• 1
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 15 maggio, 2018

articolo scritto da:

Sondaggi politici Demos: nel Nord Est torna in voga il lavoro autonomo

sondaggi politici

Sondaggi politici Demos: nel Nord Est torna in voga il lavoro autonomo

Dopo un decennio di crisi, il lavoro autonomo nel Nord Est torna ad interessare i cittadini. A sostenerlo è l’Osservatorio sul Nord Est di Demos in un’indagine pubblicata sul Gazzettino. Secondo l’istituto, il 39% degli intervistati preferisce mettersi in proprio o diventare un libero professionista. Lavorare alle dipendenze di un’azienda privata piace invece al 38% del campione mentre il 23% sogna un posto nel pubblico.

Come abbiamo detto all’inizio e come si può rilevare dalla serie storica in fondo all’articolo, il lavoro autonomo ha perso appeal negli ultimi venti anni. Nel 2000, il 55% dei nordestini sognava di lavorare in proprio. Un sogno che comincia a sbiadire con l’inizio della crisi economica. Nel 2008 infatti la percentuale di chi vorrebbe intraprendere una libera professione cala al 48%. Da lì in poi è un crollo continuo 44-45% tra il 2010 e il 2013, 42% nel 2014; ancora, 38% nel 2016 e 37% nel 2017. La caduta libera si arresta però con l’anno in corso con il lavoro autonomo in crescita di due punti percentuali (39%).

Ovviamente, con la crisi del lavoro autonomo, le preferenze dei nordestini ad un posto pubblico e/o ad un lavoro alle dipendenze di un’azienda privata, sono aumentate. Se nel 2000, solo il 21% della popolazione voleva lavorare nel pubblico, ora questa quota è salita al 31% (2014) per poi calare negli ultimi anni al 23%. Più sostenuta è stata invece la crescita del lavoro dipendente. Dal 24% del 2000 si assesta oggi al 38%.

Andando a vedere le preferenze in base all’età, si scopre che sono giovani (57%) e adulti tra i 55 e i 64 anni (46%) a scegliere per sé o per i propri figli il lavoro autonomo. A preferire un lavoro da dipendente privato, invece, sono le persone di età centrale (45-54 anni, 44%) e gli anziani (42%). Sempre gli over-65, infine, guardano con interesse superiore alla media l’impiego pubblico (28%).

sondaggi politici demos

Sondaggi politici Demos: nota metodologica

L’Osservatorio sul Nord Est è curato da Demos & Pi per Il Gazzettino. Il sondaggio è stato condotto nei giorni 30 marzo al 6 aprile aprile 2018 e le interviste sono state realizzate con tecnica CATI, CAMI e CAWI da Demetra. Il campione, di 1066 persone (rifiuti/sostituzioni: 7999), è statisticamente rappresentativo della popolazione con 15 anni e più residente in Veneto, in Friuli-Venezia Giulia e nella Provincia di Trento, per area geografica, sesso e fasce d’età (margine massimo di errore 3.00% con CAWI) ed è stato ponderato in base alle variabili socio-demografiche. I dati fino al 2007 fanno riferimento solamente al Veneto e al Friuli-Venezia Giulia. I dati sono arrotondati all’unità e questo può portare ad avere un totale diverso da 100. Natascia Porcellato, con la collaborazione di Ludovico Gardani, ha curato la parte metodologica, organizzativa e l’analisi dei dati. Marco Fornea ha svolto la supervisione dell’indagine CATI-CAMI-CAWI.  L’Osservatorio sul Nord Est è diretto da Ilvo Diamanti.

 

PAGINA SPECIALE SULLE ELEZIONI POLITICHE A QUESTO LINK

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: