articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Governo italiano 2018: Salvini vuole Carelli premier, M5S contrario

governo italiano 2018

Governo italiano 2018: Salvini vuole Carelli premier, M5S contrario

Dopo la stesura definitiva del programma, rimane da sciogliere il nodo premier dell’eventuale, molto probabile in realtà, governo giallo-verde. È facile capire quanto quello della scelta del nome per Palazzo Chigi sia un passaggio delicato; tanto che una forzatura da parte dei 5 stelle – toccherà a loro esprimerlo, in base all’accordo con la Lega – potrebbe addirittura mandare in fumo una trattativa estenuante ma giunta ormai a un passo dal concludersi.

Governo italiano 2018: Salvini vuole Carelli premier, M5S contrario

Sono rimaste 48 ore; poi bisognerà mettere un nome (meglio una rosa di nomi) sul tavolo del Capo dello Stato. Sono 3 i nomi che circolano con più insistenza nel campo dei 5 stelle; considerando che quello di Vincenzo Spadafora ha perso quota, sembrano essere rimasti in ballo solo quelli di Luigi Di Maio (al netto delle smentite), di Alberto Bonafede e di Emilio Carelli. D’altra parte, anche se partono dalla seconda linea, rimangono papabili Toninelli, Fraccaro e Crimi.

Tuttavia, sono le quotazioni di Carelli quelle essere cresciute di più in queste ore. Infatti, l’ex direttore di TgCom24 sarebbe gradito a Salvini che, in virtù del suo passato di giornalista Mediaset, pensa di avere gioco facile nel farlo “digerire” a Berlusconi. D’altra parte, nonostante lo stretto riserbo osservato sulla questione dall’interessato, pare che l’ipotesi sia stata bocciata dai vertici 5 stelle.

Ora, pare ormai improbabile l’indicazione di una personalità esterna ai due partiti (premier “terzo”). Dunque, secondo alcuni organi di stampa, lunedì, al colloquio decisivo con Mattarella, l’unico nome “politico” rimasto a disposizione sarà quello di Luigi Di Maio. Nel frattempo, la trattativa prosegue; il capo pentastellato a Palazzo Chigi potrebbe essere troppo ingombrante per la Lega. Tuttavia, alla fine, potrebbe rivelarsi l’unico in grado di “blindare” quel programma che è stato così faticoso scrivere.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: venerdì, 18 Maggio 2018