pubblicato: venerdì, 31 agosto, 2018

articolo scritto da:

Bonus merito docenti: contrattazione parte dal 2017, la nota dell’Aran

Rinnovo contratto scuola: bonus docenti, nota Miur

Bonus merito docenti: contrattazione parte dal 2017, la nota dell’Aran.

L’Aran ha pubblicato una nota riguardo al bonus merito per docenti, smentendo così la vecchia nota del 13 Luglio. Quindi, contrariamente a quanto annunciato nella nota precedente, si afferma che anche per l’anno scolastico 2017-2018 deve essere avviata la contrattazione sui criteri generali per l’erogazione del bonus. Sebbene questa nota del 29 Agosto 2018 specifichi che i criteri del bonus merito 2017-2018 sarebbero dovuti entrare in contrattazione di Istituto, quasi tutte le scuole non l’hanno fatto.

Bonus merito docenti: i tempi della contrattazione

Il CCNL 2006/2009 specifica che la contrattazione di Istituto delle singole scuole, si deve avviare all’inizio dell’anno scolastico, non dopo il 15 Settembre. Si deve, invece, concludere al massimo entro e non oltre il 30 Novembre. C’è da evidenziare il problema che la gran parte delle contrattazioni di Istituto delle scuole italiane sono state chiuse entro il 30 Novembre 2017. Quindi molto tempo prima del nuovo CCNL scuola 2016-2018 entrato in vigore il 19 Aprile 2018. Pertanto, nessuna di queste contrattazioni di Istituto ha avuto modo di percepire, per l’anno scolastico 2017-2018, le novità introdotte dal nuovo contratto collettivo nazionale.

Sono perciò moltissime le scuole in cui non sono stati contrattati i criteri del bonus del merito come previsto dall’art.22, comma 4 lettera c4. In tale norma contrattuale, in vigore dal 13 Aprile 2018, è previsto che sono oggetto di contrattazione integrativa, per istituzione scolastica, i criteri generali per la determinazione dei compensi finalizzati alla valorizzazione del personale. Tra questi, compresi quelli riconosciuti al personale docente ai sensi dell’art. 1, comma 127, della legge n. 107/2015.

Ti potrebbe interessare anche: Congedo parentale 2018 e disoccupazione Naspi, chi può fare domanda

Bonus merito docenti: fondo per il miglioramento dell’offerta formativa

L’art.40 del CCNL scuola 2016-2018 specifica che dall’anno scolastico 2018-2019, confluiscono in un unico fondo, chiamato “Fondo per il miglioramento dell’offerta formativa”, diverse risorse, nei loro valori annuali già definiti con i precedenti CCNL e con le disposizioni di legge. Tra queste risorse è anche inserita la risorsa bonus merito indicata nell’articolo 1, comma 126, delle legge 13 luglio 2015, n. 107, a favore della valorizzazione del personale docente sulla base dei criteri indicati all’articolo 22, comma 4, lettera c), punto c4) del presente CCNL.

Questa costituzione per il miglioramento dell’offerta formativa ha portato dirigenti scolastici e RSU a inserire in contrattazione di Istituto i criteri di bonus di merito. Questi però, partiranno dal 2018-2019, visto che ormai le contrattazioni dell’anno precedente sono ormai chiuse.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

 

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

L'ultima manovra

articolo scritto da: