pubblicato: lunedì, 27 novembre, 2017

articolo scritto da:

Bonus bebè 2018: 80 euro al mese, ecco a chi spetta

Bonus bebè 2018, proroga: requisiti

Bonus bebè 2018: 80 euro al mese, ecco a chi spetta.

Alla fine le pressioni dei centristi hanno avuto la meglio. E il Bonus Bebè sarà prorogato anche per il 2018. Il rinnovo della misura è quasi praticamente certo. Per il prossimo anno, dunque, saranno previste coperture per circa 185 milioni di euro. Ma Alternativa popolare vorrebbe cercare altre risorse per il successivo biennio, per le quali, come ha riportato la presidente dei senatori di Ap Laura Bianconi, “c’è il desiderio di trovarle alla Camera”. La proroga del bonus bebè anche per il prossimo anno era rimasta nell’incertezza fino allo scorso fine settimana. Alla fine, tuttavia, si è deciso per la proroga, facendo tirare un sospiro di sollievo a tutte quelle coppie che potranno approfittare dell’agevolazione.

Bonus bebè: come funziona

Il bonus bebè è un assegno erogato mensilmente riservato esclusivamente alle famiglie con figlio nato o adottato nell’anno di riferimento della prestazione. Per avere il beneficio, tuttavia, occorre rispettare alcuni requisiti economici e far riferimento all’Isee. Da questi, infatti, dipende anche l’importo mensile dell’assegno. Quest’ultimo viene erogato comunque fino al terzo anno di vita del bambino nato dalla coppia, o al terzo anno di adozione.

L’importo del bonus bebè viene così quantificato:

  • 960 euro all’anno: Isee tra 7.000 e 25.000 euro annui.
  • 1.920 euro all’anno: Isee non superiore a 7.000 euro annui.

Quindi, nel primo caso l’assegno prevede l’erogazione di 80 euro mensili, mentre nel secondo l’importo sarà di 160 euro al mese.

Bonus Bebè 2018: come avviene il pagamento

Nulla dovrebbe cambiare né sotto l’aspetto economico, né sotto quello burocratico. L’importo sarà accreditato mensilmente dall’Inps sul conto bancario/postale o libretto postale o carta prepagata del richiedente, che dovrà effettuare la domiciliazione del conto stesso. Per far sì che la domanda venga accolta, alla richiesta bisognerà allegare il modello SR/163, relativo alla richiesta di pagamento delle prestazioni a sostegno del reddito.

Bonus bebè: ultime notizie

La copertura per il 2018 sarà quindi poco sotto i 200 milioni di euro, mentre per il biennio 2019-2020 le risorse dovrebbero essere dimezzate, passando dagli auspicati 400 a 200 milioni. Proprio per questo Ap si dice fiduciosa sul reperimento delle risorse alla Camera. Come riporta Avvenire, c’è grande entusiasmo nelle file dei centristi. I quali hanno posto il rinnovo della misura come conditio sine qua non per l’ok definitivo alla Manovra 2018.

Restano comunque i problemi relativi alle coperture. Con l’aumento delle soglie di reddito per le detrazioni con figlio a carico e le poche risorse a disposizione, le sorprese potrebbero comunque essere dietro l’angolo. Alle ultime modifiche alla Manovra toccherà trovare un bilanciamento con le risorse a disposizione. Proprio questi “nuovi conti” hanno rallentato le tempistiche per la discussione in Senato, che dovrebbe concretizzarsi a metà settimana.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

La mano scorticata

articolo scritto da: