articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Elezioni 4 marzo 2018, affluenza: alle 19:00, più votanti che nel referendum. Cresce il Sud

elezioni politiche italiane elezioni 4 marzo 2018

Affluenza elezioni 4 marzo 2018: alle 19:00, più alto del referendum costituzionale

Arrivano i dati definitivi sull’affluenza delle 19:00, che dimostrano un chiaro recupero e un incremento del voto nella fascia pomeridiana. Probabilmente, complice il maltempo e il freddo, il dato dell mattina è risultato più basso della storica giornata referendaria del 4 dicembre 2016. Tuttavia, a 4 ore dalla chiusura dei seggi, il parziale dell’affluenza delle 19:00 di questa tornata, ha superato quella del referendum. Con la quasi totalità dei Comuni pervenuti, l’affluenza alle 19:00 supera il 58,5%, superando di oltre un punto il parziale del referendum (57,2% di votanti alle 19:00). In quella occasione, a votare fu il 65,47% del corpo elettorale. Tendenzialmente, l’affluenza potrebbe assestarsi attorno al 70%.

Affluenza elezioni 4 marzo 2018: l’analisi sull’affluenza alle 19:00. Emilia Veneto, e Umbria le più alte.

Un primo confronto

Il livello di affluenza alle 19:00 di questa tornata elettorale è leggermente più alto rispetto ai risultati del referendum (57,2%) e ancor maggiore rispetto alle politiche del 2013. Cinque anni fa, l’affluenza delle ore 19:00 si fermava al 55,18%. In quell’occasione, Emilia e Veneto tirarono verso l’alto la percentuale di partecipazione, rispettivamente con 65,15% e 63,36%. La maglia nera fu della Calabria, che solo arrivò al 40,58%.

La situazione attuale: Emilia, Veneto e Umbria sul podio. Incremento della partecipazione al Sud, in particolare per Calabria e Campania

Sul podio per partecipazione, in questo momento, troviamo proprio l’Emilia (66%) il Veneto (65,44%). Seconda piazza per l’Umbria, che arriva al 64,86%.

Si rileva un notevole incremento della partecipazione nel Meridione. La Calabria rimane nella parte bassa della “classifica” della partecipazione, ma fa rilevare quasi un +10% rispetto a 5 anni fa. Nella punta dello stivale, vota il 49,53% degli elettori aventi diritto. La maglia nera va alla Sicilia, che si ferma al 47%. Per la Campania, partecipazione al 52,53%, in netto incremento rispetto a 45,52% delle politiche del 2013.

I dati sull’affluenza alle ore 19:00, Regione per Regione

Affluenza elezioni 4 marzo 2018: l’incremento al Sud può giovare a M5S e centrodestra

Se si confermasse il trend fino alle 23:00, il peso dell’elettorato del Meridione potrebbe dare un forte colpo al centrosinistra, almeno stando alle rilevazioni anteriori al blackout dei sondaggi. Movimento 5 Stelle e centrodestra lottano in una testa a testa per la gran parte degli uninominali del Sud Italia. L’incremento della partecipazione potrebbe compromettere il centrosinistra nel proporzionale, che assegnerà il 65% dei seggi disponibili.

PAGINA SPECIALE SULLE ELEZIONI POLITICHE A QUESTO LINK

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: domenica, 4 Marzo 2018