Politica in pillole del 13 ottobre 2015

Pubblicato il 13 Ottobre 2015 alle 15:39 Autore: Redazione
8 novembre, matteo salvini

Politica in pillole di martedì 13 ottobre 2015. Le dichiarazioni politiche più interessanti di oggi le trovate qui!

  • “Con questo governo stiamo facendo paradossalmente cose di centro-destra” Parola del ministro dell’Interno, Angelino Alfano.
  • Militari del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Roma stanno effettuando una serie di acquisizioni di atti in Campidoglio. L’acquisizione dei documenti al Comune di Roma, secondo quanto si apprende, riguarda i rimborsi spese dell’ormai ex sindaco Ignazio Marino.
  • Sì dell’Aula della Camera alla nuova legge sulla cittadinanza. Il testo, approvato con 310 sì, 66 no e 83 astenuti, passa al Senato. I deputati della Lega hanno urlato «Vergogna!». Quelli del Pd hanno applaudito.
  • “Alfano è al 6% perchè piace sempre il senso dell’orrido” Silvio Berlusconi, leader Forza Italia.
  • “Oggi alla Camera approvata la legge sulla cittadinanza in prima lettura, oggi al Senato approviamo le riforme costituzionali in terza lettura.Si può essere o meno d’accordo su ciò che siamo facendo, ma lo stiamo facendo: la lunga stagione della politica inconcludente è terminata. Le riforme si fanno, l’Italia cambia” Matteo Renzi, premier italiano.
  • “Detassiamo chi compra armi” Matteo Salvini, leader Lega Nord.
  • “Poche ore fa è stato arrestato il Vice Presidente della giunta regionale della Lombardia, quella capitanata da Roberto Maroni. Indagato anche il braccio destro del governatore leghista, l’assessore al bilancio. L’accusa è di corruzione in appalti sulla sanità. In qualsiasi paese d’Europa, Maroni si sarebbe dimesso un minuto dopo. La Lega perde il pelo ma non il vizio. E vorrebbe pure governare Roma” Luigi Di Maio, vicepresidente Camera. 
  • “Entro gennaio avremo il nome del candidato sindaco del M5S, Ma non sarò io. Non ci sentiamo la vittoria in tasca e non ce la sentiremmo se ci fossi in campo io. Siamo convinti che se riusciamo a costruire un percorso importante su 3 direttrici, la chiusura del programma elettorale, la costruzione di una squadra di governo e una serie di attività sul territorio, non avremo rimpianti. A Roma si vince con il programma” Alessandro Di Battista, parlamentare M5S.
  • “Stiamo preparando, per evitare contraccolpi delle dimissioni della giunta comunale, una bella squadra tosta, un dream team, per lavorare su quest’anno del Giubileo a Roma” Matteo Renzi, premier italiano.
  • “Se i libici faranno nascere un nuovo governo, l’Italia è pronta con i suoi soldati ad assicurare la sicurezza di alcune zone del Paese” Paolo Gentiloni, ministro degli Esteri.
  • Una forza di 50mila uomini, per lo più curdi, ma composta anche da arabi sunniti e assiri cristiani, si è costituita al confine tra Turchia e Siria col sostegno americano per combattere l’Isis nel nord della Siria. L’obiettivo dichiarato è “liberare Raqqa“, la capitale dello Stato islamico in Siria. dal 2013 in mano all’Isis.
  • “Berlusconiano non pentito? Io non ho mai tradito in politica. Anzi, sono stato tradito dal centrosinistra, nel 2008, prima dal punto di vista umano e poi da quello politico” Clemente Mastella.
  • “Nessun sindaco: sono e resto Luigi Di Maio parlamentare dei Cinquestelle fino alla fine di questa legislatura. Mi rendo conto che molte persone, come avviene per Di Battista a Roma e per lo stesso Fico a Napoli, ci vorrebbero impegnati nel governo della città, ma le regole del Movimento non sono un accessorio ed è la prova che siamo persone serie” Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera, smentisce l’ipotesi di una candidatura a Napoli.
  • “Credo che alcuni nostri partner semplicemente abbiano il cervello in pappa” Vladimir Putin, presidente russo.
  • “Le primarie facciamole pure alla Prodi, ma allora bisogna avere Prodi” Pier Luigi Bersani, ex segretario Pd.

 

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Redazione

Redazione del Termometro Politico. Questo profilo contiene articoli "corali", scritti dalla nostra redazione, oppure prodotti da giornalisti ed esperti ospiti sulle pagine del Termometro.
    Tutti gli articoli di Redazione →