• 4
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 24 maggio, 2018

articolo scritto da:

Concorso Guardia di Finanza 2018: bando per 380 allievi. I requisiti

Concorso Guardia di Finanza 2018 requisiti

Concorso Guardia di Finanza 2018: bando per 380 allievi. I requisiti.

In Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il bando dell’atteso concorso Guardia di Finanza 2018. In questo si possono trovare tutte le informazioni utili a riguardo. Dai posti messi a disposizione ai requisiti necessari da possedere per accedere al concorso; passando ovviamente per le prove d’esame e per le modalità e i termini di presentazione della domanda di partecipazione. Andiamo quindi a fare un breve riepilogo di tutte le informazioni utili da sapere per partecipare a questo concorso.

Concorso Guardia di Finanza 2018: i posti a disposizione

Il nuovo concorso Guardia di Finanza è valido per il reclutamento di 380 allievi finanzieri. Al concorso possono accedere VFP1 in rafferma annuale in servizio, i VFP4 in servizio o in congedo e i civili. La ripartizione dei posti sarà così suddivisa.

  • 335 posti: contingente ordinario.
    • 182 posti: VFP1;
    • 78 posti: VFP1 in congedo e VFP4 in servizio o congedo;
    • 75 posti: riservati ai civili.
  • 45 posti: contingente di mare.
    • 30 posti: specializzazione Nocchiere;
      • 16: VFP1;
      • 7: VFP1 in congedo e VFP4;
      • 7: civili.
    • 15 posti: specializzazione Motorista Navale.
      • 8: VFP1;
      • 4: VFP1 in congedo e VFP4;
      • 3: civili.

Concorso Guardia di Finanza 2018: come si svolge

Il concorso relativo al reclutamento di 380 allievi finanzieri si svolge tramite una serie di prove. Si comincerà dalla classica prova scritta, che consisterà in un questionario a risposta multipla. Chi passerà la prima fase dovrà affrontare prove di efficienza fisica e i consueti accertamenti di idoneità psicofisica. In chiusura vi sarà infine il test di accertamento dell’idoneità attitudinale.

Per quanto riguarda la prova scritta, i candidati saranno esaminati su argomenti di italiano, storia ed educazione civica, geografia e test logico-matematici. La prova scritta avrà luogo a partire da lunedì 2 luglio 2018. Per ciò che concerne la sede e il calendario della prova scritta, si dovrà attendere venerdì 22 giugno; giorno in cui saranno pubblicate le informazioni ufficiali a riguardo sulla sezione Concorsi del sito della Guardia di Finanza; nonché presso l’Ufficio Centrale Relazioni con il Pubblico della GdF, sita in viale XXI aprile, 55 a Roma.

Concorso Guardia di Finanza 2018: requisiti

I requisiti richiesti per accedere al concorso Guardia di Finanza 2018 sono più o meno gli stessi per partecipare a questo genere di concorsi. Anagraficamente parlando saranno ammessi tutti i cittadini italiani tra i 18 e i 26 anni. Più precisamente non si dovrà superare il giorno di compimento del 26° anno di età. Inoltre bisognerà godere dei diritti civili e politici; essere in possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado (o lo conseguano alla fine di questo anno scolastico). Per i volontari delle Forze Armate sarà sufficiente il diploma di istruzione secondaria di primo grado.

Tra gli altri requisiti nel bando si richiede che i soggetti non siano stati ammessi a prestare il servizio civile nazionale quali obiettori di coscienza; non siamo imputati o condannati; non si trovino in situazioni incompatibili con l’acquisizione e la conservazione dello stato giuridico di finanziere; abbiano le qualità morali e di condotta idonee allo svolgimento della mansione. Infine, che non siano stati destituiti, dispensati o decaduti dall’impiego presso una Pubblica amministrazione; e che non siano mai stati dimessi, per motivi disciplinari, da accademie e scuole di formazione delle Forze Armate o Polizia.

Concorso Guardia di Finanza 2018: domanda di partecipazione

Per partecipare al concorso Guardia di Finanza 2018 bisognerà compilare l’apposita domanda esclusivamente online. Il termine ultimo corrisponde al giorno venerdì 15 giugno, entro e non oltre le ore 12.00. Nel bando si legge che i concorrenti dovranno disporre di un account di Posta Elettronica Certificata. Quindi bisognerà registrarsi al portale per effettuare l’accesso e procedere alla compilazione della domanda. Chi entra con le credenziali SPID dovrà seguire la procedura automatizzata alla fine della compilazione; gli altri utenti dovranno invece salvare il PDF generato dal sistema; quindi stamparlo, firmarlo per esteso e scansionarlo per ricaricarlo sul portale con in allegato il documento d’identità fronte/retro.

Al momento della prima prova i candidati dovranno quindi fornire il numero identificativo dell’istanza, che si può trovare tramite la funzione Visualizza Istanza. Nella compilazione della domanda, il candidato dovrà inserire i propri dati anagrafici, il profilo professionale per cui concorre e le autodichiarazioni che certificano il possesso dei requisiti richiesti.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Conte o non Conte

articolo scritto da: