•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 25 giugno, 2015

articolo scritto da:

Buona Scuola, via libera del Senato con 159 sì: protesta del M5S

buona scuola

Dopo l’avvio della discussione generale in Aula, oggi il Ministro per le riforme Maria Elena Boschi ha posto la questione di fiducia al Senato sul maxiemendamento – presentato il giorno 23 nella Commissione Istruzione di Palazzo Madama – che raccoglie la nuova versione della Buona Scuola.

Il provvedimento, il cui approdo alla Camera è previsto per il 7 luglio, ha incassato il via libera di Palazzo Madama con 159 sì: 112 i voti contrari. Tre i dissidenti del Pd che non hanno preso parte al voto: si tratta di Walter Tocci, Corradino Mineo e Roberto Ruta. Tre le defezioni anche per Ncd: Esposito, Bonaiuti e Giovanardi. Soddisfatta Stefania Giannini, Ministro dell’Istruzione, che su Twitter ha salutato il sì del Senato alla riforma come “un punto di partenza per costruire il rilancio dell’istruzione”.

In seguito all’annuncio del Ministro Boschi, i senatori del M5S avevano protestato accendendo dei lumini votivi in memoria della scuola. Utilizzati dai docenti e dal personale scolastico nelle contestazioni al provvedimento, i lumini rossi sono diventati un simbolo della protesta contro il ddl Buona scuola.

buona scuola

Buona scuola, Puglisi: “Testo migliorato”

La senatrice del Pd Francesca Puglisi, relatrice del ddl insieme a Franco Conte di Area Popolare, ha espresso soddisfazione per i contenuti del maxiemendamento, nel quale – dice – “sono state inserite diverse questioni poste dalle opposizioni”. Tra le novità introdotte nell’ultima versione del ddl, ha proseguito la Puglisi, c’è anche un miglioramento dell’equilibrio “del comitato che deve stabilire i criteri per assegnare ai docenti la quota premiale”.

Le opposizioni hanno bollato come “minuzie” le aperture della maggioranza. Nel nuovo testo, infatti, “rimangono i punti più contestati dal mondo della scuola, come i poteri dei presidi e la chiamata diretta dei professori”, ha evidenziato la senatrice del M5S, Rosetta Enza Blundo.

Buona scuola: nuova protesta all’alba

Proprio il mondo della scuola, attraverso organizzazioni sindacali e Unione degli studenti, all’alba è stato protagonista di una nuova contestazione nei confronti della riforma, organizzando una serie di blitz al Miur, in Viale Trastevere, e in altri luoghi simbolo di Roma.

“I presìdi e le manifestazioni sotto la Camera ed il Senato si sono succeduti quasi quotidianamente – precisa una nota dell’Unione degli studenti – con un successo di partecipazione e di consenso arricchito da un confronto costante con i parlamentari che hanno condiviso le ragioni delle iniziative di proposta e di protesta. Il governo tuttavia, pur promettendo tante volte il contrario, si è sottratto ad ogni confronto ponendo la fiducia al Senato e procedendo senza tener conto del netto dissenso della scuola, delle associazioni studentesche, dei genitori, delle organizzazioni sindacali e dello stesso parlamento”.

La democrazia italiana sta subendo una forzatura gravissima ed inaccettabile. Il Governo Renzi vuole imporre con un atto di forza un provvedimento che non ha mai tenuto conto dei bisogni e delle voci del Paese reale”, si legge ancora nel comunicato degli studenti, secondo i quali “il risultato è una riforma che rischia di accrescere le diseguaglianze già presenti all’interno del sistema nazionale di istruzione, fondata su un modello autocratico e clientelare”.

Buona scuola: i malumori di Ncd

Stando ad un’indiscrezione pubblicata dal sito Dagospia, molti senatori di Ncd – prima del voto in Aula – avrebbero preso in seria considerazione l’idea di non votare la fiducia al maxiemendamento della Buona Scuola per via di una norma sull’educazione alla parità di genere presente nel testo. Il sito riferisce di una rivolta notturna nel partito, con Giovanardi (che poi non si è presentato in Aula per il voto) e Quagliariello in trincea.

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

71 Commenti

  1. Franco Lo Vecchio ha scritto:

    Se per dannata ipotesi dovesse passare questo DDL criminogeno, spero che siano resi pubblici tutti i nomi dei Senatori che votano a favore. Saranno aggiunti, come quelli che hanno votato la legge criminogena della Fornero, alla lista delle persone da odiare di più. Quelli che, anche candidati in altre liste, non bisognerà mai votare! Rendere pubblici i loro nomi per metterli alla berlina! Hanno giù sin d’ora tutto il mio disprezzo! Evito altri insulti. Tanto chi nasce ….. non può morire galantuomo!

  2. Gianluca Polimeni ha scritto:

    Povera vecchia cara e buona scuola pubblica

  3. Denis Scotti ha scritto:

    continuano a mettere la fiducia sapendo benissimo che è l’unico modo per far passare le leggi

  4. Giampiero Censorii ha scritto:

    ..un lumino per ognuno dei 100.000 assunti?

  5. Antonio Pintér ha scritto:

    Bene

  6. Nicola Michele Donvito ha scritto:

    Purtroppo passerà. Ormai è scontato che quando si pone la fiducia, tutti i politici attaccati alla poltrona voteranno a favore e sono ancora la maggioranza..

  7. Franco Lo Vecchio ha scritto:

    Le sciagure , purtroppo, passano sempre. Spero che alle prossime elezioni politiche la Legge Fornero, questo DDL ed altre nefandezze montiane e renziane siano messe in cima ai programmi di altre forze politiche di opposizione. Se non cancellano queste leggi criminogene, mai più vedranno il mio voto.

  8. Vito Casale ha scritto:

    Che come al solito i 5s potrebbero ridparmiarsele ste scenate inutili. Che pensino a lavorare li paghiamo

  9. Leonardo Vanni ha scritto:

    Fammi indovinare… Insegnante del pubblico?

  10. Luca Garibaldi ha scritto:

    Addio scuola pubblica…riposa in pace…!

  11. Franco Lo Vecchio ha scritto:

    Andrebbero lapidati ulteriormente? Fammi capire tu!

  12. Leonardo Vanni ha scritto:

    Lo sei quindi? Chissà perché non mi sorprende

  13. Paola Mercuri ha scritto:

    l’ennesima porcata ….che schifooooooooooooooooooooooo

  14. Leonardo Vanni ha scritto:

    “Lapidati” per dover rendere conto del proprio lavoro, cosa che qualsiasi dipendente del privato deve fare. Eh sì, povere stelle.

  15. Franco Lo Vecchio ha scritto:

    Non mi piace questo tuo modo di insinuare! Come se i docenti del pubblico impiego fossero degli evasori fiscali, dei criminali o chissà quali altri delatori ! Poni le tue domande in modo corretto.

  16. Fabio Guidi ha scritto:

    Ma quale combloddo? E’ una legge, se sono così’ convinti di andare al governo la facciano loro (dopo) una nuova legge. E’ la democrazia parlamentare bellezza… chi ha piu’ voti comanda.

  17. Franco Lo Vecchio ha scritto:

    Leonardo sei disinformato e in mala fede. piuttosto dimmi il tuo mestiere che avrei qualcosa da ridire su quanti pontificano contro i Docenti. E siccome sei ingorante come una capra, taci!

  18. Paolo Orrù ha scritto:

    Ridicoli come sempre.

  19. Annanad Naddan ha scritto:

    Sono contro il Ddl Scuola e anche , pur essendo napoletana, le Sceneggiate.

  20. Leonardo Vanni ha scritto:

    Tecnicamente evasori lo siete, ma legalizzati. Come tutti i dipendenti pubblici.

  21. Franco Lo Vecchio ha scritto:

    Oltre ad essere capra, sei anche imbecille. Skiatta e taci e se ragli sei una capra ragliante! Imbecille, se ti mancano i soldi per comprarti una fune, te le do io e così la fai finita.

  22. Leonardo Vanni ha scritto:

    Ecco la qualità degli insegnanti italiani. Fate bene ad avere paura del giudizio sul merito.

  23. Franco Lo Vecchio ha scritto:

    Imbecille. Sei la feccia dell’umanità!

  24. Lucio Contini ha scritto:

    È incredibile.. Il governo ancora una volta mortifica le prerogative del Parlamento, imponendo una pessima legge con un atto di forza e voi ve la prendete con i lumini dei 5S?
    Ma voi siete PEGGIO DEI BERLUSCONES..
    I BERLUSCONES non erano niente in confronto a voi, tifosi di Renzi e del PD..
    Siete PATETICI

  25. Giancarlo De Luca ha scritto:

    Perché che pensi che si faccia in parlamento si piantano patate e zucchine? Tanto a te se il corpo docente rimane con il culo per terra che ti frega vero?

  26. Antonio Galati ha scritto:

    CHE VERGOGNA!

  27. Giancarlo De Luca ha scritto:

    Già che tu abbia la foto di quel corrotto di Marino la dice lunga….

  28. Vito Casale ha scritto:

    trovo inutile urlare in aula, insultaer e farsi espellere come fanno i 5s. e a spese di noi cittadini. se a te piace cosi, vota pure 5s. io lo trovo inutile.

  29. Lorenza Carapezzi ha scritto:

    È solo una stronza ricca e. Figlia di un ladro

  30. Cristaldini Roberto ha scritto:

    Hw messo la fifucia perche’ 4mila emendamenti vogliono dire non dialogo e confronto, ma solo scontro

  31. Lucio Contini ha scritto:

    Erano 3000, e la maggior parte erano stati presentati dal PD.
    M5S ne aveva presentati solo 400, e tutti di merito..

  32. Adriano Buoso ha scritto:

    Debbono accendere i lumini per celebrare la morte del loro cervello, se fosse mai esistito!

  33. Adriano Buoso ha scritto:

    Che vergogna cercare voti di scambio, come i gruppi di pressione malavitosi, bloccando tutto quello che serve a questo paese!

  34. Domenico Di Giamberardino ha scritto:

    lA PROTESTA è DEI SERVI, L’AZIONE DEGLI UOMINI LIBERI.

  35. Paolo Orrù ha scritto:

    Corrotto… Porta un po’ di carte a riguardo o evita ste figure

  36. Domenico Di Giamberardino ha scritto:

    Continuano a perdere tempo producendo centinaia di emendamenti ostruzionistici. Il Tempo è denaro e se consideri quanto costa il parlamento immagina quanti soldi sperperano con questo inutile modo di fare. Chi ha delle idee faccia proposte di legge, il resto non serve ai cittadini è solo un mezzo estremamente costoso di propaganda politica.

  37. Denis Scotti ha scritto:

    proposte di legge sistematicamente bocciate…

  38. Anna Friscia ha scritto:

    Sono gli unici che il DDL lo hanno letto e si sono confrontati con gli addetti alla scuola. Solo emendamenti di merito. Ieri in senato gli unici presenti a una discussione sul tema. Gli altri sapevano che oggi c’era solo da votare la fiducia (cieca)

  39. Enrico Valentino ha scritto:

    penso che i media dovrebbero dare maggior spazio alle proteste che arrivano da ogni parte

  40. Nicola Pedone ha scritto:

    quali proposte ? le assurdità irrealizzabili adesso si chiamano proposte ?

  41. Tommaso Messina ha scritto:

    Reddito di Peppitudine? E con quali soldi?

  42. Denis Scotti ha scritto:

    sono la pesona più lontani dai grillini che esiste su questa terra…

  43. Filippo Di Gregorio ha scritto:

    Brava!

  44. Lucia Contino ha scritto:

    VERGOGNA!!!!

  45. Lucia Contino ha scritto:

    Italiani….tirate fuori gli attributi!!!!!!!

  46. Anna Maria Colecchia ha scritto:

    Mi fanno pena questi burattini manovrato da due personaggi che fanno esclusivamente i loro interessi personali!

  47. Vito Casale ha scritto:

    Certo anna invee gli altri non fanno nulla giusto? un parere direi di parte 5s ovviamente. Stiamo ai fatti a voi piace se un deputato in aula insulta gli altri, si fa espellere o fa sceneggiate? a me no. si vede che a voi si, pe questo votate 5s vi piace questo modo di fare presumo.

  48. Adriano Buoso ha scritto:

    Teatro malavitoso per avere il consenso degli sprovveduti!

  49. Adriano Buoso ha scritto:

    Povero parlamento lordato da queste capre ignoranti!

  50. Luca Garibaldi ha scritto:

    R.I.P scuola pubblica

  51. Achille Pelide ha scritto:

    Chissà cosa ci trova di bello certa gente a “leccar le chiappe”!

  52. Mattia Luciani ha scritto:

    Un capolavoro di ‘riforma’ non c’è che dire

  53. Gianni Giustolisi ha scritto:

    Con queste continue richieste di fiducia non capisco a cosa servono tutti i deputati e senatori.

  54. Leonilde Gambetti ha scritto:

    15 mila euro di stipendio al mese buttati in fumo quelli del 5 stelle

  55. Lucia Monaco ha scritto:

    Il governo è uno schifo

  56. Mariella Bilardi ha scritto:

    La signora della fiducia peccato che non la ispira …vergogna

  57. Mariella Bilardi ha scritto:

    Lavorasse il PD coma lavorano i 5stelle cioè onestamente e non a servizio delle lobby sarebbe un altro paese ma purtroppo siamo in Italia popolo di coglioni pdioti

  58. Vito Casale ha scritto:

    Mariella Quindi a te sta bene che i deputati che tu voti si fanno espellere dal parlamento?

  59. Mariella Bilardi ha scritto:

    Caro Vito a noi piace l’onestà e la coerenza meglio le sceneggiate che i ladri ..e ci piacciono anche gli insulti perché ci stanno tutti e se tu vuoi guardare attraverso il prosciutto cavoli tuoi ..la coscienza è tua

  60. Vito Casale ha scritto:

    Col leader condannato parlate di onestà? Con qualche superiorità morale? Curioso

  61. Vito Casale ha scritto:

    Quindi ti sta bene che i deputati insultano e si fanno espellere anziché lavorare? A me no. Se a te piace un mondo così di insulti a me non piace tienitelo pure

  62. Andrea Brintazzoli ha scritto:

    Se scrivo quello che penso mi arrestano.

  63. Angelo Boi ha scritto:

    Secondo me bisognerebbe fare un bel falò e buttare tutte le stelle, se serve anche tutte e cinque!!!

  64. Luca Garibaldi ha scritto:

    L’Italia cambia verso! La buona scuola! gli insegnanti son tutti contenti! avanti così! verso il futuro e oltre! 😀

  65. Carlo Carapacchi ha scritto:

    Sindacati, paladini della conservazione !

  66. Nicolas Faure ha scritto:

    Gli insegnanti sono molto conservatori , hanno scioperato x qualsiasi riforma di qualsiasi governo.

  67. Franco Lupattelli ha scritto:

    Più che una ministra, è una minestra, lassativa.

  68. Pierfrancesco Catapano ha scritto:

    parità di genere, precari assunti… POVERA ITAGLIA!1!1!1!1!1!1!1!1!1!1!!1!1-L

  69. Mimmo Ristori ha scritto:

    Cerco disperatamente di capire il perché di tanta avversione contro questa legge, anche dopo che sono state recepite tante delle modifiche imposte dai contrari ad essa. Non capisco cosa giustifichi l’affermazione che viene negato denaro alla scuola pubblica per favorire quella privata (quei 400 euro che si possono detrarre dal 730?). Perchè definire dittatore un Preside che, prima di prendere una decisione, deve confrontarsi con un comitato di valutazione costituito da 3 insegnanti, un soggetto esterno, due genitori ed uno studente? Perché pretendere che sia questo governo a riassumere, ora, tutti i 170.000 precari quando ne incamera 100.000 e, soprattutto, considerando quanti anni sono passati da quando questo problema esiste senza che si sia mai dato inizio alla soluzione? A me sembra più una battaglia politica contro Renzi che parte da motivazioni che con la scuola non ha nulla a che vedere. Se qualcuno mi può dare delucidazioni sono pronto a cambiare idea.

  70. Mimmo Ristori ha scritto:

    Egr.LUCIO, mi specifichi perché è una pessima legge, ma non con la chiacchiere dell’opposizione, ma dando un’occhiata al decreto, grazie.

  71. Pingback: Anonimo

Lascia un commento