pubblicato: sabato, 25 novembre, 2017

articolo scritto da:

Milan ultime notizie, Europa League: rossoneri ai sedicesimi. Top e Flop

Calciomercato Milan

Milan ultime notizie, Europa League: rossoneri ai sedicesimi. Top e Flop

A San Siro il Milan si impone con un sonoro 5-1 sulla compagine allenata da mister Fink nella penultima giornata della fase a gironi d’Europa League. Rodriguez risponde al gol ospite di Monschein – errore grossolano di capitan Bonucci, nell’occasione – ; Cutrone e A. Silva ribaltano il risultato e chiudono la pratica con una doppietta ciascuno. Questo fondamentale successo assicura alla squadra meneghina, con un turno d’anticipo, la matematica qualificazione ai sedicesimi da prima nel girone, in virtù del pareggio tra Aek Atene e Rijeka nell’altra partita del raggruppamento.

Milan ultime notizie, Europa League : il tabellino della gara

MILAN(3-5-2) : G. Donnarumma; Musacchio, Bonucci(Gomez 80′), Zapata; Borini(Locatelli 74′), Kessie, Biglia, Calhanoglu, Rodriguez(Antonelli 64′); A. Silva, Cutrone

A disposizione : Storari, Montolivo, Bonaventura, Kalinic

Allenatore : Vincenzo Montella

AUSTRIA VIENNA(4-2-3-1) : Pentz; De Paula, Borkovic, Mohammed, Salamon(Gluhakovic 69′); Serbest, Holzhauser(Jinhyun 86′); Prokop, Abdullahi, Pires(Tajouri 78′); Monschein

A disposizione : Hadzikic, Blauensteiner, Friesenbichler, Sarkaria

Allenatore : Thorsten Fink

Marcatori : 21′ Monschein (A), 27′ Rodriguez (M), 36′ A. Silva (M), 42′ Cutrone (M), 70′ A. Silva (M), 93′ Cutrone (M)

Ammoniti : Musacchio (M), Monschein, Salamon (A)

Espulsi : /

Arbitro : Treimanis

Assistenti : Gudermanis – Spasjonnikovs

Assistenti Addizionali : Golubevs – Malcevs

IV Uomo : Tatriks

Milan ultime notizie, Europa League : il racconto del match

ERRORACCIO DI BONUCCI MA IL MILAN LA RIBALTA SUBITO

La gara nelle prima battute stenta a decollare; la squadra di casa cerca di fare la partita ma la truppa di Fink si difende con ordine, concedendo pochissimi spazi ai rossoneri. Al 10′ ci prova di testa Cutrone, servito da Rodriguez: palla sul fondo non di molto. 11 minuti più tardi, inaspettatamente, a sbloccare la contesa è l’Austria Vienna. Rivedibile nell’occasione la difesa rossonera, che sale in maniera errata e permette a Monschein di involarsi verso Donnarumma, la punta austriaca aggira il portiere milanista e conclude da posizione defilata a porta sguarnita; Bonucci sembra poter intercettare senza patemi il tiro ma manca incredibilmente l’impatto con il pallone, che passa sotto le gambe del n. 19 rossonero e finisce in rete. Strafalcione colossale dell’ex difensore juventino, apparso troppo sicuro e poco concentrato al momento di respingere la sfera.

Il vantaggio ospite però scuote la compagine meneghina, che comincia subito a premere per riagguantare il risultato. Passano solo 6 minuti infatti e il Milan pareggia : Borini crossa dalla destra e trova sul secondo palo il solissimo Rodriguez, lo svizzero ha il tempo di stoppare e trafiggere Pentz. Alla mezz’ora è 1-1 a San Siro. Sulle ali dell’entusiasmo il Diavolo completa la rimonta prima del finale di tempo con la propria coppia d’attacco.

Al 36′ A. Silva è bravo e rapace a raccogliere un calcio di punizione calciato malamente da Rodriguez e a depositare il pallone che vale la rete del sorpasso; 6 minuti dopo è il turno di Cutrone a siglare il gol del 3-1 di testa, servito splendidamente da un caparbio Borini, decisivo nel raccogliere e a girare dentro un pallone quasi perso per il compagno di squadra. La prima frazione dunque si conclude con la squadra di casa avanti 3-1.

Secondo tempo, i bomber di coppa arrotondano il risultato

Nei secondi 45 minuti i ragazzi di mister Montella giocano sul velluto, grazie anche alla squadra austriaca più intenta a limitare i danni nel punteggio che a cercare concretamente di dare una scossa alla propria partita. I rossoneri allora approfittano della situazione, consolidando la vittoria e rendendo ancor più rotondo il risultato con i propri bomber di coppa. Al 70′ A. Silva firma la sua personale doppietta; ben imbeccato da Calhanoglu in aria di rigore, il portoghese, spalle alla porta, si gira e incrocia col destro per il gol del 4-1.

E’ il 6° gol in Europa per il n. 9 rossonero, l’ 8° se consideriamo anche i turni preliminari. A fissare il risultato sul definitivo 5-1 ci pensa poi Cutrone; all’ultimo secondo di gioco l’attaccante rossonero duetta con Antonelli e, a tu per tu con Pentz, lo fredda saltandolo in uscita. Il centravanti cresciuto nelle giovanili rossonere sigla così il suo 3° gol nella competizione, il 5° considerando i preliminari.

La giovane coppia d’attacco del Milan trascina la propria squadra alla vittoria che vale l’accesso alla fase a eliminazione diretta. Senza dubbio questo roboante successo contro la modesta compagine austriaca non può cancellare i limiti mostrati fino ad ora dalla squadra rossonera, ma era importante vincere per il passaggio del turno, e vittoria è arrivata. Almeno per una notte le molteplici preoccupazioni e titubanze possono essere accantonate.

Milan ultime notizie, Europa League : Top & Flop

TOP

Rodriguez – Prestazione convincente dell’esterno svizzero, ritornato titolare dopo le assenze contro Napoli e Sassuolo. Sigla il gol del pareggio, ed entra indirettamente anche nelle due segnature successive. Mette a servizio della squadra grande corsa e tanta qualità. L’acquisto che sta fruttando di più in termini di rendimento, insieme all’instancabile Fabio Borini.

Cutrone e A. Silva –  I bomber europei del Milan, dopo le notti bianchi contro l’Aek, tornano ad essere decisivi in Europa con ciò che sanno fare meglio : i gol. Più tecnico e portatore di palla (spesso troppo innamorato della sfera) il portoghese, classico centravanti tutto fisico ed ardore l’attaccante azzurro della nazionale under 21. I gol segnati sono dimostrazione delle loro caratteristiche. I due attaccanti rossoneri indossano gli abiti eleganti nelle serate europee, quelli da cannonieri implacabili. Montella ne prenda atto, anche in ottica campionato.

FLOP

Bonucci – Parlare di prestazione, nel complesso, insufficiente per il capitano rossonero sembra esagerato visto che l’attacco dell’Austria Vienna si impegna decisamente poco a creare pericoli alla retroguardia meneghina ma la “papera” che consegna il momentaneo vantaggio agli ospiti lo catapulta inevitabilmente in questa sezione. Un giocatore della sua esperienza e della sua tecnica non può permettersi leggerezze del genere.

Calhanoglu – Montella ne parlava come il giocatore capace di far fare il salto di qualità alla squadra, al momento siamo parecchio lontani da questa sua dichiarazione. E’ ancora alla ricerca di una sua dimensione e collocazione in campo, e questo lo influenza inevitabilmente nel corso delle partite. Sottotono e nel vivo del gioco solo a sprazzi, per giunta molto isolati.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

La mano scorticata

articolo scritto da: