pubblicato: mercoledì, 14 Mar, 2018

articolo scritto da:

Cronaca ultime notizie: Renata Rapposelli, nessuna prova contro i Santoleri

Renata Rapposelli

Cronaca ultime notizie: Renata Rapposelli, nessuna prova contro i Santoleri

La mattina del 6 marzo, pochi giorni fa, Giuseppe e Simone Santoleri sono stati arrestati con l’accusa di aver ucciso Renata Rapposelli, la pittrice scomparsa ad Ancona lo scorso 9 ottobre.

Il corpo della donna venne ritrovato circa un mese dopo sulle rive del Fiume Chianti, nei pressi di Tolentino, in un parco naturale ben conosciuto e molto frequentato da Simone Santoleri, figlio della donna e maggior indiziato.

Il ragazzo è accusato di aver avvelenato la madre, per stordirla, e di averla strangolata. In seguito deve averla caricata sull’auto di famiglia, avvolta in un lenzuolo, per abbandonare il corpo e farlo sembrare un caso di suicidio.

L’ipotesi che la donna si fosse tolta la vita era stata immmediatamente scartata dagli inquirenti dato che, la notte in cui è scomparsa, Renata si era recata a Giulianova per richiedere all’ex marito gli arretrati del mantenimento, appena ottenuto. Da qui sarebbe scoppiata una violenta lite e si sarebbe consumato il delitto.

Cronaca ultime notizie: le accuse infondate e la prima ricostruzione

Il legali dei due Santoleri, marito e figlio della vittima, sostengono che le prove ottenute finora non sono sufficienti per inciminare gli indagati per omicidio. L’ipotesi di avvelenamento e conseguente strangolamento, in primis, non è mai stata verificata appieno. Le cative condizioni in cui è stato ritrovato il corpo e il suo avanzato stato di decomposizione, non ha permesso alla squadra mobile di disporre analisi certe e veritiere.

Renata Rapposelli, arrestati figlio e marito

Si era giunti alla conclusione esclusione e in via del tutto ufficiosa; non si è certi, infatti, sulle cause e sull’ora del decesso.

L’auto dei Santoleri, inoltre, era stata più volte ripulita e le tracce di terriccio ritrovate sul parafango non provano che Simone Santoleri si sia recato al parco del Tolentino proprio quella sera.

Gli avvocati continuano ad insistere sulla prima versione fornita da Giuseppe e Simone durante il primo interrogatorio. L’ex marito, in seguito ad un forte litigio, aveva accompagnato Renata al Santuario della Madonna del Loreto. Da quel momento il cellulare della donna si spegne e nessuno avrà più sue notizie.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

ISCRIVITI AL NOSTRO FORUM CLICCANDO SU QUESTO LINK

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: