pubblicato: domenica, 17 Giu, 2018

articolo scritto da:

Mondiali Russia 2018, focus Panama: I Canaleros alle porte del grande calcio

Mondiali Russia 2018 - Panama

Mondiali Russia 2018, focus Panama: I Canaleros alle porte del grande calcio

Parlare del calcio panamense è un’impresa molto complicata, in quanto la loro storia è sempre stata legata alle competizioni del Centro-Nord America. L’unico fatto da ricordare prima del 1993, anno a partire dal quale il centravanti Julio César Dely Valdés cominciò a segnare in vari campionati d’Europa portando il calcio panamense alla ribalta internazionale, è datato 21 dicembre 1946.

Durante quell’anno, ai Giochi centro-americani e caraibici svoltisi a Barranquilla, in Colombia, Panama si trovò di fronte al Costa Rica, in un match particolramente sentito da entrambe le nazionali ed in cui, al 35º minuto, Carlos “Black” Martínez segnò un gol che gli consentì di diventare il primo giocatore ad andare a bersaglio in questa competizione. Partita che poi venne di fatto archiviata al 42°, quando Santiago “Piepá” Anderson siglò il 2-0 finale e ruppe così dopo otto anni l’imbattibilità di Costa Rica su Panama.

Mondiali Russia 2018: anni 90 contraddistinti dalle reti del bomber Valdés

Il periodo nel quale i panamensi iniziarono ad inserire la loro bandiera nelle classifiche dei marcatori dei più importanti campionati europei giunse tra il 1993 ed il 2003, grazie ai gol dell’eccentrico Julio César Dely Valdés, centravanti che tutti ricorderanno per i suoi trascorsi con le maglie di Cagliari, PSG, Real Oviedo e Malaga, squadre in cui brillerà arrivando a totalizzare, contando ogni esperienza, la bellezza di 121 gol.

Mondiali 2018, focus Uruguay: per stupire, solidità e tradizione

La prima vittoria in un torneo ufficiale fu quella della Coppa delle Nazioni UNCAF 2009, battendo in finale il Costa Rica (0-0 dopo 120 minuti, 4-2 dopo i tiri di rigore). Nella CONCACAF Gold Cup 2009 venne eliminata ai quarti di finale dagli Stati Uniti (2-1 dopo i tempi supplementari). Di questo periodo, da ricordare sono senz’altro l’attaccante Edwin Aguilar ed i centrocampisti Ricardo Phillips e Victor Herrera.

Mondiali Russia 2018: l’Era Gómez e le polemiche del 2015

Dal 2011 al 2013 la Federazione, nella speranza di portare soprattutto esperienza alla squadra, nominò Julio César Dely Valdés a ruolo di commissario tecnico, ma la sua esperienza non porterà grandi successi né tantomeno riuscirà a costruire e compattare il gruppo.

Mondiali 2018, focus Germania: i campioni in carica raggiungeranno i carioca?

Si decise quindi di assumere l’esperto colombiano Hernán Darío Gómez. Sotto la sua guida i Canaleros arrivarono subito alla semifinale della CONCACAF Gold Cup 2015. Il 22 luglio 2015, seppur rimasti in dieci uomini, riuscirono a portarsi in vantaggio sul favorito Messico grazie al gol di Román Pérez. Dopo una partita di estremo sacrificio e quando la finale sembrava ormai raggiunta, al minuto 90 l’arbitro statunitense Geiger concesse un rigore discutibile ai messicani.

Seguirono roventi proteste che portarono alla sospensione dell’incontro per ben undici minuti, stante il rifiuto dei panamensi, rientrati in un primo momento negli spogliatoi, di proseguire il match. Il calcio di rigore fu trasformato in gol e nei tempi supplementari ai messicani venne concesso un altro discutibile rigore, anche questo realizzato da Andrés Guardado, per il 2-1 finale.

Le reazioni panamensi furono molto forti: l’allenatore Gómez parlò apertamente di “furto” sostenendo di “meditare il ritiro” per la delusione, mentre la Federcalcio Panamense invocò le dimissioni di dieci membri della commissione arbitrale della CONCACAF. Nella finale per il terzo posto Panama sconfisse comunque gli Stati Uniti ai tiri di rigore, raggiungendo il podio per la terza edizione di fila della Gold Cup.

Mondiali 2018, focus favorite: “albiceleste” e “seleÇao”

Mondiali Russia 2018: Girone di ferro per i Canaleros, con Inghilterra e Belgio

Nell’ottobre 2017, battendo in rimonta per 2-1 il Costa Rica anche grazie ad un gol fantasma, la nazionale di Panama è riuscita a qualificarsi per il Campionato del Mondo 2018, raggiungendo per la prima volta nella propria storia la fase finale del torneo iridato. Nella rosa attuale compaiono il trentaseienne portiere della Dinamo Bucarest Jaime Penedo, l’eccentrico e massiccio difensore Román Torres ed i centrocampisti Marcos Sánchez ed Armando Cooper. Tutte le speranze rimangono comunque riposte nei piedi e nei gol del bomber Blas Antonio Miguel Pérez Ortega.

Mondiali 2018, focus Brasile: alla conquista della sesta stella

Il girone G, gruppo in cui è stata inserita assieme ad Inghilterra, Belgio e Tunisia, appare realmente proibitivo. Trovare un posto utile per passare il turno sembra un’impresa impossibile, ma il fatto di non aver niente da dimostrare potrà mettere le ali ai Canaleros?

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOK, TWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: