• 1
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 11 ottobre, 2018

articolo scritto da:

L’Italvolley femminile vince e fa sognare: può vincere il mondiale?

Italvolley femminile

L’Italvolley femminile vince e fa sognare: può vincere il Mondiale?

L’Italvolley femminile guidato da Davide Mazzanti, già qualificato come testa di serie nel gruppo F, batte anche le campionesse in carica degli Stati Uniti per 3 a 1 e centra la nona vittoria consecutiva.

Ci chiediamo: il sestetto azzurro può ambire alla vittoria finale?

La vittoria contro gli USA sancisce quello che sembra essere un vero e proprio passaggio di consegne. Primi due set dominati dalle Azzurre (25-16, 25-23), in particolare grazie a Paola Egoni, con 8 attacchi vincenti, e Miriam Sylla.

Le americane cercano di tornare in partita aggiudicandosi il terzo set (25-20), ma l’Italia al quarto chiude definitivamente i conti (25-16).

Ennesimo grande risultato per le italiane, dopo le vittorie contro Azerbaijan (3-0), Thailandia (3-0) e Russia (3-1), con prestazioni convincenti e di livello.

La sensazione è che il momento sia molto buono, in vista della fase finale.

Nove vittorie consecutive e punteggio pieno: nessuno mai come questa Italvolley femminile

La continuità di risultati dimostrato dalle nostre è senza precedenti; con uno score di 9 vittorie e 0 sconfitte l’Italvolley femminile domina le qualificazioni e si presenta alle Final Six di prepotenza, decisa a portare a casa un risultato importante.

E’ grazie a una mentalità vincente e di gruppo che sono arrivate vittorie importanti, in particolare contro Russia e USA, quest’ultima campione in carica.

Coach Mazzanti ha saputo infatti creare un gruppo forte e coeso, concentrato fin dalla prima partita, che ha avuto il merito di non sottovalutare nessun avversario e di costruire le proprie certezze partita dopo partita.

Nonostante le assenze di Bosetti e Diouf di Aprile, a causa di un duplice infortunio, le vittorie sono comunque arrivate. Le Azzurre, trascinate in particolare dalle prestazioni di Egoni e Sylla in schiacciata e Malinov in alzata (lieta rivelazione del Mondiale quest’ultima), hanno sconfitto le proprie avversarie dimostrando grande voglia e cuore.

E’ proprio lo spirito di sacrificio l’arma segreta di questa nazionale. Mazzanti chiede alle sue Azzurre di dare il massimo e le nostre non avrebbero potuto rispondere meglio: 9 vittorie su 9.

L’Italvolley è giunta a questo straordinario risultato grazie a una grande prestazione di gruppo, in particolare quelle delle sopracitate Egoni (33 punti contro gli USA) e Sylla (22 punti contro gli USA).

Questa è una squadra che per spirito di gruppo e tenacia mostrata in campo ha molto da insegnare alle altre. Quella contro gli USA, in particolare, è stata una vera e propria prova di maturità, senza mai rischiare veramente sul risultato finale.

Nonostante non si trattasse di una partita decisiva, ai fini della classifica, le azzurre hanno dato il massimo, ottenendo una vittoria di prestigio.

Inoltre, in vista delle Final Six, Sylla e compagne hanno voluto lanciare un messaggio chiaro, con questa prestazione: l’Italia c’è e non per fare la comparsa.

Adesso però bisogna sfruttare il momento positivo e non accontentarsi, in vista degli impegni decisivi.

LEGGI ANCHE: Il capolavoro di Leonardo Jardim. Il tecnico saluta il Monaco a testa altissima

I sorteggi delle Final Six: le avversarie dell’Italvolley femminile saranno Serbia e Giappone

La nostra nazionale arriva ai sorteggi di questa sera a Nagoya col morale alle stelle. Nessuno infatti arriva al grande appuntamento a punteggio pieno come loro e le premesse sono molto promettenti.

Il sorteggio di oggi non è stato particolarmente fortunato per le nostre ragazze: l’Italia, infatti, affronterà nel girone finale Serbia e Giappone, nel pool G.

Olanda, Stati Uniti e Cina nel pool H invece, con 4 di queste 6 squadre che accederanno alle semifinali.

La Serbia è reduce da 7 vittorie e 21 punti. Nonostante non abbia concluso a punteggio pieno rimane forse l’avversario più temibile per l’Italia, in vista delle Final Four.

Discorso simile per il Giappone: la squadra asiatica ha concluso l’ultima fase con 7 vittorie su 9 e 22 punti, potendo contare sul fattore casa e la spinta del proprio pubblico, fattore non da sottovalutare. La nipponiche, infatti, vogliono alzare il trofeo di fronte al proprio pubblico.

Coach Mazzanti, tuttavia, fin dalla vigilia non ha voluto dare troppa importanza alle avversarie del girone:

Qualunque squadra ci capiti contro non importa, ho fiducia nelle mie ragazze“. Queste le sue parole.

Le azzurre, infatti, non potrebbero attraversare momento migliore e il pronostico sembra essere dalla loro parte. Il lavoro mostrato finora dall’Italvolley femminile lascia ben sperare, in vista di questi difficili impegni.

L’Italia giocherà le sue due partite Domenica 14 e Martedì 16 Ottobre. Per continuare a inseguire il sogno Mondiale.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOKTWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: