•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 22 febbraio, 2013

articolo scritto da:

Fermare il declino e il dopo Giannino “Ci siamo già rialzati”

Il movimento “Fare per Fermare il declino” creato dal giornalista Oscar Giannino, insieme ad altri intellettuali ed esperti di economia, tra cui Michele Boldrin e Luigi Zingales, è stato una delle novità di questa campagna elettorale 2013. Nato come espressione civile di ideali cari ai moderati italiani, il movimento è riuscito a ritagliarsi uno spazio importante soprattutto in Lombardia. Durante questa campagna elettorale “Fare per Fermare il declino”, grazie anche al suo istrionico leader Oscar Giannino, è riuscito a raccogliere consensi soprattutto da quella parte dell’elettorato di centrodestra deluso dalle politiche perseguite dal Pdl. Bisogna dare atto che il movimento ha acquisito importanza mediatica soprattutto dopo le critiche di Berlusconi al leader Giannino accusato di “narcisismo” dal Cavaliere.

[ad]Un attacco personale che in realtà nascondeva la paura del Pdl di vedere scippato parte del suo elettorato proprio dal neo nato partito politico. “Fermare il declino” ha però subito un duro colpo a solo una settimana dalle elezioni. Uno dei fondatori del movimento, l’economista Luigi Zingales, ha lasciato il partito accusando Oscar Giannino di aver falsificato il curriculum. Il giornalista ha ammesso le proprie colpe (il falso master alla Booth School of Business di Chicago dove Zingales insegna) e ha rassegnato le sue dimissioni. Al suo posto è salita Silvia Enrico.

giannino2

Il movimento, nonostante il clamoroso autogol, presenta un valido programma alternativo agli altri partiti moderati italiani, tra cui figurano la Lista Civica di Monti e il Pdl. Trasparenza, un programma liberale e liberista e critica all’attuale classe politica, sono alcuni degli ingredienti del manifesto programmatico del movimento. La nuova coordinatrice nazionale del movimento è battagliera: “Sbagliano a ballare sulle nostre ceneri, perché ci siamo già rialzati”.

Fare per Fermare il declino concluderà la campagna a Roma a Piazza Santi Apostoli oggi alle 18,30.

Ti può interessare anche:

Silvia Enrico coordinatrice di Fare per Fermare il Declino

http://www.termometropolitico.it/34043_sivia-enrico-coordinatrice-fare-per-fermare-il-declino.html

Le dimissioni di Oscar Giannino 

http://www.termometropolitico.it/33925_le-dimissioni-di-oscar-giannino.html

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

3 Commenti

  1. floyd ha scritto:

    Da liberista voterò comunque FID, dato che è il meno peggio, ma la mazzata è stata grande. Giannino deve essere cacciato a calci dal movimento. L’articolo peraltro dovrebbe essere più preciso (e severo) nei suoi confronti: sembra quasi che Giannino – menzognero anche su molte altre cose – sia vittima di qualcosa o di qualcuno, quando in realtà ha fatto tutto da sé. Il caso Oscar è un patetico caso umano, da psicoterapia, più che una questione politica, l’importante è che vengano salvaguardate le idee di snellimento dello Stato.

  2. Anna Sikos ha scritto:

    Io sento un grande dolore per Giannino. Sono semplice debolezze humane, che si fa fatica uscirne … Non ci voleva…

  3. libero51 ha scritto:

    Giannino chieda informazioni al TROTA!

Lascia un commento