•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 30 giugno, 2014

articolo scritto da:

Pd, Serracchiani “Le riforme non possono essere fermate da Mineo e Minzolini”

Serracchiani a nome della segreteria del Pd punta dritto all’obiettivo riforme e afferma: “non possono essere fermate da Mineo e Minzolini. Abbiamo raggiunto un punto di equilibrio, dopo un lungo confronto. Adesso vanno portate a casa. Ce lo hanno chiesto gli elettori, bisogna rispettarli”.

Il vicesegretario del Pd in un’intervista a Repubblica afferma: “Questa sarà una settimana cruciale. C’è un testo, frutto di un lungo confronto, che è il punto di caduta di posizioni diverse. Un compromesso, in cui anche il presidente del Consiglio ha rinunciato a qualcosa a cui teneva, come un ruolo più forte dei sindaci nel nuovo Senato. Noi siamo pronti ancora al confronto con tutti, col gruppo parlamentare del Pd come con Forza Italia o Grillo. Tuttavia, sinceramente penso che non ci sia più spazio per posizioni che stravolgono un testo frutto di una discussione tanto ampia”.

 Debora Serracchiani

Il 40 per cento di voti ottenuti dal Pd alle europee “ci ha consegnato una responsabilità enorme, e la richiesta definitiva dei cittadini di cambiare. Ora tocca a noi, abbiamo noi la palla. Dobbiamo vincere questa partita delle riforme per rispetto di quel che gli elettori si aspettano da noi. E ce lo chiede anche l’Europa” conclude Serracchiani. Resta da capire cosa ne sarà del confronto avviato tra Pd e Movimento 5 Stelle su legge elettorale e riforme?

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: