•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 28 ottobre, 2013

articolo scritto da:

I SONDAGGI SATIRICI DI LERCIO – La questione mafia

I sondaggi di Lercio: la mafia.

Un istituto di indagini demoscopiche che telefona a casa di notte ansimando ha posto agli italiani alcune domande sulla mafia.

L’indagine è stata condotta su un campione di 300 persone successivamente sciolte nell’acido. Ecco i dati:

Quesito n. 1
Cosa potrebbe fare lo Stato per combattere efficacemente la mafia?
1. Infiltrare il Pd nelle cosche (49%)
2. Legalizzarla (30%)
3. Istituire l’Albo degli stallieri (17%)
4. Niente: la mafia non esiste (4%)

sondaggiomafia1

 

Quesito n. 2
La lotta alla mafia non può essere demandata solo alle forze dell’ordine ed alla magistratura. Cosa dovrebbero fare i cittadini?
1. Demandare alle forze dell’ordine ed alla magistratura (58%)
2. Smettere di votarla alle elezioni (21%)
3. Suonare il campanello nella villa di un boss e poi scappare (13%)
4. Usare lenzuola più bianche alle manifestazioni (5%)
5. Niente: la mafia non esiste (3%)sondaggiomafia2

 

Quesito n.3
Chi avrebbe voluto il PdL alla guida della Commissione Antimafia?

1. Una testa di cavallo (67%)
2. Un amico di amici (21%)
3. Un qualunque stalliere (10%)
4. Miccoli (2%)

sondaggiomafia3

Quesito n.4
Secondo voi esiste ancora l’omertà?
1. Non risponde (100%)sondaggiomafia4

 

Dai dati raccolti non emerge assolutamente niente, quasi come se sugli intervistatori inviati fosse stato colato del cemento e poi il tutto fosse stato buttato a mare. Ma è solo una metafora fantasiosa, perché in realtà noi non abbiamo visto niente, sentito niente e niente sappiamo.

In collaborazione con LERCIO.IT

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle voluttà

Tutto secondo i piani

Tutto secondo i piani

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

Lascia un commento