•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 17 luglio, 2012

articolo scritto da:

Analisi e commento Sondaggio Emg 16/07/12

Analisi e commento Sondaggio Emg 16/07/12

 

Il sondaggio di questa settimana di Emg, pubblicato dal Tg LA7, non presenta particolari novità.

 

LISTE %
PDL 20,1
LEGA NORD 5,2
LA DESTRA 1,4
GRANDE SUD 0,7
FLI 2,1
UDC 7,3
MPA 0,6
API 0,5
PD 26,5
IDV 7,6
RADICALI 0,6
PSI 1,2
SEL 5,3
VERDI 1
MS5 16,8
FDS 2,1

ALTRI       0,2

Area non voto 52,3%

[ad]Si confermano alcune tendenze come il recupero di PD e Lega Nord che per ragioni diverse nelle ultime settimane avevano perso qualche consenso. In particolare il partito di Maroni sembra in grado di superare il difficilissimo periodo degli scandali. Certamente le percentuali a due cifre,ad oggi, rimangono un miraggio ma il lavoro del nuovo gruppo dirigente potrebbe risultare vincente almeno da un punto di vista elettorale.
Inverte il trend negativo anche il Movimento di Beppe Grillo probabilmente grazie alle nuove uscite mediatiche su Formigoni e sulle unioni civili dopo la complicata assemblea nazionale del Pd.
Bene sia l’Idv che l’ Udc mentre Sel sembra distante dalle percentuali di qualche mese fa che la davano oltre il 6%.
Il Pdl, da un punto di vista delle stime di voto sembra in leggere ripresa. Da qualche settimana si colloca su un 20% che quanto meno testimonia la fine della smottamento elettorale del partito di Berlusconi iniziato alle ultime elezioni amministrative.
Tuttavia i problemi del Pdl, in questo momento riguardano il futuro che appare incerto e rischioso. Il ritorno in campo di Berlusconi, il cambio del nome al partito e le fibrillazioni degli ex An sono elementi di estrema incertezza per il futuro del centro-destra italiana.
Altissima rimane l’astensione che investe oltre la metà degli elettori. Il dato è davvero impressionante e i partiti dovranno inventarsi strategie nuove per riportare gli elettori nelle urne. A tale proposito risulta interessante il ragionamento proposto da Bersani rispetto al rinvio delle primarie. L’assemblea nazionale di sabato scorso ha infatti deciso di stabilire tra qualche mese la data della consultazione ed è evidente che tale decisione è dettata da ragioni di opportunità del gruppo dirigente, il quale ha molti nodi da risolvere a partire dalla coalizione. E’ altrettanto vero però che effettuare le primarie e ridosso delle elezioni politiche può esercitare un effetto traino su militanti ed elettori aumentando quindi il potenziale elettorale di tutto il centro-sinistra.
Questo percorso, sommato alle difficoltà del centro-sinistra e all’incertezza sulla nuova legge elettorale può rappresentare una buona carta da giocare dall’alleanza progressista.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle voluttà

Tutto secondo i piani

Tutto secondo i piani

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

2 Commenti

  1. Paolo Scibetta ha scritto:

    quello che è da rilevare l’inconsistenza di fini e co.!

  2. Manuele189 ha scritto:

    il dato che più salta all’occhio sono i non votanti, che oltrepassano il 50% della popolazione. chi fa parte della gente di strada sa che sta iniziando, timidamente, a serpeggiare l’idea del fallimento della democrazia rappresentativa

Lascia un commento