•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 15 novembre, 2013

articolo scritto da:

Scissione Pdl Alfano rompe con Berlusconi “No a Forza Italia” Berlusconi amareggiato e deluso

Scissione Pdl Alfano

Scissione Pdl Alfano non aderirà a Forza Italia. Per sintetizzare le ultime settimane del Pdl potremmo dire “tanto tuonò che piovve”. Dopo settimane di lunghe discussioni il Pdl si divide in due blocchi. Da una parte Berlusconi la nuova ‘Forza Italia’. Dall’altro Alfano ed il gruppo dei ministri Pdl che daranno vita a nuovi gruppi parlamentari il cui nome sarà “nuovo centro destra”.

Pdl: Alfano annuncia gruppi autonomi . E’ stata sofferta tra i ‘governativi’ del Pdl la decisione di certificare, con la formazione di gruppi autonomi, la rottura dentro il partito. Quando Angelino Alfano ha annunciato il passaggio considerato ormai inevitabile, c’e’ stato un momento di commozione nella sala del palazzo Santa Chiara dove il vicepremier e i ministri si sono riuniti con parlamentari e presidenti di Regione. Piu’ di uno, racconta chi era presente, e’ scoppiato in lacrime.

Pdl Fitto “Da Alfano atto gravissimo contro Berlusconi – Da Alfano è venuto un atto gravissimo contro la sua stessa storia e contro Silvio Berlusconi, i nostri programmi e i nostri elettori. Il vero popolo di centrodestra giudicherà. Queste le parole di Raffaele Fitto, deputato del Pdl e leader dei cosiddetti “lealisti” a commento della decisione di Alfano di dar vita a gruppi autonomi.

Pdl Reazioni allo strappo di Alfano: Schifani dimissioni da capogruppo –  “Dopo aver preso atto della costituzione del nuovo gruppo al Senato, nato da una costola del Pdl, ritengo doveroso rassegnare le mie dimissioni da presidente del gruppo del Popolo della Libertà a Palazzo Madama” ha detto il presidente dei senatori del Pdl, Renato Schifani.

 

Pdl Si dimette anche Esposito vicepresidente senatori – “Caro Presidente Berlusconi, mi riconosco pienamente nel suo messaggio inviato ai parlamentari del Pdl. Credo ancora in quei valori e in quelle idee per cambiare l’Italia nell’interesse di tutti i cittadini. Ho a cuore il programma del Pdl che milioni di cittadini hanno votato alle scorse elezioni”. Esposito, sottolineando che “esiste un Paese, l’Italia, che ha bisogno di un governo stabile e serio”, annuncia: “Per questo rassegno le mie dimissioni dal gruppo Pdl al Senato, del quale ero vicepresidente”.

Berlusconi amareggiato e deluso – Dopo lo strappo di Alfano, Berlusconi viene descritto amareggiato e deluso. Tuttavia la notizia, dice chi ha incontrato Berlusconi a Palazzo Grazioli dopo l’addio di Alfano, ha caricato il già presidente del consiglio in vista del consiglio nazionale da cui nascerà la nuova Forza Italia. Berlusconi, al di là del dispiacere personale nei confronti di Alfano, non nasconde la rabbia per aver tentato fino all’ultimo di tenere con sé il suo ex pupillo offrendo garanzie sul partito. Il vero punto di rottura, raccontano, è stato sul governo. In particolare quando gli alfaniani hanno chiesto che la tenuta dell’esecutivo fosse separata concettualmente dalla decadenza e venisse confermata dai lealisti, nero su bianco.

Alfano punto di riferimento per il premier Letta – Letta ha in Alfano un punto di riferimento insieme ai suoi nuovi gruppi per far continuare l’esperienza di Governo. Da ambienti vicini al Governo si sottolinea la volontà di Letta di andare avanti con la maggioranza che si stava esplicitando già il 2 ottobre scorso con il voto di fiducia al Senato. In questo quadro, Letta segue con il massimo rispetto l’evoluzione della situazione nel centrodestra e ribadisce ai suoi interlocutori che la maggioranza andrà avanti a prescindere dalle sorti parlamentari del Cavaliere.

Alfano “Combatteremo per affermare le nostre idee” – Nella riunione dei ‘governativi’ Alfano parlando coi deputati a lui vicini: “ci attaccheranno ma ci difenderemo senza paura combatteremo per affermare le nostre idee. Questa sera – ha aggiunto – abbiamo un grande alleato: la nostra buona coscienza, la buona coscienza di chi le ha provate tutte prima di arrivare a questa decisione”.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

93 comments
Nino Cortesi
Nino Cortesi

Finta scissione, suggeritore Napolitano. Alla fine ci saranno ancora tutti in un governo larghe intese con Renzi premier invece di Letta. Questo è quello che hanno in mente, ma M5* li seppellirà.

Pietro Favaro
Pietro Favaro

Alfano e il BERLUSCA. Aspettate, aspettate, la farsa non è ancora finita, anzi forse il bello deve ancora venire, chè stanno facendo finta di dividersi creando così due partiti, uno sotto controllo diretto del TROLL (B) l'altro con i parlamentari governativi con a capo la testa di legno nella figura di alfano, ma con il vero capo che è sempre il TROLL (B).

Lidia Grimaldi
Lidia Grimaldi

Nuovo centrosinistra, altro che nuovo centrodestra!!

Mimmo Golfi
Mimmo Golfi

A questo propsito mi torna alla mente un proverbio del Vangelo che dice: COME PUOI DIRE A TUO FRATELLO LASCIA CHE IO TRAGGA IL BRUSCOLO DALL'OCCHIO QUANDO TU STESSO NON VEDI CHE HAI DAVANTI, ?? TOGLI IL BRUSCOLO PRIMA DAL TUO OCCHIO E POI QUELLO DALL'OCCHIO DI TUO FRATELLO.

Mimmo Golfi
Mimmo Golfi

Il Sig. Berlusconi, nel male e nel Bene, ha generato nonostante tutto, milioni di posti di lavoro, il che presuppone milioni bocche sfamate, e milioni di famigle che vivono grazie a Lui.

Mimmo Golfi
Mimmo Golfi

Non ho mai condiviso le strategie (se tali si possono definire) politiche del Sig.Berlusconi, ma siamo realistici, quanti Berlusconi ci sono stati negli ultimi 50 anni nella destra o sinistra o al centro ??? Quanti Berlusconi ci sono mimetizzati e a dispetto di tutti, operativi ed effettivi. Ma costoro che si sono accaniti contro Berlusconi, ma davvero pensano di essere migliori di lui ????

Anna Maria Daniele
Anna Maria Daniele

Un semplice suggerimento per quelli che ancora vogliono credere in questo ventennale partito personale: perchè non ci si informa alla fonte ed in modo più approfondito su tante decisioni che i governi b. hanno adottato negli anni e sui risultati che hanno prodotto. Ci tengo a ricordare, anche se a qualcuno può non piacere, che sbagliare è umano ma perseverare è diabolico.

Alighieri Mirella
Alighieri Mirella

Alfa o non va molto lontano farà la fine di fini. Tutti vogliono la bella poltrona ma che schifo tutti pensano solo x loro povera Italia poveri noi

Lodovica Magistrali
Lodovica Magistrali

ipotesi interessante, ma può anche darsi che finalmente il governo possa fare quelle tre/quattro riforme strutturali che finora sono state bloccate dalla presenza ingombrante di B.

Lodovica Magistrali
Lodovica Magistrali

molto bene! finalmente Schifani, persona infida, si dimette da capogruppo.

Nino Palomba
Nino Palomba

Alfano finirà come Fini... Oggi adorato dalla sinistra...domani cacciato dopo esser stato usato.

Antonio Di Palma
Antonio Di Palma

bravo Alfano meglio soli che male accompagnati i delinquenti in galera dora in poi niente compromessi schiena dritta è avanti

Angelo Bonsignore
Angelo Bonsignore

Non vi voterà più nessuno!!La gente sa di più adesso..siete spacciati.Potete cambiare tutte le bandiere del mondo ma..la faccia è sempre la stessa..

Fernando Bianchi
Fernando Bianchi

Alfano dopo Casini e Fini fai sta cazzata, mi auguro, per te, che sia una mossa astuta per il bene di qst sgangherato pese di somari incapaci e corrotti.

Amedeo Forcolin
Amedeo Forcolin

Chi tifa di più Alfano in realtà non avrebbe comunque votato il Pdl. Si ripete la storia di Fini: Grandi applausi al coraggio di Alfano da sinistra e da chi è lontano dal centro-destra, ma nessun voto alle elezioni. Le colombe in realtà sono degli opportunisti che non vogliono lasciare la poltrona, Formigoni ne è un esempio lampante!

Francesco E Basta
Francesco E Basta

è tutta una tecnica... il partito di alfano serve solo cm parafulmine.. il nuovo partito non può nascere con la macchia delle larghe intese.. quindi facendo cosi si stacca dal governo e dall'addebito delle nuove tasse che da gennaio arriveranno a raffica, visto che i conti non tornano, grazie alle promesse idiote del maiale! Berlusconi con la solita faccia da culo dirà che le tasse le ha volute questa sinistra e lui ha fatto un passo indietro per il bene del paese, andando all'opposizione! facendo cosi tornerà puro e casto come agli inizi... Intanto alfano terrà in vita il governo per un pò di tempo, rendendo indolore l'uscita di forza italia dal governo! Un uscita brusca e caduta del governo l'avrebbe penalizzato agli occhi degli elettori.. mentre cosi fila tutto liscio...

Licia Trinetti
Licia Trinetti

Era ora che tirasse fuori le...........unghie (si fa x dire)

Umberto de Falco
Umberto de Falco

si stanno dividendo le vesti di Fini della destra distrutta ...nn credeteci nemmeno un attimo al litigio è una sceneggiata ....

Francesco Baldino
Francesco Baldino

Saranno premiati altro che puniti finalmente hanno capito che il Caimano deve stare da solo......ed essere affondato.

Guido Zaccaro
Guido Zaccaro

@vittorio cravero..sino a prova contraria. ..chi sta con Berlusconi di fatto a governare l'italia da nov.2011 si chiama P.D..

Ennio Agnarelli
Ennio Agnarelli

Ma alle elezioni basteranno 33 voti per il senato e 27 voti alla camera per essere eletti?

Eugenio Bossetti
Eugenio Bossetti

dovere erano queste persone quando il "ducetto" sbaragliava la gioiosa macchina da guerra ? Auguriamoci che il ducetto regga ancora per un po' perché se mi devo fidare dei nuovi emergenti che fino a qualche mese fa non erano nessuno e ora voltano le spalle, comincio ad avere dei brutti presentimenti....evidentemente chi è contento che il ducetto abbia preso una bella lezione e anche convinto che stiamo vedendo la luce in fondo al tunnel e che in Italia non esistono problemi tanto da schierarsi con questo governo, ma si sa ...le seggiole e la pensione d'oro contano molto di più della parola data agli elettori .....!!!

Giancarlo Pecci
Giancarlo Pecci

vedremo se questa nuova destra troverà i voti; ne dubito.

Guido Zaccaro
Guido Zaccaro

Tutto passa...anche Berlusca. .....sono questi i momenti che si "capisce"...il valore degli uomini a lui attorno......divisione..?..nient'altro..che un retrocedere dell'intero movimento. ..in un contesto..di tragica miseria italica. ..i partiti tradizionali ...si sciolgono....aprendo spazi..ad altri soggetti che arriveranno...

Paola Ammannati
Paola Ammannati

E' una tua opinione io e molti la pensiamo diversamente

Salvatore Petrotto
Salvatore Petrotto

E si, in Sicilia, il ministro Anna Maria Cancellieri ed il suo collega Alfano, hanno fatto questo ed altro. Con la loro più completa e totale ipocrisia, si sono resi artefici delle più cocenti imposture, ai danni dei Siciliani, coprendo scandali miliardari nel settore acqua e rifiuti. E' stata, ad esempio, proprio la Cancellieri ad elaborare il piano sui rifiuti in Sicilia, a seguito dell'incarico di commissario unico conferitogli dall'ex presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, nel 2009. Quel piano ha impedito di fare delle legali gare d'appalto, per il conferimento e smaltimento dei rifiuti, per svariati miliardi di euro! Facendo alzare i costi dei servizi (o per meglio dire degli illegali disservizi!), alle stelle, con le tasse più care d'Italia! Si tratta, ovviamente, di servizi che oltre ad essere illegali, sono pessimi! Questo scandaloso piano sui rifiuti prevede la gestione privata, contra legem, di 4 discariche in Sicilia, di cui la più grossa, quella di Siculiana, nell'Agrigentino, è di proprietà del vicepresidente di Confindustria Sicilia, Giuseppe Catanzaro, da me denunciato a febbraio del 2011 alla Procura della Repubblica di Agrigento, assieme alla lobby dei rifiuti in Sicilia. Lo stesso Giuseppe Catanzaro, dopo la mia denuncia, ha accompagnato la Cancellieri nel mio paese, Racalmuto, accompagnandola per mano fin dentro il palazzo municipale, allorquando indusse la Cancellieri a sciogliere per delle inesistenti infiltrazioni mafiose il paese di Leonardo Sciascia! Una vergogna, la Cancellieri in mano ai professionisti dell'antimafia di la munnizza che, con quello scioglimento, hanno inteso farla pagare a chi come me aveva denunciato i loro sporchi malaffari! Tutte queste illegalità sono state coperte anche dalla Cancellieri, oltre che da Alfano, per garantire gli sporchi e costosissimi interessi dei loro munifici amici che si sono spolpati tutte le famiglie, le imprese ed i comuni siciliani, a forza di tasse sui rifiuti che risultano le più care d'Italia. Si pensi che nel mio paese, a Racalmuto, terra di Leonardo Sciascia, paghiamo la tassa sui rifiuti oltre 6 euro per ogni metro quadro per le civili abitazioni, ed oltre 11 euro per le attività produttive. Paghiamo cioè circa 700 euro per un appartamento di 100 metri quadri, quando a Napoli, città più cara d'Italia, se ne pagano meno di 500! Uno scandalo quello dei rifiuti in Sicilia che ha provocato truffe per oltre 3 miliardi di euro! Truffe coperte, lo ripeto, anche dai Ministri Alfano e Cancellieri!

Enzo Mammato
Enzo Mammato

ravvedetevi....riflettete....quanti hanno abbandonato in questi 20 anni il capo....un motivo ci sarà!

Dina Curci
Dina Curci

E' traditore perchè ragiona con la sua testa e non accetta i diktat del padrone?

Dina Curci
Dina Curci

Finalmente una bella lezione al ducetto di Arcore!

Enzo della Valle
Enzo della Valle

che figuraccia che avete fatto .... non prenderete nemmeno un voto alle prossime elezioni.......

Rosalia Anselmo
Rosalia Anselmo

Ormai aveva sistemato tutta la famiglia...e se stesso,dove sarebbe stato senza Berlusconi? Un altro signor nessuno

Giorgio Melargo
Giorgio Melargo

sicuramente ha vinto Berlusconi ad essersi liberato di questi traditori ,che errore lasciare il PDL e non aderire a nuova forza Italia altro che senso di responsabilità verso gli italiani a questi la polrona li ha fatto perdere la testa ricordatevi chi tradisce l'elettore di centrodestra vi punisce e ricordatevi che i cittadini votano Berlusconi ,altro che nuovo centrodestra con Casini e Fini non arriverete al 3%in poco tempo sparirete e si tornerà al voto.

Giorgio Melargo
Giorgio Melargo

che errore lasciare il PDL e non aderire a nuova forza Italia altro che senso di responsabilità verso gli italiani ricordatevi chi tradisce l'elettore di centrodestra vi punisce e ricordatevi che i cittadini votano Berlusconi ,altro che nuovo centrodestra con Casini e Fini non arriverete al 3%in poco tempo sparirete e si tornerà al voto.

Desi Desy
Desi Desy

nessuno ti votera' fatti le valige traditore.

Enrico Ratti
Enrico Ratti

L'errore di Alfano è quello di voler piegare gli eventi secondo i propri desideri.Una rovina certa per Machiavelli.

Favaro Gianluca
Favaro Gianluca

Alleati al governo perché èla vostra unica speranza di sedersi in parlamento!!!

Luigi Babbetto
Luigi Babbetto

Si co Formigoni e qui quattro scemi de Rimini della compagnia delle opere

Fiorentini Roberto Maria
Fiorentini Roberto Maria

Ennesima presa per il culo del nano! !! Disaggregare il voto per prendere i consensi del non voto!!!!!!