pubblicato: venerdì, 12 ottobre, 2018

articolo scritto da:

Governo ultime notizie: Tria e Di Maio, il governo giallo-verde punta la Cina

governo ultime notizie, che succede adesso?

Governo ultime notizie: Tria e Di Maio, il governo giallo-verde punta la Cina.

Italia verso la Cina: il programma di Di Maio e Tria


Da anni gli esecutivi alternatisi a Palazzo Chigi affermano essere una priorità l’approfondimento dei rapporti con la Cina. Il governo giallo-verde non sembra fare eccezione; nelle scorse settimane diversi suoi esponenti hanno effettuato viaggi nella Repubblica Popolare Cinese; molteplici gli obiettivi. La strategia del governo vive molto delle indicazioni di Michele Geraci; il Sottosegretario allo Sviluppo Economico, oltre che docente di Finanza in vari atenei cinesi, è insomma il promotore del forte impegno dell’esecutivo nel cogliere le opportunità offerte da Pechino.

Governo ultime notizie: i viaggio di Tria e Di Maio

Il primo a volare nel paese è stato il Ministro dell’Economia Giovanni Tria a fine agosto. Tria ha espresso la volontà di sviluppare ulteriormente i legami economici bilaterali, interessati da un volume commerciale di 42 miliardi di euro nel solo 2017. Nell’occasione il Ministro ha smentito però che l’Italia fosse interessata a promuovere l’acquisto dei suoi titoli di stato ad investitori cinesi nell’ottica di sostenere la solvibilità del proprio debito sovrano.

È stato poi il turno del titolare del MISE; Luigi Di Maio nella sua visita a Chengdu di inizio settembre si è focalizzato sul come cogliere le opportunità offerte dalla Belt and Road Initiative, il maxi-piano di investimenti in infrastrutture promosso da Pechino. Divenire hub nelle rotte commerciali che portano le merci cinesi verso l’Italia, quindi in tutta Europa, è per Di Maio un’occasione di sviluppo importante per il paese.

Governo ultime notizie: cosa guadagna l’Italia e cosa rischia

I progetti di connettività tra Italia e Cina hanno visto di recente molte novità; a partire dall’apertura della linea ferroviaria di trasporto merci tra Mortara e Chengdu. Per l’Italia il commercio con la Cina è un nodo ambivalente; infatti, aumentare l’interscambio può significare una grossa opportunità per tante aziende italiane votate all’export, soprattutto in settori come lusso ed enogastronomia; tuttavia, potrebbe esporne a maggiore concorrenza.

Significative anche le discussioni sull’ambito del turismo; l’aumento dei collegamenti aerei diretti tra i due paesi e della promozione delle rispettive eccellenze in campo culturale è stato discusso dalla delegazione che ha accompagnato Di Maio; i tecnici del MISE sono consapevoli del ruolo che avrà la classe media cinese nel sostenere la crescita del turismo globale nei prossimi decenni.

Governo ultime notizie: le indicazioni di Geraci

Per comprendere la direzione del governo è utile sottolineare alcune dichiarazioni dello stesso Geraci; Quest’ultimo ha definito la cooperazione italo-cinese strategica anche rispetto alla gestione dei flussi migratori dall’Africa. Questa potrebbe essere affrontata, secondo Geraci, prendendo esempio dai modelli cinesi di controllo delle migrazioni interne e di investimenti all’estero.

Una posizione forte; anche considerato il dibattito critico in corso sui modelli lodati da Geraci. Lo sradicamento dei migranti dalle aree rurali verso i centri manifatturieri, così come la contemporanea politica di bassi salari, sono stati il lato oscuro del successo economico cinese degli ultimi quarant’anni. Inoltre, gli investimenti esteri cinesi, per Geraci aiuterebbero a ridurre la povertà nei paesi riceventi e a diminuire l’emigrazione da questi, di recente sono stati interessati da una revisione da parte di numerosi governi neoeletti (Pakistan; Malesia; Maldive). Questo sia a causa degli alti tassi di interesse dei prestiti concessi; sia per gli effettivi benefici che porterebbero alle popolazioni interessate.

Michele Mastandrea

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: