articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Concorso Guardia di Finanza 2018: bando per 380 allievi. I requisiti

Concorso Guardia di Finanza 2018 requisiti

Concorso Guardia di Finanza 2018: bando per 380 allievi. I requisiti.

In Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il bando dell’atteso concorso Guardia di Finanza 2018. In questo si possono trovare tutte le informazioni utili a riguardo. Dai posti messi a disposizione ai requisiti necessari da possedere per accedere al concorso; passando ovviamente per le prove d’esame e per le modalità e i termini di presentazione della domanda di partecipazione. Andiamo quindi a fare un breve riepilogo di tutte le informazioni utili da sapere per partecipare a questo concorso.

Concorso Guardia di Finanza 2018: i posti a disposizione

Il nuovo concorso Guardia di Finanza è valido per il reclutamento di 380 allievi finanzieri. Al concorso possono accedere VFP1 in rafferma annuale in servizio, i VFP4 in servizio o in congedo e i civili. La ripartizione dei posti sarà così suddivisa.

  • 335 posti: contingente ordinario.
    • 182 posti: VFP1;
    • 78 posti: VFP1 in congedo e VFP4 in servizio o congedo;
    • 75 posti: riservati ai civili.
  • 45 posti: contingente di mare.
    • 30 posti: specializzazione Nocchiere;
      • 16: VFP1;
      • 7: VFP1 in congedo e VFP4;
      • 7: civili.
    • 15 posti: specializzazione Motorista Navale.
      • 8: VFP1;
      • 4: VFP1 in congedo e VFP4;
      • 3: civili.

Concorso Guardia di Finanza 2018: come si svolge

Il concorso relativo al reclutamento di 380 allievi finanzieri si svolge tramite una serie di prove. Si comincerà dalla classica prova scritta, che consisterà in un questionario a risposta multipla. Chi passerà la prima fase dovrà affrontare prove di efficienza fisica e i consueti accertamenti di idoneità psicofisica. In chiusura vi sarà infine il test di accertamento dell’idoneità attitudinale.

Per quanto riguarda la prova scritta, i candidati saranno esaminati su argomenti di italiano, storia ed educazione civica, geografia e test logico-matematici. La prova scritta avrà luogo a partire da lunedì 2 luglio 2018. Per ciò che concerne la sede e il calendario della prova scritta, si dovrà attendere venerdì 22 giugno; giorno in cui saranno pubblicate le informazioni ufficiali a riguardo sulla sezione Concorsi del sito della Guardia di Finanza; nonché presso l’Ufficio Centrale Relazioni con il Pubblico della GdF, sita in viale XXI aprile, 55 a Roma.

Concorso Guardia di Finanza 2018: requisiti

I requisiti richiesti per accedere al concorso Guardia di Finanza 2018 sono più o meno gli stessi per partecipare a questo genere di concorsi. Anagraficamente parlando saranno ammessi tutti i cittadini italiani tra i 18 e i 26 anni. Più precisamente non si dovrà superare il giorno di compimento del 26° anno di età. Inoltre bisognerà godere dei diritti civili e politici; essere in possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado (o lo conseguano alla fine di questo anno scolastico). Per i volontari delle Forze Armate sarà sufficiente il diploma di istruzione secondaria di primo grado.

Tra gli altri requisiti nel bando si richiede che i soggetti non siano stati ammessi a prestare il servizio civile nazionale quali obiettori di coscienza; non siamo imputati o condannati; non si trovino in situazioni incompatibili con l’acquisizione e la conservazione dello stato giuridico di finanziere; abbiano le qualità morali e di condotta idonee allo svolgimento della mansione. Infine, che non siano stati destituiti, dispensati o decaduti dall’impiego presso una Pubblica amministrazione; e che non siano mai stati dimessi, per motivi disciplinari, da accademie e scuole di formazione delle Forze Armate o Polizia.

Concorso Guardia di Finanza 2018: domanda di partecipazione

Per partecipare al concorso Guardia di Finanza 2018 bisognerà compilare l’apposita domanda esclusivamente online. Il termine ultimo corrisponde al giorno venerdì 15 giugno, entro e non oltre le ore 12.00. Nel bando si legge che i concorrenti dovranno disporre di un account di Posta Elettronica Certificata. Quindi bisognerà registrarsi al portale per effettuare l’accesso e procedere alla compilazione della domanda. Chi entra con le credenziali SPID dovrà seguire la procedura automatizzata alla fine della compilazione; gli altri utenti dovranno invece salvare il PDF generato dal sistema; quindi stamparlo, firmarlo per esteso e scansionarlo per ricaricarlo sul portale con in allegato il documento d’identità fronte/retro.

Al momento della prima prova i candidati dovranno quindi fornire il numero identificativo dell’istanza, che si può trovare tramite la funzione Visualizza Istanza. Nella compilazione della domanda, il candidato dovrà inserire i propri dati anagrafici, il profilo professionale per cui concorre e le autodichiarazioni che certificano il possesso dei requisiti richiesti.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: giovedì, 24 Maggio 2018