•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 25 novembre, 2016

articolo scritto da:

5 cose che forse non sai su Martin Schulz

martin schulz

5 cose che forse non sai su Martin Schulz

Socialista, tedesco, Martin Schulz è stato presidente del gruppo parlamentare dell’Alleanza Progressista dei Socialisti Democratici. Schulz è attualmente presidente del Parlamento europeo, riconfermato il 1º luglio 2014, dopo il primo mandato iniziato il 17 gennaio 2012. Nel 2003 Martin Schulz è stato protagonista di un duro scambio con l’allora presidente del Consiglio italiano Silvio Berlusconi, che alle accuse di conflitto di interessi, rispose: “signor Schulz, so che in Italia c’è un produttore che sta montando un film sui campi di concentramento nazisti: la suggerirò per il ruolo di kapò. Lei è perfetto!”.

5 cose che forse non sai su Martin Schulz

  1. Il lavoro come libraio

Prima di intraprendere la carriera politica, che lo avrebbe portato alla presidenza del Parlamento europeo, Martin Schulz ha fatto il libraio. Il socialista tedesco, tra il 1977 e il 1982, è stato titolare di una libreria a Würselen, 10 chilometri a nord di Aquisgrana. Nel 1987, a soli 31 anni, fu eletto sindaco della sua città, che ha amministrato fino al 1998.

  1. Adolescenza difficile

Una giovinezza difficile quella di Martin Schulz, caratterizzata da cattivi voti a scuola. Come ha raccontato in un’intervista a Bild nel 2013: “a scuola cominciai a prendere brutti voti, poiché mi interessavo solo di calcio”.

  1. La carriera calcistica e il problemi di alcoolismo

La passione per il calcio aveva avviato Schulz ad una promettente carriera calcistica, stroncata però da un grave infortunio al ginocchio quando stava per approdare alle giovanili di una squadra svizzera. Un episodio che lo avrebbe poi portato ad un periodo da alcoolista. Come ha raccontato lo stesso Schulz alla Bild: “tra i 18 ed i 24 anni ho avuto gravi problemi con l’alcol, non avrei mai immaginato di potermi riprendere e di realizzarmi sul piano professionale e politico”.

  1. La polemica con Jean Marie Le Pen

Schulz non è nuovo a essere definito con epiteti particolari dagli avversari politici. Dopo lo scambio di battute con Berlusconi nel 2003, nel 2009 una situazione analoga ebbe come protagonista Jean Marie Le Pen. A seguito delle elezioni europee, Schulz criticò l’ipotesi che Le Pen potesse guidare la seduta inaugurale del nuovo Europarlamento, in qualità di eurodeputato più anziano. Il 6 maggio 2009, allora Le Pen dichiarò: “Martin Schulz ha l’aspetto di Lenin e parla come Hitler”.

  1. Onorificenze

Tra le numerose onorificenze ricevute, Martin Schulz è stato anche nominato nel 2012 Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, su iniziativa del Presidente della Repubblica, primo fra gli Ordini nazionali destinato a “ricompensare benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, della economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari”.

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Tresette con Di Maio

articolo scritto da: