• 15
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 12 luglio, 2018

articolo scritto da:

Rottamazione cartelle esattoriali: scadenza quarta rata a luglio

Rottamazione cartelle esattoriali: scadenza quarta rata a luglio

Rottamazione cartelle esattoriali: scadenza quarta rata a luglio.

Quarta rata rottamazione cartelle in scadenza, come pagare


Per quanto riguarda la rottamazione cartelle esattoriali, e in particolar modo il calendario, bisogna fare riferimento alle modifiche incluse nella Legge n. 172/2017 pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 5 dicembre 2017, relative al dl n. 148/2017. Le modifiche risultano importanti in quanto vanno a modificare le date delle rate relative alla rottamazione cartelle. Nella norma si stabiliva che il 7 dicembre 2017 sarebbe stato il giorno ultimo per pagare la rata che scadeva il 30 novembre. E sarebbe stato anche il termine ultimo per regolarizzare la propria situazione. E riprendere di conseguenza il percorso previsto dal programma di Definizione Agevolata.

Rottamazione cartelle esattoriali: la quarta rata scade a luglio

Le modifiche imposte dalla Legge n. 172/2017 hanno modificato il calendario delle rate per la rottamazione cartelle; posticipando il termine originario del 30 aprile al 31 luglio 2018. Infatti, ecco quanto si legge nell’allegato del testo pubblicato in Gazzetta.

All’articolo 1, al comma 1, le parole “in scadenza nei mesi di luglio e settembre 2017 sono fissati al 30 novembre 2017” sono sostituite dalle seguenti. “Sono fissati al 7 dicembre 2017 e il termine per il pagamento della rata […] in scadenza nel mese di aprile 2018 è fissato nel mese di luglio 2018”.

Questo significa che il bollettino Rav indicante la rata in scadenza il 30 aprile potrà essere pagato il 31 luglio.

Inoltre, la Legge in questione ripesca i contribuenti ritardatari relativamente alle rate in scadenza a luglio e a settembre. Infine non cambia nulla per quanto riguarda la quinta rata, prevista per il 30 settembre 2018.

Rottamazione cartelle esattoriali: riepilogo informazioni utili

Come ricorda l’Agenzia delle Entrate, i contributi con debiti affidati all’Agente delle Riscossione dal 1° gennaio 2000 al 30 settembre 2017 potranno usufruire del beneficio. La Legge sopra riportata ha esteso la Definizione Agevolata ai carichi affidati dal 1° gennaio al 30 settembre 2017 oltre a quelli che vanno dal 2000 al 2016 per cui non è stata presentata una domanda di rottamazione in precedenza. L’adesione alla rottamazione cartelle esattoriale bis spetta anche ai contribuenti precedentemente non ammessi, poiché non ancora in regola con il pagamento delle rate scadute al 31 dicembre 2016; riguardante i piani di rateazione in essere al 24 ottobre 2016.

I soggetti interessati dovranno presentare la dichiarazione di DA agevolata entro il 15 maggio 2018. O tramite il portale dell’Agenzia delle Riscossione tramite l’apposito form Fai D.A. te; oppure tramite PEC; o ancora tramite gli sportelli dell’Agenzia delle Entrate consegnando l’apposito modello DA 2000/17.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Sondaggio

Sondaggio su Saviano

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Conte o non Conte

articolo scritto da: