•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 13 maggio, 2014

articolo scritto da:

Ex ministro americano Geithner: nel 2011 ci proposero di far cadere Berlusconi

timothy geithner

Nel 2011, durante il G20, i funzionari europei chiesero agli Stati Uniti di partecipare ad un golpe per far cadere il premier italiano Silvio Berlusconi. A rivelarlo è Timothy Geithner, ex ministro del Tesoro americano, in un saggio intitolato “Stress Test” uscito ieri in America. Le memorie di Geithner, anticipate oggi dal quotidiano La Stampa, ripercorrono i disastrosi anni della crisi finanziaria in Europa e iniziano con l’estate 2010 quando “i mercati stavano scappando dall’Italia e dalla Spagna, settima e nona economia più grande al mondo”. Geithner aveva consigliato ai colleghi europei di essere cauti: “Se volevano tenere gli stivali sul collo della Grecia, dovevano anche assicurare i mercati che non avrebbero permesso il default dei paesi e dell’intero sistema bancario”.

timothy geithner

La situazione, ricorda l’ex ministro americano, peggiorò nell’estate del 2011 quando “la cancelliera Merkel insisteva sul fatto che il libretto degli assegni della Germania era chiuso” perché “non le piaceva come i ricettori dell’assistenza europea – Spagna, Italia e Grecia – stavano facendo marcia indietro sulle riforme promesse”. A settembre, spiega La Stampa, “Geithner fu invitato all’Ecofin in Polonia,e suggerì l’adozione di un piano come il Talf americano, cioè un muro di protezione finanziato dal governo e sopratutto dalla banca centrale, per impedire insieme il default dei paesi e delle banche. Fu quasi insultato”.

In quell’occasione arrivò la proposta di un “complotto” per far cadere Berlusconi. “In quell’autunno, alcuni funzionari europei ci contattarono con una trama per cercare di costringere il premier italiano Berlusconi a cedere il potere; volevano che noi rifiutassimo di sostenere i prestiti dell’Fmi all’Italia, fino a quando non se ne fosse andato. Parlammo al presidente Obama di questo invito sorprendente, ma per quanto sarebbe stato utile avere una leadership migliore in Europa , non potevamo coinvolgerci in un complotto come quello. ‘Non possiamo avere il suo sangue sulle nostre mani’ io dissi”.

A novembre a Cannes si tenne il G20, durante il quale, ricorda Geithner, “non facemmo progressi sul firewall europeo o le riforme della periferia, ma ebbi colloqui promettenti con Draghi sull’uso di una forza schiacciante”. Poco dopo Berlusconi fu sostituito da Monti e Draghi mise in atto un programma per finanziare le banche.  “Io avevo una lunga storia di un buon rapporto con Draghi”, scrive nelle sue memorie l’ex ministro americano, “e continuavo ad incoraggiarlo ad usare il potere della Bce per alleggerire i rischi. ‘Temo che l’Europa e il mondo guarderanno ancora a te per un’altra dose di forza bancaria intelligente e creativa’, gli scrissi a giugno 2012. Draghi sapeva che doveva fare di più, ma aveva bisogno del supporto dei tedeschi, e i rappresentanti della Bundesbank lo combattevano. Quel luglio, io e lui avemmo molte conversazioni. Gli dissi che non esisteva un piano capace di funzionare, che potesse ricevere il supporto della Bundesbank. Doveva decidere se era disponibile a consentire il collasso dell’Europa. ‘Li devi mollare’, gli dissi”. “Il 26 luglio”, spiega la testata torinese, “arrivò l’impegno di Draghi a fare ‘whatever it takes’ per salvare l’euro. A settembre Angela Merkel appoggiò il ‘ Draghi Put’, il programma per sostenere i bond europei, che evitò il collasso”.

Forza Italia “E’ la prova decisiva del golpe” – Le rivelazioni fatte dall’ex ministro del Tesoro americano hanno mandato su tutte le furie Forza Italia. “Il complotto. Dall’America di Obama arriva la prova decisiva del golpe europeo contro l’Italia per abbattere Silvio Berlusconi. La democrazia dopo quei fatti del 2011 è sospesa. E l’estromissione politico-giudiziaria del leader di Forza Italia è il coronamento di quella trama. Napolitano e Renzi silenti. Il Parlamento indaghi” dice il capogruppo alla Camera di Forza Italia, Renato Brunetta. “Siamo francamente meravigliati che nessuna Procura della Repubblica abbia aperto un fascicolo dinanzi all’evidenza di un attentato contro la Costituzione dello Stato. Ma questo è un fascicolo che, se è una persona perbene, deve aprire anzitutto uno dei beneficiari ‘a sua insaputa’ di questo abuso. Matteo Renzi ci sei?”. E prosegue: “Contro l’Italia nell’estate-autunno del 2011 si è consumato un delitto. La democrazia fu violata abbattendo un governo eletto dal popolo. Ci fu un complotto”, spiega Brunetta sottolineando come “Berlusconi, dopo aver resistito a mesi di pressioni, dovette abbandonare dinanzi alle minacce gravissime che avrebbero spazzato via il sistema economico italiano”.

Alfano: “Valuteremo commissione d’inchiesta” –   La richiesta della commissione d’inchiesta verrà valutata dal ministro degli Interni Angelino Alfano: “Valuteremo il da farsi. Abbiamo assistito alla caduta del governo Berlusconi nel 2011 e l’abbiamo vissuta da protagonisti. Vedremo la proposta di Forza Italia, i contenuti precisi, e valuteremo il comportamento da tenere”, ha detto il leader Ncd.

No comment della Commissione Ue –  “Non ho nessun commento particolare – ha spiegato una portavoce della Commissione Ue, non conosco il libro” scritto da Geithner. “Sono stati scritti molti libri e sono uscite molte interpretazioni” degli eventi accaduti durante la fase più acuta della crisi del debito in Europa, ha aggiunto la portavoce.

Alessandra Scolaro

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle voluttà

Tutto secondo i piani

Tutto secondo i piani

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

34 Commenti

  1. Filippo Fior ha scritto:

    ci credo: pensate che bel casino se ci fosse stato ancora quel pazzo col suo amichetto Putin con la crisi in Ucraina… Senza contare la devastazione culturale ed economica dell’Italia…

  2. Bruno Dezi ha scritto:

    ora sappiamo chi continua a difendenderlo

  3. umby51 ha scritto:

    TermometroPol forza_italia e adesso ? Quindi è un visionario Berlusconi quando parla di colpo di stato ? E Napolitano, niente da dire ?

  4. Oreste Picari ha scritto:

    Ah ma allora dobbiamo dire grazie all’Europa!

  5. Nicola Schino ha scritto:

    Fate gli stronzi che vi si addice tanto!!!

  6. Artemisia Gentileschi ha scritto:

    Chissà queste notizie ” a scoppio ritardato” Ciccio , perché non l’hai detto prima?

  7. Mimmo Pappalardo ha scritto:

    Certo era l’unico che si opponeva al disastro economico delle famiglie

  8. Gianfranco Gallo ha scritto:

    Gli e’ andata bene cosi,pensate ad un altro piano,saremmo stati piu’ fortunati.

  9. Artemisia Gentileschi ha scritto:

    Perché non dice nome cognome posto ora circostanza della congiura ?

  10. Mimmo Pappalardo ha scritto:

    Se leggi l’articolo li fa….Monti, draghi, merkel,…..a sto punto è inutile andare a votare anche per le politiche. I sovrani sono loro, i banchieri

  11. Artemisia Gentileschi ha scritto:

    Veramente abbiamo una memoria così corta ! Ci ricordiamo che lo spread era arrivato va 571 ?

  12. Artemisia Gentileschi ha scritto:

    Aggiungo perché non ha denunciato prima? Sono passato 3anni…! Dopo Lavitola , le accuse farlocche costruite ….preferisco dare un’altra interpretazione. ….più realistico.

  13. Artemisia Gentileschi ha scritto:

    Concludo. Ai tempi Monti non aveva nessuna carica in UE. Come si accontentano di tutto i berluscones

  14. Massimo Siliato ha scritto:

    Molto probabile .

  15. Lorenzo Fantacci ha scritto:

    Poverino…additiamolo (Berlusconi) per il martirio subìto e per l’ingiustizia perpetrata ai suoi danni.
    Qual’è la prossima uscita?che i soldi della frode fiscale erano utilizzati per iniziative di beneficenza per gli indigeni delle Cayman?
    È vero..dopotutto lui è l’uomo del “non c’è crisi perché ci sono i ristoranti pieni”… E a noi italiani tutto questo basta..come essere stati rincoglioniti da decenni di drive in colpo grosso e surrogati…

  16. Mimmo Pappalardo ha scritto:

    Se non hai capito, qua non si tratta di Berlusconi si o Berlusconi no….questo sta denunciando che se non facciamo quello che vogliono “loro” ci affossano, che ci sia uno di destra o di sinistra, bello o brutto, caoace o non capace,…..abbiamo perso la nostra sovranità, chi comanda sono “loro”, non conta più nulla il voto degli italiani, qualunque esso sia.

  17. mimogolfi ha scritto:

    TermometroPol ha scoperto l’acqua calda,

  18. Mimmo Pappalardo ha scritto:

    A giugno 2011 era 180…..chi provocò quel rialzo?….la Merkel svendendo i bot e cct dell’italia.

  19. Lorenzo Fantacci ha scritto:

    Andiamo avanti con la scusa che abbiamo perso la nostra sovranità… C’è da chiedersi che cosa sia la sovranità..la sovranità di fare qualsiasi cosa ci pare (politicamente parlando). È la stessa sovranità che ci ha portato ad un debito pubblico senza precedenti ..questa è la nostra sovranità…
    La sovranità la si gioca in un contesto internazionale in cui non contiamo praticamente nulla per una serie di fattori interni ed internazionali,non ultimi gli spostamenti degli assetti delle economie mondiali.
    E noi non sappiamo altro che rimproverare euro ed Europa i quali,nonostante mille difetti e dunque perfettibilità, sono gli unici strumenti che ci possono garantire una qualche credibilità a livello internazionale.
    O forse preferiamo tornare a svalutare le lire, o giocare ex novo al riarmo per “contare di più”…
    Il problema a mio modo di vedere è che l’Europa ha attualmente bloccato ormai da un decennio il suo percorso di democrazia interna e quindi di crescita partecipativa. Vorrei capire chi è disposto in questo ad investire,piuttosto che fare facili demagogie sui vari tecnocrati di Bruxelles o quanto altro annoverato i tali stantii repertori.
    Il voto è l’espressione indubbiamente più importante della partecipazione e del concorso democratico alla costruzione dell’Europa ma non è l’unico..
    La sfida apparentemente priva di risvolti economico finanziari ma ricca di possibilità è quella culturale dell’apertura contro ogni egoismo, di un localismo aperto e accogliente contro la grettezza delle chiusure campanilistiche che tanto ci attraggono. La sfida è quella di una responsabilità diffusa e coinvolgente contro la sempiterna tendenza a delegare a terzi le sorti della cosa pubblica..
    È la cultura l’unico investimento che dovrebbe essere perseguito con decisione…
    Io naturalmente non sono nessuno,appartengo alla categoria di chi fa fatica ad arrivare a fine mese,di chi ha in mutuo da pagare e così via..ma noni posso permettere da quasi quarantenne un pensiero che mi rinchiusa,più di quante siano le tendenze innate,in egoismo o cose simili…
    Si è sovrani solo se si è capaci di stare in un contesto e relazionarsi esigendo ma anche avendo rispetto. E questo vale per i singoli come per le formazioni sociali..
    Se no non si è sovrani,ma solo schiavi di un competitivismo sfrenato che in ultima istanza non può che portare alla morte di qualsiasi sogno di socialità e solidarietà e dunque al risveglio di certi demoni mai del tutto sopiti

  20. AledistefDi ha scritto:

    TermometroPol forza_italia AledistefDi: forza_italia allora grazie Angela! Ci hai risparmiato maggiori danni!

  21. Franca Crivella ha scritto:

    Gli Americani ancora una volta ci mettono lo zampino!!!

  22. Franca Crivella ha scritto:

    Per non parlare degli Inglesi con il loro giornalista……………ONLIO!!!!

  23. Franca Crivella ha scritto:

    Per Arginare Grillo, riabilitano anche la “mummia”!!!

  24. Antonio Gemma ha scritto:

    L’esercito di Silvio è già partito all’attacco…devi DIRE CHI E PERCHE’…Altrimenti vuol dire che vuoi fare un favore propri a B. loro sono maestri nel fare le vittime..

  25. Antonio Solazzo ha scritto:

    Ma guarda……un’altro testimone per il tappo.

  26. Mimmo Pappalardo ha scritto:

    Mah….io ho vissuto con la lira, con il debito pubnlico, con l’inflazione….c’era lavoro per tutti, tutti si compravano casa, e dopo due anni il mutuo non era più nulla…..oggi giappone ed inghilterra stampandosi moneta se ne fregano del debito e spendono…..noi non possiamo più, soldi non ce ne danno….forse ci salveremo tornando al baratto.

  27. Alan Ford ha scritto:

    per forza, fosse stato per gli italiani sarebbe ancora sul trono, il frodatore.

  28. Giampaolo Galliani ha scritto:

    forse non hai capito, hanno creato una crisi ad hoc contro tutta l’Italia per far fuori lui, adesso lo scotto lo stiamo pagando tutti….non solo lui…..capisci la tragedia di tutti noi

  29. Umberto Banchieri ha scritto:

    Sì, come no… apposta per noi hanno creato una crisi che ha mandato l’economia americana e di mezzo mondo occidentale sul tracollo… meno vittimismo da due soldi… il mondo non gira intorno a noi…

  30. Trevisani Giuseppe ha scritto:

    Smettiamola con queste balle spaziali: Che i vertici e i funzionari fossero preoccupati di come berluscono aveva ridotto l’economia del paese è solo un fatto normale dato che l’italia è una delle grandi economie dell’UE, e non c’era certo bisogno do un complotto per farlo cadere, al momento opportuno glie mancata la terra sotto i piedi perchè le istituzioni gliel’hanno tolta. In quanto al millantato colpo di stato che pregiudicato Arcolano va raccontando non è altro che una stupidaggine sostrenuta dsa lui e da dai suoi pasdaran come il Sen. Romani. Poveretti quantisiete patetici!!!

  31. Ignazio Piccione ha scritto:

    Non oso neanche immaginare cosa sarebbe a ruoli invertiti: GIROTONDINI per le strade a cantare BELLA CIAO, VAFFA DAY, TETTI UNIVERSITARI OCCUPATI, TETTI DI CAMERA E SENATO INVASI DA GRILLINI.

  32. Pingback: Sentite Schulz: "Grillo non va preso sul serio" | Imprese a 5 StelleImprese a 5 Stelle

  33. Pingback: Berlusconi e il golpe 2011, le carte inedite - Termometro Politico

Lascia un commento