• 19
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 5 luglio, 2018

articolo scritto da:

Governo ultime notizie: nomine Rai e Cdp, lite Salvini-Di Maio

governo ultime notizie

Governo ultime notizie: nomine Rai e Cdp, lite Salvini-Di Maio

Servirà ancora tempo alla maggioranza giallo-verde per trovare un accordo sulle nomine Rai e Cdp. Le indiscrezioni riferiscono di una pressoché totale mancanza di sintonia tra Di Maio e Salvini al riguardo; a mediare tra le parti, ancora una volta, è stato chiamato Giancarlo Giorgetti.

Il sottosegretario sta cercando dei nomi condivisi che, però, non rispondano soltanto alla logica dell’equilibrio tra i due partiti. Insomma, per rispettare i dettami del “manuale Cencelli” – che “regola” la divisione delle poltrone tra le forze politiche – si rischia di riempire importanti posizioni con figure senza le adeguate competenze.

Il problema è presente, soprattutto, tra le fila pentastellate; infatti, i 5 stelle non possiedono – per questioni più che altro “anagrafiche” – una vera e propria tecno-struttura. Per questo motivo possono proporre pochi nomi di livello. Un esempio pratico: tra i papabili per un posto in Rai ci sarebbe anche Rocco Casalino; tuttavia, il portavoce pentastellato viene giudicato, non solo dagli alleati, ma anche da molti compagni di partito, non abbastanza “bravo”, tanto per usare un eufemismo.

Governo ultime notizie: nomine Rai e Cdp, lite Salvini-Di Maio

D’altra parte, dove i pentastellati sono riusciti a trovare la quadra è arrivato in fretta il “niet” della Lega. Così sembra accaduto per la Cassa Depositi e Prestiti, per i cui vertici il Movimento aveva scelto la coppia Dario Scannapieco/Fabrizio Palermo. Il primo, attuale vicepresidente della Banca Europea degli investimenti, sarebbe dovuto diventare presidente mentre il secondo da direttore finanziario andrebbe a ricoprire il ruolo di direttore generale.

Dal Carroccio, il ticket viene giudicato troppo in linea con il recente passato visti i legami di Scannapieco con l’elité bancaria e di Palermo con il Pd. Quindi, Giorgetti ha proposto di mettere a capo della Cdp l’ex papavero di Banca Intesa Marcello Sala; uomo molto vicino alla Lega, la sua nomina è stata offerta a Di Maio in cambio di quella dell’ad della Rai.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: