluzione…… lui li sta rateizzando…..

  3. Mario Rovani ha scritto:

    Crepa

  4. Luigi Viglione ha scritto:

    E per le prime 100 mamme in omaggio una mountain bike con cambio Shimano. Alza la cornetta, Renzi ti inchiappetta!

  5. Piero Ermini ha scritto:

    Ogni volta una promessa mi stai trivellando i coglioni

  6. Stefania Pellerucci ha scritto:

    Perché, ancora lavorano?

  7. G.b. Perazzo ha scritto:

    mammme dal 2015…. quindi attenti al calendario solare e lunare…. prima d iniziare attendete la pubblicazione sukka gazzetta ufficiale

  8. Francesco Cekko Cassese ha scritto:

    Hahahahahahaha, fantastica!!! (y)

  9. Marcello Santoro ha scritto:

    Bla bla bla, qualche fesso ci caschera’ ancora, fatevi avanti pecoroni…

  10. Gerry Preziosi ha scritto:

    Andranno a finire alle extracomunitarie che fanno una barcata di figli

  11. Agata Belviso ha scritto:

    Tale figlio,tale papi

  12. Daniele Marani ha scritto:

    Gira la ruota…..hahahaha

  13. Nicola Sforza ha scritto:

    elemosina

  14. Elimo El Bri ha scritto:

    Sparati

  15. Maria Damaso ha scritto:

    Domanda numero 1. Se in una famiglia entrano circa 4.00 euro nette al mese, aspettano 80 euro per fare un figlio?? Domanda numero 2. Se in una famiglia non c’ è una lira, disoccupati o in cassa integrazione, magari sotto sfratto, con 80 euro al mese si mettono a fare figli??. Poi toglie i soldi ai comuni e alle regioni e molte famiglie non possono neanche più permettersi di far mangiare i figli alla mensa. Vive in una bolla di presunzione

  16. Adriana Bellelli ha scritto:

    evviva!finalmente le mamme potranno comprare i pannolini ed il latte,per due giorni almese.gli altri giorni darano loro pane e mortadella!!

  17. Auro Gall ha scritto:

    Renzi ci prova con la becera propaganda per accaparrarsi voti dalle mamme dei figli delle scuole medie; dalle mamme cattoliche e dalle mamme che fanno un figlio…La propaganda e la strumentalizzazione portano dritti al totalitarismo come strumento di dominio… APRIRE GLI OCCHI!!!

  18. Marco Corvi ha scritto:

    Ieri Mastrota si sarà preoccupato, avrà pensato che Renzi lo voleva rottamare e prendere il suo posto per vendere materassi pentole e box doccia a Mediaset…….

  19. Marco Corvi ha scritto:

    Chissà se in giorno darà altri numeri oltre 80 e 41, almeno si potrebbe tentare un terno al lotto!

  20. Tremul Ugo ha scritto:

    altra cazzada

  21. George Ross ha scritto:

    Per i pensionati caro Renzi che non arrivano piu’ a mangiare o abitare dentro una casa ,questi li consideri ricchi ! Oppure per te devono morire, perche’ sono un peso per il governo? Perche’ Monti gli a bloccato le pensioni, e tu non fai nulla per sbloccarle ? Parli degli 80 euro per le mamme ed e’ giusto ? Pero ‘ quello che fa’ incazzare la gente in pensione dopo tanti anni di lavoro, non gli vuoi dare gli ottanta euro, ma almeno dagli quello che era di loro e che Monti gli a tolto !!!

  22. Giovanni Marotta ha scritto:

    Alla rai nuovo attore al posto di terence hill. Don Matteo lo farà renzi che ieri ha superato i provini dalla d urso con un omelia degna di un prelato arrugginito. Vecchi bizzocchi giovani di massa, insomma pecore tutt altro che smarrite, è il vostro prete che vi parla: don matteo renzi

  23. Pingback: Rassegna stampa: 80 euro anche alle neomamme - Termometro Politico

  24. Paola Sultana ha scritto:

    Pieno di neo-mamme che stanno sotto i 90000 € di reddito…..pieno, basta guardarsi attorno! Girano su Suv neri e hanno enormi borse griffate. Ma vaffa…..,

  25. Alf Manc ha scritto:

    si…ok…ed ai giovani senza lavoro?…bastonate?…

  26. Robert Mc Klusky ha scritto:

    Basta imbecille smettila di dire cazzate.

  27. Emanuela Manciati ha scritto:

    continuate pure a gufare, mia figlia sta per avere un bambino e 80 euro al mese le fanno proprio comodo

  28. Luigi Viglione ha scritto:

    Signora Emanuela, prima di tutto auguri per sua figlia. Quello di cui dovreste rendervi conto è che dare 80€ a chi uno stipendio ce l’ha o alle neomamme , si tramuta in spesa per lo stato centrale che potrebbe utilizzare tali risorse per favorire chi un lavoro non ce l’ha proprio. Tutte quelle coppie che lo vorrebbero un figlio ma non se lo possono permettere, non hanno gli stessi diritti di sua figlia? Il problema sta nella mancanza di solidarietà. Il concetto di umanità vi è totalmente estraneo. Sul gufare non mi pronuncio nemmeno perché è troppo stupido per prenderlo in considerazione. Ancora auguri.

  29. Mirko Brambiti ha scritto:

    gente che arriva fino a 90mila euro di reddito annuo ha bisogno degli 80 euro? Ma come cazzo investe i soldi sto cretino? C’è gente che ha pensioni sotto i 500 euro e questo da soldi a chi prende anche 6/7 mila euro al mese….

  30. Davide Bolli ha scritto:

    Ennesima presa x il culo…..è proprio sputato il berlusca cazzo

  31. Raffaella Ravera ha scritto:

    Meglio investire questi soldi x l’apertura di nuovi asili e asili nido!!

  32. Marco Angius ha scritto:

    Abbassare le tasse, aumentandole!
    Nella LEGGE di STABILITA’ è NASCOSTO l’aumento delle accise:
    LEGGE DI STABILITA’: L’AUMENTO CHE NON TI ASPETTI
    Legge di stabilità: dal 2016 aumentano le…
    Scopri di più
    autoblog.it

  33. Marco Angius ha scritto:

    stai tranquilla che gli 80 euri renzino te li dia pure pero te ne fotte almeno 200 di euro, ancora non avete capito che assomiglia tanto a quello che restituiva l’imu purtroppo litagliotta dimentica presto auguri

  34. Enzo D'Amato ha scritto:

    80 evro e niente asili nido

  35. Ana Ana ha scritto:

    E lui,dove gli prenderà ?….

  36. Pingback: D’Urso: "Renzi un bel ragazzo. Ha solo un problema: è sposato" - Termometro Politico

  37. Antonio Crobe ha scritto:

    e dopo le 100, a casa e basta. poveri noi, come siamo caduti in basso……..

  38. Pingback: Bonus bebè di 80 euro: da Vendola ai sindacati, chi è pro e contro l’iniziativa - Termometro Politico

  39. Pingback: Renzi vuole sbancare: premio alla lista per governare senza alleati - Termometro Politico

Lascia un commento