•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 26 maggio, 2014

articolo scritto da:

Elezioni europee 2014: Pd boom oltre il 40% M5S al 21,1% Forza Italia al 16,8% Bene la Lega, passano Ncd e Tsipras

grillo renzi

Elezioni europee: Domenica 25 Maggio si vota per rinnovare il Parlamento europeo. L’Italia esprimerà 73 deputati europei sui 751 che compongono il Parlamento Europeo.

PER SEGUIRE TUTTE LE NOSTRE DIRETTE DIVENTA FAN SU FACEBOOK E SEGUICI SU TWITTER PER DIBATTERE E COMMENTARE INSIEME A NOI QUESTE ELEZIONI ISCRIVITI AL NOSTRO FORUM ||| PREMI F5 PER AGGIORNARE LA PAGINA E SEGUIRE LA DIRETTA OPPURE CLICCA QUI|||

 

07.52 Gli europarlamentari italiani eletti circoscrizione per circoscrizione in base ai dati ufficiali del Viminale

NORD OVEST

Pd 9 (Mosca, Cofferati, Bresso, Toia, Panzeri, Briano, Morgano, Benifei, Viotti)

M5S 4 (Beghin, Valli, Evi, Zanni)

FI 3 (Toti, Comi, Cirio)

Lega Nord 2 (Salvini – al quale potrebbe subentrare Ciocca – e Buonanno)

Ncd 1 (Lupi – ma il ministro dovrebbe lasciare il posto a Massimiliano Salini, secondo con 27.013 preferenze)

Tsipras 1 (Ovadia – rinunciatario, al suo posto potrebbe andare Curzio Maltese)

NORD EST

Pd 6 (Moretti, Zanonato, Kyenge, De Castro, De Monte, Schleini)

M5S 3 (Borrelli, Affronti, Giberton)

FI 2 (Gardini, Sernagiotto )

Lega Nord 2 (Salvini, Tosi)

Sudtiroler Volkspartei 1 (Dorfmann)

CENTRO

Pd 7 (Bonafé, Sassoli, Gasbarra, Bettini, Danti, Costa, Gualtieri)

M5S 3 (Agea, Castaldo, Gamburrano)

FI 2 (Tajani, Mussolini)

Lega Nord 1 (Mario Borghezio)

Tsipras 1 (Spinelli – rinunciataria)

SUD

Pd 6 (Pittella, Picierno, Gentile, Paolucci, Cozzolino, Caputo)

M5S 5 (Adinolfi, Ferrara, D’Amato, Aiuto, Pedicini)

FI 4 (Fitto, Patriciello, Martusciello, Matera)

Ncd 1 (Cesa)

Tsipras 1 (Spinelli -rinunciataria, al suo posto potrebbe andare Marco Furfaro, secondo con 21.826 preferenze )

ISOLE

Pd 3 (Soru, Chinnici, Giuffrida)

M5S 2 (Corrao, Moi)

FI 2 (Pogliese, Cicu)

Ncd 1(La Via)

 

14.19 Grillo ironizza sulla sconfitta: “Vincono loro, ma è meraviglioso lo stesso. Intanto io mi prendo un maalox”

13.41 “Juncker è il nostro candidato e cioè quello del Ppe. Noi andiamo ad affrontare il dibattito con il nome di Juncker, ma nessuno dei due partiti può da solo decidere il presidente”, quindi ci dovranno essere delle “consultazioni”. Angela Merkel ha risposto così all’ipotesi di un terzo candidato per la presidenza della Commissione. 13.39  “Come ha detto il segretario Salvini ora ci candidiamo a ricostruire il nuovo centrodestra, come io avevo anticipato al nostro Congresso del 2012, e il modello è quello della Csu ma a trazione leghista”: lo ha detto all’ANSA il presidente lombardo Roberto Maroni, commentando il voto di ieri 13.38 “Insieme verso il futuro. Un milione e duecentomila grazie agli italiani che ci hanno votato. Sono tantissimi e ci consentono di andare a Bruxelles al primo tentativo. Abbiamo fronteggiato la tempesta e lo tsunami non ci ha travolto”. Lo scrive su Facebook Angelino Alfano

13.30 Grillo non si arrende e cita De Andrè. “verremo ancora alle vostre porte e grideremo ancora più forte”

13.28 Saranno 32 gli europarlamentari del Pd che approderanno a Strasburgo, 17 quelli del Movimento Cinquestelle e 13 quelli di Forza Italia, in base alla suddivisione dei seggi. A completare la delegazione italiana saranno 5 rappresentanti della Lega, e 3 ciascuno per Nuovo centrodestra e Lista Tsipras, in totale 73 deputati.

13.00 “Un risultato un po’ sotto le aspettative”. Lo dice il consigliere politico di Forza Italia Giovanni Toti, intervistato da Studio aperto. “Dobbiamo considerare che il centrodestra era balcanizzato in queste elezioni europee e nel suo complesso ha conseguito un risultato tutto sommato non troppo distante dal 2013”. Per Toti si tratta di “continuare sulla via del rinnovamento” perché questo vogliono gli elettori.

12.45 “Non considero questo risultato la legittimazione personale. Mi ha fatto piacere vedere al Nazareno un gruppo dirigente. Ieri non ha vinto una persona, c’era una foto di gruppo”. Lo dice il premier Matteo Renzi in conferenza stampa a Palazzo Chigi.

12.32  Un risultato straordinario, comunque. Eravamo spariti, adesso ci siamo, e questa per noi è già una grande vittoria. Di fatto partivamo dallo 0,0%. Molta gente era convinta che ci fossimo sciolti. Invece abbiamo riaffermato la nostra presenza e non è poco. Ci siamo riproposti con un partito rinnovato e una lista di persone con buone idee”. Lo afferma il segretario dell’Idv Ignazio Messina al Corriere della Sera. “Siamo andati da soli, scegliendo la strada più difficile, senza preoccuparci delle asticelle, rivolti a quei tantissimi italiani che non si sentivano rappresentati da nessuna forza politica”, dice Messina. Adesso, aggiunge, “continueremo a lavorare all’interno della coalizione di centrosinistra”

12.15 Ecco i possibili eletti secondo Termometro Politico

NORD OVEST

Pd 9 (Mosca, Cofferati, Bresso, Toia, Panzeri, Briano, Morgano, Benifei, Viotti)

M5S 4 (Beghin, Valli, Evi, Zanni)

FI 3 (Toti, Comi, Cirio)

Lega Nord 2 (Salvini – al quale potrebbe subentrare Ciocca – e Buonanno)

Ncd 1 (Lupi – ma il ministro dovrebbe lasciare il posto a Massimiliano Salini, secondo con 27.013 preferenze)

Tsipras 1 (Ovadia – rinunciatario, al suo posto potrebbe andare Curzio Maltese)

NORD EST

Pd 6 (Moretti, Zanonato, Kyenge, De Castro, De Monte, Schleini)

M5S 3 (Borrelli, Affronti, Giberton)

FI 2 (Gardini, Sernagiotto )

Lega Nord 2 (Salvini, Tosi)

Sudtiroler Volkspartei 1 (Dorfmann)

CENTRO

Pd 7 (Bonafé, Sassoli, Gasbarra, Bettini, Danti, Costa, Gualtieri)

M5S 3 (Agea, Castaldo, Gamburrano)

FI 2 (Tajani, Mussolini)

Lega Nord 1 (Mario Borghezio)

Tsipras 1 (Spinelli – rinunciataria)

SUD

Pd 6 (Pittella, Picierno, Gentile, Paolucci, Cozzolino, Caputo)

M5S 5 (Adinolfi, Ferrara, D’Amato, Aiuto, Pedicini)

FI 4 (Fitto, Patriciello, Martusciello, Matera)

Ncd 1 (Cesa)

Tsipras 1 (Spinelli -rinunciataria, al suo posto potrebbe andare Marco Furfaro, secondo con 21.826 preferenze )

ISOLE

Pd 3 (Soru, Chinnici, Giuffrida)

M5S 2 (Corrao, Moi)

FI 2 (Pogliese, Cicu)

Ncd 1(La Via)

12.10 Il 25 febbraio il Termometro Politico pubblicava: bacino potenziale per il PD di renzi 9 milioni di voti, M5s perde 3 milioni di voti http://www.termometropolitico.it/103316_sondaggi-approfondimento-su-astensione-e-voti-assoluti.html

12.00 “Spero che gli eurodeputati di Berlusconi e Alfano non si siedano con quelli della Merkel perchè chi sta con lei non può non essere alleato della Lega”: lo ha detto Matteo Salvini durante una conferenza stampa in via Bellerio

11.58 Record di preferenze per Raffale Fitto. A meno di 5 sezioni dalla fine dello spoglio sulle 1.789 totali, il candidato di Forza Italia, capolista nella circoscrizione meridionale totalizza 282.993 preferenze. Con questi numeri, l’ex ministro per gli Affari regionali, è il candidato più votato d’Italia e il primo a staccare il biglietto per Bruxelles. Non solo. Il boom di voti fa vincere a Fitto, ex presidente della regione Puglia, il ‘derby azzurrò con Giovanni Toti, consigliere politico di Berlusconi che era capolista nel nord-ovest.

11.56 La situazione in Europa SkyTg24                  

 

 

 

 

 

 

 

 

11.45 Stima distribuzioni seggi dei partiti italiani al prossimo parlamento europeo  Seggi italiani europee                

 

 

 

 

 

 

11.37 Dati Circoscrizione per Circoscrizione (per vederli in grande cliccate sulle immagini)  Centro Isole Nord Est Nord Ovest Sud                                                                                                                  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

11.35 Migliorano le Borse europee che riducono il divario da Milano (Ftse Mib +2,5% a 21.260 punti) dopo il successo elettorale del Pd di Matteo Renzi. Francoforte sale infatti dell’1% e Madrid dello 0,7%, mentre resta cauta Parigi (+0,39%) dopo la vittoria del Front National e l’insuccesso del Ps. Chiusa Londra per il Bank Holiday di primavera, così come Wall Street.

11.25 I dati dell’affluenza Regione per Regione. Per leggerli cliccate qui 

11.11 I dati definitivi delle Europee Dati definitivi   11.09 Il dato definitivo del Viminale per le Europee nella Circoscrizione nord orientale (Emilia Romagna, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia), vede il Pd al 43,53%%, il Movimento 5 Stelle al 18,96%, e Forza Italia al 12,96%. La Lega Nord si attesta all’9,93%, seguita da L’altra Europa con Tsipras (3,66%), Ncd-Udc (3,07%), Fratelli d’Italia-An (3,07%), Svp (2,41%), Verdi Europei (1,11%), Scelta Europea (0,65%), Italia dei Valori (0,42%), Io Cambio-Maie (0,17%)

11.05 Riappare Grillo con un tweet

11.04 Il presidente del Consiglio e segretario del PD, Matteo Renzi, terrà una conferenza stampa a palazzo Chigi alle 11:30 per commentare il risultato elettorale

10.50 “Sono momenti duri e vanno vissuti tutti, fino in fondo. Io sono fiero di quel che abbiamo fatto questi mesi. Non mollerò certo adesso”. Così Alessandro Di Battista, tra i volti più noti del M5S, commentando su Fb i risultati elettorali e la flessione dei grillini. “Credo fermamente che il M5S andrà al governo”, scrive Di Battista dopo aver ringraziato “tutti gli attivisti, tutti i volontari, tutti i miei fantastici colleghi che si sono impegnati come pazzi per combattere per il bene comune. Il cambiamento culturale è lento, più lento del previsto, ma è inarrestabile. Buona notte a tutti”. “Già dalla prossima settimana continuerò con le agorà (come me faranno tantissimi colleghi) e continuerò a fare tutto quel che abbiamo fatto. Portare le nostre idee e i valori dell’onestà in Parlamento, stare sempre in mezzo alla gente provando a far capire ancora con più forza (le delusioni possono anche darti più forza se credi in quel che fai) che oggi ci stiamo noi in Parlamento ma domani ci sarà qualcun altro, continuerò a restituire i soldi e a fare il portavoce”, assicura Di Battista.

10.42 “Il risultato elettorale di queste Europee ci consegna un’innegabile sconfitta”. Lo afferma Stefania Giannini, segretario di Scelta civica e ministro dell’Istruzione

10.25 “Ora bisognerà organizzare al più presto le elezioni”. Così il leader di Syriza, Alexis Tsipras, in collegamento da Atene ha chiesto al premier greco Antonis Samaras di farsi da parte dopo che il risultato delle elezioni lo ha “delegittimato”

10.18  Sono il leghista Matteo Salvini e l’azzurro Raffaele Fitto i candidati più votato alle elezioni europee: l’ex presidente della Puglia Fitto – nella circoscrizione Sud – ha incassato 275.299 voti, il segretario della Lega ne ha incassati 331.381 anche se divisi in due circoscrizioni (222.720 mila nella circoscrizione Nord Ovest e 108.661 nel Nord Est). Fra le donne la più votata è stata la capolista del Pd al Centro Simona Bonafè con 246.336 voti, mentre 230.009 ne ha ottenuti Alessandra Moretti al Nord Est. Giovanni Toti, che Forza Italia ha candidato nel Nord Ovest, ha invece ottenuto 148.291 preferenze.

10.12 L’affluenza alle urne per le europee – sono i dati definitivi diffusi dal Viminale – è pari al 58,7% degli aventi diritto, in calo di quasi otto punti rispetto alle ultimi europee quando andò a votare il 66,4%. Per le comunali ha votato il 71% degli italiani, in calo di oltre cinque punti: alle ultime elezioni aveva votato il 76,4%.

10.00 Eletti nella circoscrizione Sud

Pd: Pittella, Picierno, Gentile, Paolucci, Cozzolino, Caputo, Ferrandino

M5S: Adinolfi, Ferrari, D’Amato, Pedicini, Casili

Forza Italia: Fitto, Patriciello, Martusciello, (Matera)

Ncd: Cesa (Scopelliti)

Tsipras: Spinelli (Arminio, Rea)

9.50 STIMA SEGGI
PARTITO DEMOCRATICO 32
MOVIMENTO 5 STELLE 16
FORZA ITALIA 13
LEGA NORD 5
NCD UDC 3
L’ALTRA EUROPA CON TSIPRAS 3
SVP 1

9.47 “Il risultato non è esaltante, non è buono. Il nostro obiettivo era il 20%, siamo tre punti sotto”, dice Renato Brunetta, Forza Italia, intervistato da Radio Capital.

9.45 La Sardegna ‘rischia’ di eleggere tre eurodeputati. Non era mai successo

Renato Soru del Pd, Giulia Moi del Movimento Cinquestelle e Salvatore Cicu di Forza Italia. L’accorpamento con la Sicilia, infatti, ha sempre penalizzato gli elettori sardi che si trovano ‘in inferiorità numerica’ rispetto ai ‘cugini’ siciliani.

9.40 RIPARTIZIONE SEGGI SU RISULTATI QUASI DEFINITIVI

PARTITO DEMOCRATICO 40,81% 33 SEGGI
MOVIMENTO 5 STELLE 21,15% 17 SEGGI
FORZA ITALIA 16,8% 14 SEGGI
LEGA NORD 6,15% 5 SEGGI
L’ALTRA EUROPA CON TSIPRAS 4,03% 3 SEGGI
SVP 0,5% 1 SEGGIO

9.30 Dati definitivi Nord Ovest, grande sorpresa di queste elezioni

Concluso lo scrutinio nelle 16.012 sezioni della circoscrizione nord-ovest. Hanno votato 8.372.695 (65,98%) elettori. Questi i dati per le elezioni europee: Pd 40,6%; M5S 18,4%; Forza Italia 16,2%; Lega Nord 11,7%; L’altra Europa con Tsipras 3,8%; Ncd-Udc 3,4%; Fdi-An 3,1%; Verdi Europei-Green Italia 1%; Scelta Europea 0,6%; Italia dei Valori 0,6%; Io Cambio-Maie 0,1%.

9.20 Pd batte record a Milano Con il 44,9% ha superato il precedente ‘record’ del 40,9% conseguito dalla Lega Nord nelle elezioni comunali del 1993

9.10 Renato Soru, per il Partito Democratico, è parlamentare europeo. È stato il candidato più votato nella Circoscrizione Sicilia-Sardegna. Il risultato definitivo indica 182.752 preferenze, ed ha superato la capolista Caterina Chinnici con 133.876 voti.

soru

08.55 Dati Reali: Pd: 40,8%, M5S 21,1%, Forza Italia 16,8%, Lega Nord 6,1%, Ncd 4,3% Lista Tsipras 4%

Dati reali

08.21 “Se vinceva Grillo si doveva dimettere il Governo e Napolitano, con questo risultato chi si deve dimettere? La domanda è rivolta a Grillo”: a dirlo con un tweet Flavio Zanonato (Pd), a commento delle elezioni europee che hanno visto l’affermazione del Pd

08.00 “Un successo straordinario del Pd e un netto ridimensionamento del M5S. Gli elettori hanno punito chi ha puntato sulla demagogia e sulla rissa”. Questo il primo commento del sindaco di Torino, e presidente nazionale dell’Anci, Piero Fassino

07. 45 Il leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo ha lasciato poco prima delle 9 la sua villa di Sant’Ilario. Grillo, a bordo di una Kia bianca guidata da un’autista, non ha parlato con i giornalisti, ma ha sorriso ed ha fatto il gesto di pugnalarsi al cuore

07.00 “Minacciare le urne? Non c’è nessuna minaccia. Abbiamo l’impegno delle riforme da approvare. Si potrebbe avere la tentazione di andare al voto ma contano di più gli interessi dei cittadini”. Lo ha detto il ministro per le riforme Maria Elena Boschi su La7 commentando le conseguenze politiche in Italia dopo i risultati delle Europee

06.45 Il Pd potrebbe diventare il primo partito nel gruppo S&D del nuovo Parlamento europeo. Secondo i dati provvisori sul voto tedesco, la Spd avrebbe 27 seggi (quattro in più rispetto alla rappresentanza nel Parlamento uscente), mentre il Pd – secondo le ultime proiezioni sul voto italiano – arriverebbe a 31.

05.32 “Il problema è che la destra vince dappertutto in Europa tranne che in Italia, dunque il problema è che il centrodestra in Italia non c’è più e quindi bisognerà reinventarlo”. Lo ha detto il segretario della Lega Matteo Salvini prima di lasciare la sede di via Bellerio, dove ha commentato lo scrutinio delle europee

04.01  Il partito neonazista tedesco Npd, sfuggito qualche tempo fa alla prospettiva d’essere messo fuori legge, farà entrare per la prima volta un suo deputato nel parlamento europeo. Lo confermano i dati ufficiali. Dati che in Germania ribadiscono il primo posto della Cdu-Csu di Angela Merkel, il recupero dell’Spd, nonchè un buon risultato degli euroscettici. L’Ndp conquista da parte sua l’1% dei consensi. In assenza di sbarramento, piazzano almeno un deputato anche altre forze minori: dal partito animalista a quello per la Famiglia

03.00 “La democrazia paga. Le epurazioni e i comizi di Norimberga fanno paura e scatenano la reazione”. Questo il commento dei senatori Luis Alberto Orellana e Lorenzo Battisti, ex 5 Movimento Stelle ora al iscritti al Gruppo Misto, sul risultato del M5S alle elezioni europee

02.30 La nostra diretta continua sul Forum qui

02.30 Proiezione IPR

Proiezione IPR 75%

M5S

02.01 Morra e Lombardi del M5s “Aspettiamo domani, aspettiamo dato certo. Aspettiamo 80-85% delle schede scrutinate per avere un trend certo”

Infografica

01.54 Milano (sez. 911 su 1.248): pd 44,85, fi 16,71, m5s 14,21, lega 7,46, tsipras 6,5, ncd 5, fdi 2,75, verdi 1,21

01.49  Quarta proiezione EMG per La7: Pd 41,6% M5s 21,7% Fi 15,8% Lega 6,1% Tsipras 4,2% Ncd 4,1% Fdi 3,6%

01.42  Comune di ROMA- Sezioni 1.000 su 2.600 – Pd 42,75 M5S 25,58 FI 13,37 Tsipras 6,10 FdI-An 5,31 Ncd 3,58 Lega 1,45 Comune di NAPOLI – Sezioni 133 su 886 – Pd 40,10 M5S 24,77 FI 18,75 Tsipras 7,31 FdI-An 2,74 Ncd 3,29 Lega 1,15

 01.40 Delusione degli attivisti del M5s sul blog di Grillo

M5S

01.38 Fassina si complimenta con Renzi

01.33 Primo tweet di Renzi dopo i risultati delle proiezioni. “Un risultato storico. Commosso e determinato adesso al lavoro per un’Italia che cambi l’Europa. Grazie #unoxuno. @pdnetwork #senzapaura”

01.32  Il vicesegretario del Pd Serracchiani “risultato straordinario che premia programma ed iniziativa Italia in Europa”

Renzi

 

01.25 Proiezioni Rai con copertura del 45%: PD 41,8% M5S 21,6% Forza Italia 16,3% Lega Nord 6% Tsipras 4,1% NCD 4,1%

01.19 Terza Proiezione SWG per SkyTg24: Pd 41% M5S 22,1% Forza Italia 16,4% Lega Nord 6% Ncd 4,3% Lista Tsipras 4% Verdi 0,9%, Scelta Europea 0,7% Copertura sezioni 73%

01.16 Terza Proiezione EMG per La7 (Copertura 30%)  Pd 41,2% M5s 22 Fi 15,4% Lega 6,6% Tsipras ed Ncd 4% Proiezione la7 01.01 Secondo TP la Lista Tsipras supererà la soglia di sbarramento

  ——————————————————————————————————————–

Qui sotto in esclusiva la mappa elettorale con i risultati delle elezioni europee (2004-2009). I programmi dei principali partiti politici italiani presenti alle prossime elezioni europee. Nello speciale elezioni europee 2014 trovate tutte le dichiarazioni dei politici, i sondaggi e tutte le informazioni relative. Se volete sapere invece quale partito è più vicino alle vostre idee leggete qui. Mappa italia europee Ultimissime temperature – Ultimissime previsioni meteo relative ad alcune significative località italiane. La media delle temperature fornite nelle ultime due settimane da diversi meteorologi individua ancora in Firenze la città più calda d’Italia con 32°. Insegue il capoluogo ligure Genova, con una temperatura media di 26,9° (dato più alto, per intenderci, di quello registrato nell’inaspettata “gran giornata di sole” dello scorso anno). Stabilmente più bassa, invece, la temperatura di Milano- Cesano Boscone, che, secondo gli ultimi rilevamenti, si attesta sui 18,4°. Molto più freddo a Varese 5,6°, e ancor più rigido il clima della Valle dei Templi di Agrigento, che si attesta a 5,1°. Al di sotto dei 4° necessari affinché ci si possa accomodare sulle panchine del nostro Continente (rimanendo altrimenti assiderati) sono il quartiere della Garbatella a Roma con una temperatura di 3,6° e la Magna Grecia con un ulteriore peggioramento a 3,4°. Molto critica la situazione del quartiere che ospita l’Università Bocconi, dove non dovrebbero esserci più di 2°.

——————————————————————————————————————–

NOTIZIE PRECEDENTI

00.47 Ironia su twitter dopo le prime proiezioni. L’hashtag utilizzato da Grillo #vinciamonoi è stato trasformato in #vinciamopoi

00.38 Proiezione Swg per Sky TG24 con copertura al 50%: PD 40,1% M5S 22,5% Forza Italia 16,6% Lega Nord 5,9% Proiezioni swg 00.36 Ecco i dati in base alla II proiezione Ipr marketing per Rai (Ricerca soggetta a errore-riproduzione riservata) sulle elezioni Europee, con copertura del campione 20%: – PARTITO DEMOCRATICO-PSE 41,4% – MOVIMENTO 5 STELLE 22,4% – FORZA ITALIA 15,7 – LEGA NORD 6,1% – L’ALTRA EUROPA CON TSIPRAS 4,1% – NCD NUOVO CENTRO DESTRA UDC 3,9% – FRATELLI D’ITALIA – AN 3,5% – GREEN ITALIA – VERDI EUROPEI 0,9 % – SCELTA EUROPEA 0,8 % – ITALIA DEI VALORI 0,6 % – SVP 0,4 % – IO CAMBIO MAIE 0,2 %

00.33 Il Giornale titola: “Renzi asfalta Grillo”

00.20 PROIEZIONI TERMOMETRO POLITICO – PD 40; M5S 23; FI 16; LN 5,5; NCD 4,5; Tsipras 4; FDI 3; SE 1,5; ALTRI 2,5 00.14 “Sono contento se Angelino Alfano non supererà la soglia del 4%”: così Antonio Ingroia alle Pecoropee, gli speciali elezioni di ‘Un Giorno da Pecora’ Rai Radio2

00.12 Il ministro dei Rapporti con il Parlamento Maria Elena Boschi (pd) “Se proiezioni saranno confermate, per noi momento storico”

00.10 >Morra del M5S “siamo abituati a ragionare su certezze. le proiezioni appartengono al mondo dell’ipotetico…noi siamo anche contro il gioco d’azzardo”

00.08 Prime proiezioni TgLa7 dopo gli exit poll copertura campionaria bassa Pd 39% M5s 22,4% Fi 15% Lega 6,9% Tsipras 4,9 Ncd 4,2% Fdi 3,7% tgla7 00.04 Prima proiezione IPR per Rai PD 40,2% M5S 23,1 FI 16,0 Lega 6,5 Tsipras 4,0 NCD 4,0

00.03  Prima proiezione di Swg per SkyTg24: Pd 36,8-38,8 M5s 23,3/25,3 Forza Italia 15,6-17,6% Lega Nord 5,3- 6,3% Tsipras 3,8-4,8% Ncd 3,6-4,6% proiezioni sky 2 proiezioni sky 23.57 L’esponente di Forza Italia, Rotondi “Se fosse vero dato 18% sarebbe già un successo”

23.56  Roberta Lombardi (M5s) “Sono usciti gli exit poll, noi ci basiamo su fatti. faremo dichiarazioni quando escono i primi dati e le relative proiezioni. per ora vi posso dire che sarà una lunga notte”

23.53  Instant Poll SkyTg24: PD al 27% M5S 32,8%  FI 21% LN 3,2% Tsipras 3,8% NCD 3,0% FI 5,8%

23.52  Proiezioni Tp: Il primo posto del PD non dovrebbe essere in discussione

23.50 Secondo exit poll TgLa7 – Pd 34,5 M5S 25,5 FI 17,0 Lega 6,5 Tsipras 4,5 Ncd-Udc 4,5 Fdi-An 3,5 Sc.eur. 1,1

23.47 “Se c’erano dubbi su un possibile sorpasso da parte del M5Si? No, ma c’era un clima strano dopo la batosta dello scorso febbraio stavamo attenti, nessuno voleva fare facile trionfalismi. Tsipras? Non mi stupisce e mi fa piacere che ci sia una sinistra con cui dialogare”: così Alessandra Moretti, deputata del PD, alle Pecoropee, gli speciali elezioni di ‘Un Giorno da Pecora‘ Rai Radio2. La Moretti ha anche spiegato dove sta apprendendo i risultati elettorali: “sono a casa, a guardare Peppa Pig con i miei cuccioli, molto rilassata”.

23.44 Civati dal suo blog: “Per ora la cosa che si capisce è che Exit Alfano. Ma attendiamo i dati definitivi, come si suol dire e ripetere per ore, in questi casi. Il Pd farebbe il botto. M5s confermerebbe il dato dello scorso anno. Bene la Lega. Fi e Ncd farebbero il risultato del Pdl dello scorso anno. Battiquorum per Tsipras”

23.32 Fonti Rainews24: “Vertici M5s: nessun accordo con Le Pen” Ansa Intention Pool 23.30 L’anti-Ue britannico Farage: “Non è mai accaduto prima che un partito come il nostro vincesse le elezioni”

23.18   Exit Pool TgCom: TGCom Pd 27/34% M5s 24/31% Fi 16/21% Lega Nord 4/7% Ncd 3/6%

23.00 Exit poll di Masia per la 7 Pd 33% M5s 26.5 Fi 18% Lega 6% Tsipras 4,2 Ncd 4% Fdi 3,8% exit poll la 7 masia elezioni europee 2014 risultati seggi europarlamentari eletti   22.55 Stime e grafici Parlamento europeo parlamento europeo composizione e risultati 2014 22.50 Mancano dieci minuti alla chiusura dei seggi 22.45 Grafico della composizione del Parlamento europeo secondo stime e proiezioni stima parlamento europeo elezioni europee 2014 22.40 Formigoni su Twitter contro “ciarpame vario”

22.35 Stima composizione Parlamento Europeo (CEST) EPP 211 S&D 193 ALDE 74 GREENS/EFA 58 GUE/NGL 47 NA 40 ECR 39 EFD 33 Others 56 22.35 La proiezione sul Parlamento Europeo: 211 ai popolari, 193 socialisti, liberali 74, verdi 58… 22.33 Le Pen “I francesci hanno punito i partiti per le loro bugie” 22.30 Nel Regno Unito secondo i sondaggi si prospetta testa a testa tra Ukip e Labour 22.25 Belgio e Malta sono i Paesi in cui si è votato di più 22.20 Il dato dell’affluenza in Italia dovrebbe smentire i timori per l’alto astensionismo 22.15 Repubblica si scusa con utenti per pubblicazione exit poll prima del tempo

22.10 L’affluenza in Italia intorno al 60%

22.00 Affluenza Uk 36% Polonia 21%

21.50 In Danimarca in testa gli euroscettici del Danish People Party. Secondo i primi exit poll diffusi, quello che si prefigura è un vero e proprio boom degli Euroscettici che otterrebbero il 23,1% delle preferenze.

21.40 Buoni risultati per la destra anche in Ungheria

21.35 Le Pen: “La Francia è stata, è e resterà il cuore politico dell’Europa”

21.30 Svezia, per gli exit poll bene i socialdemocratici e male i popolari

21. 20 In Portogallo i socialisti in testa secondo i primi exit poll

21.05 Premier francese Manuel Valls (Ump) commenta il voto e parla di “terremoto”

21.00 Le Pen a Grillo ed euroscettici: “Unitevi a noi”

20.50 Anche in Austria si prospetta affermazione estrema destra

20.45 M. Le Pen: “Popolo sovrano si riprende il suo destino, Hollande sciolga Assemblea Nazionale” exit poll e risultati elezioni europee francia italia seggi europarlamentari eletti 20.40 Secondo gli exi poll anche in Danimarca, come in Francia, avanza la destra euroscettica: Danish People Party, primo partito con il 23,1% (+8 per cento sul 2009)

20.35 Aumenta l’affluenza rispetto al 2009 in Lituania, Francia, Spagna, Romania e Croazia. 

20.30 Merkel in Germania, Tsipras in Grecia e Marine Le Pen in Francia. Affermazioni dei leader nazionali nelle elezioni europee

20.20 Il Front National passa dal 6% del 2009 al 25% indicato dagli exit poll (europee 2014) Primo commento di Len “Terremoto politico”

20.10 Exit Poll Francia: Front National di Le Pen primo partito al 25%, segue la destra gollista Ump attorno al 20%- Tracollo dei socialisti di Hollande al 14%

19.45 Repubblica lancia per errore exit poll ed instant poll Italia rep 19.40 Exit Poll Grecia:  Syriza di Tsipras primo partito tra il 26 e il 30%

19.30 L’affluenza, in base agli ultimi dati, sarebbe del 43%

19.20 Alle ore 19 l’affluenza ha superato il 40%, più astensione al Sud.

19.00 Dall’estero, la Germania dice ancora Merkel ma socialdemocratici crescono.  Si conferma il primo partito, in Germania, la CDU di Angela Merkel che ha ottenuto, stando agli exit poll, il 36%, l’SPD segue con il 27,5%. Grande affermazione per il partito antieuro Alternaive Fuer Deutschland con il 6,5%. I Verdi hanno il 10,5%. La Linke avrebbe il 7,5%. I Liberali, usciti dal parlamento nazionale, avrebbero ottenuto il 3%. Schulz: “Grande giorno per questi fieri socialdemocratici”.

18.30 “Volevo controllare la lista dei candidati”. Così si è giustificato un rappresentante di lista del M5s che, in cabina elettorale ad Annone Veneto (Venezia), ha usato un telefono cellulare. Scoperto dal presidente del seggio, sono intervenuti i carabinieri ed è scattata la denuncia di rito per violazione della legge elettorale. Gli stessi militari avevano segnalato, mano mano che gli elettori giungevano al seggio, di non utilizzare mezzi informatici come ampiamente pubblicizzato da appositi cartelli.

18.00 Un uomo è entrato armato di un coltello nel seggio allestito nella scuola Paolo Balsamo di Termini Imerese (Pa). Ha puntato l’arma contro una scrutatrice, minacciandola. Secondo i primi accertamenti sarebbe affetto da problemi psichici. E’ intervenuta la polizia di vigilanza al seggio e l’ha arrestato. La scrutatrice non è stata ferita.Luigi Marchi, 63 anni, era in cura da uno psichiatra per problemi di depressione, dopo la separazione dalla moglie. Ha inveito contro la scrutatrice con un coltello e una mazza.

17.30 Dall’estero. Prime proiezioni del voto per le europee in Austria:i popolari Oevp restano al primo posto con il 27,8% (-2,2%), i socialdemocratici Spoe stabili al 23,7%, mentre il grande vincitore sarebbe il partito di destra euroscettico Fpoe, terzo con il 19,9% (+7,2%). I seggi hanno chiuso alle 17 e le proiezioni sono sul 18% delle schede, secondo l’agenzia Apa. Uno “straordinario successo”: il leader del partito di destra austriaco Fpoe, Heinz-Christian Strache, gioisce per il risultato ottenuto alle europee, che stando alle proiezioni in corso avrebbe superato il 20%. “Da dieci anni vinciamo una elezione dopo l’altra e oggi siamo sopra il 20%. Un risultato che i nostri avversari non potranno certo ridimensionare”, ha detto. Si tratta del partito che vuole limitare l’accesso degli immigrati in Austria, proponendo anche un’uscita dagli accordi di Schengen.

16.30 Secondo il dato dell’affluenza delle ore 12 (16,6%), al momento l’analisi della distribuzione territoriale dell’affluenza sembra favorire Lega Nord e Pd e sfavorire Movimento 5 Stelle e Forza Italia. Finora infatti è più alto il numero di elettori recatisi alle urne che abitano in province tendenzialmente vicine al Partito democratico.

16.00 Dall’estero. Il tasso di partecipazione alle elezioni europee, prevista in ribasso a causa dell’euroscetticismo, è invece data in rialzo in molti Paesi. A cominciare da Francia e Germania; nel primo, l’affluenza è stata del 15,70% a mezzogiorno, in rialzo rispetto al 14,81% delle elezioni del 2009, mentre nel secondo, è stata del 25,6 alle 14 (contro il 20,2% nel 2009). Partecipazione alta anche in Portogallo (12,14% contro l’11,84% nel 2009).  In Spagna, l’affluenza è praticamente invariata rispetto al 2009 (23,83% alle 14 di oggi contro il 24,1% nella stessa ora di cinque anni fa).

15.30 “L’obiettivo è vincere e fare qualcosina in più del Pd”. Sono queste le parole che Beppe Grillo ha affidato ai giornalisti che lo attendevano all’entrata del seggio elettorale allestito nell’istituto professionale Marsano di Genova Sant’Ilario. Il leader del Movimento Cinque Stelle, violando il silenzio elettorale, non ha voluto fare previsioni sui risultati: “Le cose – ha detto – possono essere tutto il contrario di tutto. Non si riesce a capire”. Anche se ha sottolineato che ”i sondaggi sono lì lì”.

15.00 “Voto Forza Italia per me e per tutti gli italiani di buon senso. Stavolta voto anche per Berlusconi…”. Oggi a Roma per votare alle europee, Francesca Pascale, compagna di Silvio Berlusconi, si è recata in mattinata al seggio di piazza del collegio romano Francesca Pascale lancia Marina e prepara la sua ascesa 14.48 Alle 12 ha votato il 16,6% degli aventi diritto

14.33 Il Partito laburista al governo a Malta ha vinto una solida maggioranza dei voti alle elezioni europee, anticipa il premier Joseph Muscat, citando i risultati di sondaggi interni al partito. Secondo tali sondaggi, i laburisti avrebbero vinto il 53 per cento dei voti e il Partito nazionalista all’opposizione sarebbe rimasto fermo al 40 per cento. “Abbiamo vinto con una grande maggioranza, se le anticipazioni saranno confermate, al partito laburista saranno assegnati quattro dei sei seggi di Malta al Parlamento europeo”, ha affermato Muscat. L’affluenza alle urne a Malta, dove i seggi sono rimasti aperti ieri, ha raggiunto il 75 per cento.

14.06 Armato di due mazze da baseball e al grido “a morte i politici” ha colpito almeno sei persone in strada, ferendone una alla testa in modo grave anche se non sarebbe in non pericolo vita. È accaduto a Torvaianica, vicino Roma. L’aggressore, un giovane di 24 anni, probabilmente sotto l’effetto di droga, è stato arrestato dai carabinieri della stazione locale. Nel corso di una perquisizione domiciliare, gli è stata trovata in casa marijuana e un manoscritto contro la classe politica e i carabinieri

13.58 Anche l’esponente del M5S Luigi Di Maio ha votato.

13.43 “Questo è un voto sull’Europa, ma l’Italia c’è dentro fino in fondo: il voto è per le Europee ma non abbiamo futuro fuori dall’Europa, quindi il voto è anche per noi”. Così l’ex presidente della Commissione europea Romano Prodi. Il Professore ha votato alle 13, accompagnato dalla moglie Flavia, nella sezione elettorale del liceo Galvani, nel centro di Bologna. Non ha voluto fare commenti nemmeno sui primi dati sull’affluenza. “Non voglio commentare i dati – ha detto – ma dire: ‘andate a votare!’ perchè è importante e lo dico soprattutto ai giovani”

13.30  Alle elezioni europee alle ore 12 l’affluenza alle urne a Roma è stata del 12,99%

13.00 Atto vandalico ai danni di un rappresentante di lista del Pd in un seggio a Vognogna (Verbano-Cusio-Ossola), Luca Pelletti: tutti i pneumatici della sua auto sono stati bucati e tagliati, davanti alla sua abitazione. Ne danno notizia l’on. Enrico Borghi ed il segretario di circolo di Vogogna, Davide Cantamessa. “È forte il nostro dubbio – affermano – che l’atto vandalico sia un’intimidazione riconducibile alle posizioni politiche di Pelletti, noto ed apprezzato attivista e sostenitore del Pd e della Lista Civica per Vogogna, ed al suo ruolo di rappresentante del nostro partito in una importante consultazione elettorale”

12.53 Fotografa la scheda elettorale dopo aver votato ma viene sorpreso dal presidente del seggio che fa intervenire i carabinieri. È accaduto a Bellizzi (Salerno) dove si vota anche per l’elezione del sindaco ed il rinnovo del Consiglio comunale. Un 33enne è stato denunciato in stato di libertà. L’episodio si è verificato nel seggio di Piazza de Curtis. I militari della compagnia di Battipaglia oltre al telefonino cellulare con il quale era stata scattata la fotografia hanno sequestrato anche la scheda elettorale.

12.50 Citazione rugbistica per Marine Le Pen, la leader del Front National data in testa dai sondaggi in Francia. Recandosi alle urne di Henin-Beaumont, roccaforte dell’estrema destra nel nord della Francia, la Le Pen ha invitato i suoi a “trasformare la meta”. “L’ipotesi di arrivare in testa in queste elezioni – ha dichiarato dopo il voto la Le Pen – è un’ipotesi credibile, adesso bisogna trasformare la meta”.

12.46  È un viavai continuo di elettori, nelle sezioni allestite nelle due scuole di via Scrosati, a Milano, ma quest’anno al seggio della Vincenzo Cardarelli nessuno deve fare il dribbling fra giornalisti e poliziotti: per la prima volta da moltissimi anni, non vota Silvio Berlusconi. Il leader di Fi aveva la residenza in questo quartiere alla periferia ovest di Milano, dove abitava la madre Rosa. Anche lo scorso anno era arrivato al seggio con grande seguito e fu addirittura contestato da tre Femen a seno nudo al grido di ‘Basta Berlusconì. “Ma quest’anno non vota, che ci fate qui?”, rispondono molti milanesi ai pochi giornalisti presenti

12.40 Beppe Grillo è arrivato alla sua casa a Sant’Ilario a Genova, proveniente dalla Toscana, per poi recarsi al seggio per il voto. Non ha rilasciato dichiarazioni. Un suo collaboratore ha detto soltanto ai cronisti «votiamo dopo». Presso la casa sulle alture di Genova e presso il seggio, poco distante, stazionano da stamani diverse troupe televisive e molti giornalisti che seguono la giornata elettorale del leader del Movimento 5 Stelle

12.37 Quando sono noti i dati relativi al 10% dei comuni sul totale di 8.057, l’affluenza alle urne per le elezioni europee, rilevata alle ore 12 di oggi, va attestandosi sopra al 16%. Nelle europee del 2009 l’affluenza alla prima rilevazione (le 22 di sabato 6 giugno) era stata del 17,8%, alle ore 12 di domenica 7 giugno del 30,7%.

12.22  Il tasso di partecipazione alle elezioni europee in Francia è del 15,70% a mezzogiorno, in rialzo rispetto al 14,81% delle elezioni del 2009. Lo ha reso noto il ministero dell’Interno. Fra i timori della vigilia nel Paese, quello di un astensionismo record dei francesi alle urne

12.06 “Grazie, sì. A Silvio Berlusconi. Lo diciamo perchè siamo parte della sua gente, e ci siamo sentiti rappresentati, difesi, stimati, amati da quest’uomo. Ha detto le nostre parole, quelle che la cultura dominante espressa da tivù e giornaloni o ignora o deride. Ha lottato con una mano legata dietro la schiena, ma è stato ed è decisivo per aver mostrato che esiste la via italiana all’Europa. Orgoglioso e insieme umile. Capace di una energia e di lucidità stupefacenti, stante l’ingiustizia subita che avrebbe atterrato un leone”. Lo scrive Il Mattinale, la nota politica redatta dallo staff del gruppo Forza Italia della Camera dei deputati. “A presente memoria. Ringrazieranno Berlusconi di questa sua presenza profetica e lungimirante anche quegli italiani che oggi, sbagliando e poi pentendosene, non lo votano. Il grillismo se mai troverà una roccia su cui infrangersi, interrompendo la sua marcia verso la dittatura del comico e del guru che giocano con la ghigliottina, sarà solo grazie alla testimonianza di Berlusconi. A sua volta il renzismo parolaio, con il suo voto di scambio a costo di portar via le provviste ai veri poveri, è stato smascherato dalla concretezza del leader di Forza Italia”, si conclude la nota.

11.45 Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha appena votato nel seggio elettorale della scuola ‘De Amicis’ a Pontassieve. Renzi si è presentato al seggio con la moglie Agnese e i tre figli. Uscito dalla cabina elettorale ha salutato gli scrutatori e, soffermandosi spesso con i concittadini, si è poi allontanato dalla scuola, dirigendosi alla messa

Renzi mentre vota al suo seggio

Il premier Matteo Renzi mentre vota presso il suo seggio (foto Ansa)

11.38 Il presidente della repubblica Giorgio Napolitano ha votato per il rinnovo del Parlamento europeo. Il Capo dello stato si è recato, accompagnato dalla signora Clio, nel seggio allestito in una scuola del quartiere Monti a Roma. Il Capo dello stato non ha risposto ai cronisti che hanno provato ad interpellarlo: “buona giornata a voi tutti”, ha detto loro avviandosi verso l’uscita

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano mentre vota presso il suo seggio (foto Ansa)

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano mentre vota presso il suo seggio (foto Ansa)

11.07  “È un terremoto per la Gran Bretagna oltre che per l’Europa”. Così il politologo britannico Charles Grant considera l’avanzata dei populisti antieuropei dell’Ukip nel voto per Strasburgo. “Tutti insieme – spiega – i partiti populisti anti-europei raggiungeranno forse un terzo dei seggi. A Strasburgo ci sarà ancora una netta maggioranza in grado di funzionare”

10.47 Il Viminale renderà noto in tarda mattinata il dato di affluenza alle urne registrato alle ore 12 in Italia per le elezioni europee. Non vi sarà il confronto con le precedenti europee, quelle del 2009, dal momento che si tratta di dati disomogenei in considerazione dei tempi diversi di apertura delle sezioni elettorali: cinque anni fa, infatti, si votò in due giorni: sabato 6 giugno(dalle 15 alle 22) e domenica 7 giugno (dalle 7 alle 22).

10.29 “È difficile saperlo, sarebbe come tirare a indovinare. Un’affluenza bassa potrebbe favorire nettamente il Partito democratico, perchè di solito ha un elettorato responsabile che riflette sul significato del voto, che in questo momento è appunto quello di contrastare le spinte antieuropeistiche”. Così il sindaco di Roma Ignazio Marino risponde a chi gli chiede se l’astensionismo potrebbe favorire il M5s alle elezioni europee. “Oggi io penso che quell’elettorato che ha premiato me, continuerà a premiare i candidati di prima grandezza che il Pd ha messo in campo per le europee – aggiunge – Penso anche che la scelta di Matteo Renzi di mettere con capolista tutte donne sia un segnale di rinnovamento che il partito vuole portare nella società”.

Ignazio Marino

Ignazio Marino

10.00 Un uomo, di cui non sono state rese note ancora le generalità, è entrato armato di un coltello nel seggio allestito nella scuola Paolo Balsamo di Termini Imerese (Pa). Ha puntato l’arma contro una scrutatrice, minacciandola. Secondo i primi accertamenti sarebbe affetto da problemi psichici. È intervenuta la polizia di vigilanza al seggio e l’ha arrestato. La scrutatrice non sarebbe ferita

9.50 “Grillo non fare la cicala, pensa alle formiche del tuo paese”: è lo striscione srotolato su un muraglione a pochi metri dal seggio elettorale dove vota il leader del Movimento 5 Stelle, l’istituto agrario Marsano, dal comitato di cittadini che chiede una nuova viabilità a Sant’Ilario, località dove Beppe Grillo vive.

9.45 “Gli ultimi anni sono stati i peggiori di tutta la storia dell’ Unione Europea, fra politiche di austerità e fragilità dei sistemi bancari: gli errori sono dovuti non alla politica europea ma alla mancanza di una politica europea, ecco perchè dobbiamo camminare in direzione opposta, rafforzando le istituzioni comunitarie e preparando progetti di crescita”. Lo afferma Romano Prodi in un editoriale sul Messaggero. prodi unomattina 8.00 Circa otto milioni di belgi sono chiamati oggi alle urne, per un triplo scrutinio – europee, politiche e amministrative – poche ore dopo un attentato antisemita che nel museo ebraico di Bruxelles ha provocato sabato almeno tre morti e un ferito grave. Si vota in alcune circoscrizioni fino alle 16:00. Seguiranno le prime proiezioni mentre i risultati dovrebbero essere noti all’inizio della serata. Se i nazionalisti fiamminghi (N-VA) del sindaco di Anversa Bart De Wever otterranno, com’è possibile oltre il 30% alle politiche, il governo uscente di coalizione del socialista francofono Elio Di Rupo non verrà certamente confermato. C’è chi teme il ripetersi della crisi del 2010, quando furono necessari ben 541 giorni per formare un governo.

7.00 Si sono aperti stamattina alle sette i seggi per le elezioni europee. Sono 49 milioni gli elettori chiamati al voto per scegliere i nuovi 73 europarlamentari che spettano all’Italia. ——————————————————————————————————————–

Circoscrizioni e numero seggi assegnati: così la divisione dei seggi nelle cinque circoscrizioni: Nord-Est (14 europarlamentari), Nord-Ovest (20 europarlamentari), Centro (14 europarlamentari), Sud (17 europarlamentari) e Isole (8 europarlamentari). Gli elettori riceveranno una scheda di colore diverso a seconda della circoscrizione di appartenenza. Di seguito le liste con i nomi di tutti i candidati per le Europee partito per partito.

I candidati del Pd

I candidati del M5S

I candidati di Forza Italia

I candidati di Ncd-Udc

I candidati di Lista Tsipras

I candidati della Lega Nord

I candidati di Scelta Europea

I candidati di Fratelli d’Italia-An 

I candidati di Italia dei Valori 

I candidati di Green Italia

Come si vota – La ripartizione dei seggi, in Italia, è su base proporzionale tra le liste che superano il 4% dei voti (cosiddetta soglia di sbarramento). Si vota scegliendo la lista e c’è la possibilità di esprimere sino ad un massimo di tre preferenze, scrivendo il nome dei candidati prescelti negli spazi accanto al simbolo. Si vota rispettando l’alternanza di genere: votando tre candidati una delle tre preferenze dovrà essere data ad un candidato di sesso diverso dagli altri due (esempio: due uomini ed una donna o due donne ed un uomo candidati con la stessa lista). Se le tre le preferenze vanno a candidati dello stesso sesso la terza preferenza verrà annullata. Lo scrutinio dei voti per le elezioni europee comincia a partire dalla chiusura delle sezioni elettorali. Possono votare anche i cittadini di altri Paesi membri dell’Ue iscritti nell’apposita lista elettorale del comune italiano di residenza.

Presidente Commissione – Per la prima volta dopo il Trattato di Lisbona del 2009 il Parlamento europeo eleggerà il presidente della Commissione Ue, sino ad oggi indicato dia governi dei Paesi membri.

I numeri delle elezioni europee – 400 milioni gli aventi diritto al voto nei 28 Paesi Ue. 16.351 i candidati, 948 le liste presentate, 25 eurodeputati da 7 Paesi i requisiti minimi per formare un gruppo parlamentare. 8 i gruppi in cui è suddiviso il Parlamento uscente, 43%: la quota degli aventi diritto che ha votato nel 2009. 14 i Paesi dove esiste una soglia di sbarramento (tra questi l’Italia). 7900 euro lo stipendio mensile lordo eurodeputati senza indennità. 3,10 euro il costo procapite del Pe per i cittadini Ue. 3 le sedi del Parlamento Europep (Strasburgo, Bruxelles, Lussemburgo). 150-200 milioni la stima del costo annuo ‘trasloco’ mensile da Bruxelles a Strasburgo. 1.071 gli atti legislativi votati durante la VII legislatura. 23.551 i voti in plenaria e 491 le audizioni pubbliche. Infine 1,3 milioni sono le persone che hanno visitato il Pe nella passata legislatura.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

356 comments
Mimmo Ristori
Mimmo Ristori

Lui ha sempre detto di essere l'uomo nuovo ed integerrimo che manteneva le promesse, lui doveva essere diverso dai politici degli ultimi vent'anni, oppure ho capito male tra un insulto una parolaccia e un vaffà? E' lui che vuol continuare a rompere il cazzo con la sua ambiguità. Un consiglio, vada a dare una mano , nel paradiso fiscale costaricano, al suo autista ed a sua cognata nelle loro (sic!) aziende.

Mimmo Ristori
Mimmo Ristori

Ti aspetto,ma so che non verrai perché avevi promesso che ti saresti dimesso e tu sei una persona seria vero?

Piero Ermini
Piero Ermini

Diceva De Andre che al tuo paese la gente da buoni consigli quando non può + dare il cattivo esempio

Nicola Sforza
Nicola Sforza

Perlomeno ora conosciamo quanto vale la dignità degli italiani: 80 euro.

Mauro Agus
Mauro Agus

Ha ragione. Solo che non si è reso conto di farne parte

Giorgio Graffieti
Giorgio Graffieti

non cita Battisti come sarebbe stato meglio: ancora tu? ma non dovevamo vederci più?

Francesco Avati
Francesco Avati

Quante promesse hanno fatto senza mantenerle i tuoi politici in questi 20 anni e vieni a rompere il cazzo a Grillo?

Annita Mastrodomenico
Annita Mastrodomenico

CMQ Indagati staff renzi: faraone, carbone,bubbico, barracu, de filippo, de caro, quagliotti! Reati? Peculato e falso ideologico ! Viva l'italia...

Filippo Barbieri
Filippo Barbieri

Grillo ha deciso il suo destino quando ha rifiutato la proposta di Bersani... se avesse deciso di governare, controllando e verificando i processi di riforma, denunciando gli accordi sotto banco e garantendo la regolarità e l'onestà dei di ogni attività governativa, ora avrebbe il 60% dei voti...ma lui lo negherà sempre, lui non farà mai autocritica, lui è solo un distruttore, ribelle e non rivoluzionario!

Lorenzo Razzano
Lorenzo Razzano

Ci hanno messo una notte a trovare questa citazione? Patetico. Continua a citare personaggi impropri (per lui)

Annita Mastrodomenico
Annita Mastrodomenico

e proprio perchè grida (a volte grandi stupidate) che fa perdere voti al Movimento!....

Lucio Bellato
Lucio Bellato

Ricordati della promessa! "Se perdo me ne vado!"

Tommaso Voto
Tommaso Voto

Si ma le porte sono state sbattute in faccia

Mimmo Ristori
Mimmo Ristori

Non hanno mai saputo nulla, dipendono dal loro capo come un feto dalla madre!

Cinzia Miccaddei
Cinzia Miccaddei

e gli oltre due milioni che ti sei perso per strada perché non hai avuto il coraggio di stare con i no-euro non li ringrazi?

Domenico Di Giamberardino
Domenico Di Giamberardino

BOLLETTINO DELLA VITTORIA La disputa contro il Movimento 5 stelle che, sotto l’alta guida di Matteo Renzi, segretario del Partito Democratico, le Democratiche e i Democratici con fede incrollabile e tenace valore condussero ininterrotta ed asprissima per tutta la durata della campagna elettorale ed oltre è vinta. I Pentastellati annientati hanno subito gravissime perdite e non hanno raggiunto nessuno degli obiettivi prefissati dopo che la ferocia verbale del loro capo supremo tale Grillo aveva terrorizzato la nazione tutta. I resti di un movimento che fu uno dei più potenti avversari della democrazia sprofonda in disordine e senza speranza nel blog che lo aveva generato e i suoi adepti attendono sconsolati che il loro capo ne tragga le necessarie conseguenze. Il 41% degli elettori italiani

Franca Lantieri
Franca Lantieri

perchè cosa si aspettava,meno male gli italiani si sono dimostrati maturi

Luca Mazzeo
Luca Mazzeo

Io mi domando, seriamente, chi avrebbe lo stomaco di prendere in mano il timone ora. DiBattista? DiMaio? Morra? Chi?

Marino Coati
Marino Coati

Ma si'...racconta anche una barzelletta, magari una delle tue vecchie gustose...e finiamola a tarallucci e vino...:-D

Alberto Conti
Alberto Conti

L'uomo è provato, non sta bene... ps grazie ai quasi milioni che non lo hanno rivotato

Leonardo Braccio
Leonardo Braccio

Ok, condanno Clini, ma la gente non vota solo per arresti e indagini che leggono sui giornali. IL M5S ha commesso degli errori incredibili: non ha chiarito dove va a prendere i soldi per il reddito di cittadinanza, ha continuato a dire del referendum sull'ero, quando sa che l'art.75 della Costituzione vieta referendum abrogativi su trattati internazionali, ha parlato di abolizione del fiscal compact, pur sapendo che con pochi eurodeputati non lo avrebbe mai fatto e non è una cosa che fai dall'oggi al domani. Poi i grillini hanno detto e continuano a dire che la rivalutazione delle quote della Banca di Italia erano un regalo alle banche, proprio settimana scorsa l'Antitrust europeo ha detto che l'operazione è legittima e non c'è nessun aiuto di stato. Grillo ha trasformato queste elezioni in un dramma, in un referendum su di lui e su Renzi e lo ha perso alla grande, ne tragga le conseguenze!!!

Giuseppe Di Marco
Giuseppe Di Marco

Oreste Picari il caro Renzi non farà nulla di ciò che ha promesso,ancora una volta abbiamo creduto ad un imbonitore. Lui andrà a prendere ordini dai nostri padroni i Tedeschi che forse non lo sai hanno instaurato il quarto Raich

Giuseppe Di Marco
Giuseppe Di Marco

Su questo sono d accordo con te, la cosa miserevole e che si è votato x in partito che non farà altro che prendere ordini dai ns veri padroni, i Tedeschi. Siamo un popolo di senza palle!

Oreste Picari
Oreste Picari

Giuseppe Di Marco degno grullino, capisco la mortificazione, capisco che è dura passare da vinciamo noi a vinciamo Poi, ma la riduzione delle tasse per chi prende stiprndi medio bassi, l'aumento delle tasse sulle rendite finanziarie e il tetto agli stipendi di chiama redistribuzione del reddito. Gli italiani lo hanno capito in massa, i grullini no. Peccato

Riccardo Fabbrizi
Riccardo Fabbrizi

grillo con il reddito di cittadinanza ne aveva promessi ben di piu',non credi?

Donato D'ambrosio
Donato D'ambrosio

Si , pure voi mi raccomando negate che Clini e' uno dei vostri . Ennesimo arresto . Non ce ne sta uno onesto . Ops gente cm voi

Annita Mastrodomenico
Annita Mastrodomenico

Quando dicevo che ogni volta che Grillo parla fa perdere voti al movimento.molti ridevano .. adesso fatevi pure i processi sul Web!....mi dispiace per i ragazzi in Parlamento. Le sconfitte vanno riconosciute, Renzi in cambio di ottanta euro si compra il risultato e Forza Italia c'è, c'è eccome!,.... se si sommano i voti loro a quelli di Alfano e Meloni la destra incredibilmente è il secondo Partito. ... (Morale: in questo paese conviene delinquere).

Leonardo Braccio
Leonardo Braccio

Ed ora i grillini si ribellino, facciano capire a Grillo e Casaleggio che loro non c'entrano niente con: insulti, balle, delegittimazioni alle istituzioni, etc...

Federico Celli
Federico Celli

non ce posso crede che è il risultato delle elezioni reale, è stato truccato, non ci posso essere ancora troppe teste vuote