18/03/2016

Centrodestra, Alfano e Berlusconi di nuovo insieme?

autore: Andrea Turco
Silvio Berlusconi ed Angelino Alfano si stringono la mano sul palco di un comizio del Popolo delle libertà. Sul poggio c'è la scritta Consiglio Nazionale Roma 1 luglio 2011 ed il logo del partito

Centrodestra, Alfano e Berlusconi di nuovo insieme?

“Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano”. No non stiamo parlando dell’ennesimo ritorno di Kakà al Milan, ma della possibile reunion tra Ncd e Forza Italia. Silvio Berlusconi, in un’intervista al quotidiano La Sicilia, lancia messaggi di pace ad Angelino Alfano: “In politica vince chi non serba rancore. Ncd è un partito costituito da donne e uomini che vengono dal centrodestra, la cui collocazione naturale è con noi. E sono solo felice quando, come a Milano, si creano le condizioni perché i moderati stiano tutti insieme, mi auguro che questo succeda anche in Sicilia”.

Scottato dal divorzio con la Lega e Fratelli d’Italia, ora Berlusconi cerca di ricomporre con l’ex delfino. I contatti tra Ncd e Forza Italia in realtà non si sono mai fermati. E non sembrano rappresentare un problema le divergenze politiche attuali (Angelino è nel governo, Silvio sta all’opposizione).

centrodestra, alfano, berlusconi, forza italia, ncd

Centrodestra, a Milano e in Sicilia insieme?

Un primo tassello per la ricostruzione dei rapporti, andati in frantumi due anni e mezzo fa è stato messo con la candidatura di Stefano Parisi a Milano, appoggiato sia da Ncd che da FI. Il prossimo è la Sicilia. “Micciché – spiega il leader di Fi – sta lavorando per questo, e gli esponenti di Ncd sanno che questa è per loro l’unica strategia ragionevole. Quindi sono ottimista e so che con i moderati faremo grandi cose. La gente ci chiede di stare uniti, non divisi. La posizione di Ncd a livello nazionale ovviamente mi dispiace, ma ora stiamo parlando della Sicilia. Mi sta a cuore parlare dei temi siciliani, più che di quelli nazionali. La Sicilia è una regione complessa – continua Berlusconi – fatta di tante anime diverse e con problemi davvero drammatici. Micciché ha guidato in passato Forza Italia e la coalizione ai più grandi successi, ed oggi sta lavorando per tenere tutti uniti. In un grande partito liberale è normale che ci siano opinioni diverse e anche legittime aspirazioni, ma mi pare che Gianfranco sia riuscito ad unire. Oggi tutti i segnali che mi vengono dalla Sicilia mi dicono che nella regione c’è una gran voglia di centrodestra. Che Forza Italia è di nuovo vitale e aggregante”.

Centrodestra, Ncd e FI insieme contro Lega e FDI

La possibilità di ricostruire qualcosa insieme non è così remota. Ncd teme di perdere il proprio peso politico nella compagine governativa dopo l’arrivo di Verdini. Forza Italia ha bisogno di ricostruire un’alleanza moderata per frenare il blocco lepenista Salvini-Meloni. Alfano, per ora, è cauto: “Le parole di Berlusconi mi fanno piacere. I fatti ci dimostrano che abbiamo visto giusto e in tempo. Quindi noi di Area popolare non dobbiamo spostarci, al limite possiamo essere raggiunti, perché siamo nella posizione giusta. Noi abbiamo visto giusto e in tempo alle parole seguano i fatti, dia il cessate il fuoco a qualche suo giornale”. Certi amori non finiscono…

Autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →