Candidato M5S a Napoli, si pensa a Vincenzo Spadafora

Pubblicato il 22 Ottobre 2015 alle 16:52 Autore: Redazione
Vincenzo Spadafora, Napoli, M5S

Il candidato M5S a Napoli? Potrebbe essere Vincenzo Spadafora, garante per l’Infanzia e l’Adolescenza. Lo riporta il Corriere della Sera, secondo cui per ora si tratta solo di “suggestioni”. Che però non vanno prese alla leggera. Spadafora è un nome della società civile che piace ad una parte dei militanti del Movimento 5 Stelle. Ma le leggi del M5S parlano chiaro. Niente nomi dall’alto, avanti con le consultazioni online. Per questo l’ipotesi più accreditata è quella di proporre Vincenzo Spadafora al vaglio degli attivisti come candidato sindaco alle Comunali 2016. Per farlo però l’attuale garante per l’Infanzia e l’Adolescenza dovrebbe accettare le regole del Movimento.

Perché Vincenzo Spadafora?

Alcuni militanti del Movimento 5 Stelle hanno fatto il nome di Vincenzo Spadafora dopo che questi aveva sostenuto la necessità di introdurre misure di sostegno per i più deboli. Intervento che era piaciuto al M5S che da anni si batte per ottenere il reddito di cittadinanza

Vincenzo Spadafora, Napoli, M5S

Chi è Vincenzo Spadafora

Vincenzo Spadafora è nato ad Afragola (NA) il 12 marzo 1974.  Dal giugno 2008 al 30 novembre 2011 ha ricoperto la carica di Presidente del Comitato Italiano per l’UNICEF.  Dopo un primo mandato di 3 anni, alle elezioni del 18 giugno 2011 il suo mandato è stato rinnovato dall’Assemblea dell’UNICEF Italia per altri 3 anni. A fine novembre 2011, a seguito della nomina a Garante Nazionale per l’Infanzia e l’Adolescenza, si è dimesso da ogni incarico nell’UNICEF Italia per assumere il suo nuovo ruolo istituzionale. Ha ricoperto incarichi presso la Vicepresidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero dell’Agricoltura, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e altre importanti istituzioni.

L'autore: Redazione

Redazione del Termometro Politico. Questo profilo contiene articoli "corali", scritti dalla nostra redazione, oppure prodotti da giornalisti ed esperti ospiti sulle pagine del Termometro.
    Tutti gli articoli di Redazione →