Politica in pillole del 29 settembre 2015

Pubblicato il 29 Settembre 2015 alle 16:02 Autore: Redazione
politica in pillole
Politica in pillole di martedì 29 settembre 2015. Le dichiarazioni politiche più interessanti di oggi le trovate qui!
  • “Con Berlusconi è difficile fare previsioni. Se vota per la riforma sono contento. Se Berlusconi decide di non votare per la riforma per me non cambia nulla perchè vinceremo. Quindi se c’è una buona maggioranza sono contento perchè è costituzione” Matteo Renzi, premier italiano.
  • “I consumi delle famiglie potrebbero beneficiare» del taglio delle tasse sulla prima casa ma l’effetto della misura «dipende dalla misura in cui essa sarà percepita come permanente” Luigi Federico Signorini, vicedirettore di Bankitalia.
  • “Nell’ambito della nostra azione di trasparenza sulle spese del Comune e delle sue aziende che è partita nel 2013 e che non si è mai fermata, estenderemo la richiesta di accesso agli atti per le spese del sindaco Marino anche a questo ultimo viaggio, sul qualche abbiamo forti dubbi di opportunità politica, visti i frequenti viaggi negli USA durante la consiliatura. Cercheremo di capire anche chi ha pagato per questa missione” Daniele Frongiacapogruppo del M5S in Campidoglio.
  • “Berlusconi leader? No, io guardo avanti e penso alle primarie” Matteo Salvini, leader della Lega Nord.
  • “Il giornalista doveva verificare prima quanto stava chiedendo. Il Papa ha risposto per quel che sapeva”. Così il direttore della Sala Stampa Vaticana nonchè portavoce del Pontefice padre Federico Lombardi in merito alle polemiche scaturite dopo l’intervista a Papa Francesco sul viaggio a Philadelphia del sindaco Ignazio Marino.
  • “Il Ponte di Messina? In questo momento il dossier non è sul mio tavolo, abbiamo cose più urgenti di cui occuparci” Graziano Delrioministro delle Infrastrutture commenta l’intervento del sottosegretario alle Infrastrutture Umberto Del Basso De Caro sul Ponte di Messina.
  • “L’Isis è una creazione dell’Occidente” Monsignor George Abou-Khazen francescano della Custodia di Terra Santa, vescovo della città siriana di Aleppo.
  • “Sia Putin che Obama si sbagliano sulla Siria” Washington Post.
  • “Berlusconi intende valorizzare i giovani di Fi, gli esponenti della società civile e le molte risorse presenti nel partito” Maria Stella Gelmini parlamentare e coordinatrice lombarda di Fi.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Redazione

Redazione del Termometro Politico. Questo profilo contiene articoli "corali", scritti dalla nostra redazione, oppure prodotti da giornalisti ed esperti ospiti sulle pagine del Termometro.
    Tutti gli articoli di Redazione →