articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Sondaggi elettorali Winpoll: cresce il M5S ma non la Lega

Sondaggi elettorali Winpoll: cresce il M5S ma non la Lega

Sondaggi elettorali Winpoll: cresce il M5S ma non la Lega

Il Movimento 5 Stelle cresce a discapito della Lega. È questa la sintesi dell’ultima rilevazione effettuata da Winpoll il 12 novembre 2018. Diversamente da altri istituti che danno il partito di Salvini in piena salute e i pentastellati in crisi nera, Winpoll sonda i Cinque Stelle con il segno più.

Sondaggi elettorali Winpoll: crescono FI e Fratelli d’Italia

Il Movimento 5 Stelle passa, secondo la rilevazione, quindi dal 26,5% del 27 ottobre 2018 al 26,8%. La distanza dalla Lega si riduce ma rimane comunque importante: pari a ben cinque punti percentuali. Il Carroccio cala dal 32,1% al 31,8%. Quel che perde viene però ripreso dagli altri componenti dell’area di centrodestra. Forza Italia e Fratelli d’Italia infatti virano in positivo.

Gli azzurri guidati da Berlusconi crescono dello 0,4% raggiungendo il 9,6%. Mentre il partito di Giorgia Meloni sale dello 0,2% al 3,6%. Le due forze politiche sembrano attrarre voti anche dai satelliti dell’area che infatti calano vistosamente dall’1,6 allo 0,9%.

Sondaggi elettorali Winpoll: Pd a segno più

Nel centrosinistra l’unico partito a segnare un valore positivo è il Partito Democratico che probabilmente beneficia delle ultime manifestazioni anti governative tenutesi a Torino (i Sì Tav) e in altre città italiane (no al dl Pillon). I dem tornano quindi a registrare un consenso simile a quello ottenuto alle ultime Politiche (18,7%). Più Europa e Liberi e Uguali fanno un piccolo passo indietro e perdono entrambe lo 0,1 calando rispettivamente al 2,5 e al 2,4%. Anche Potere al Popolo cala e passa dall’1,8 all’1,6%.

sondaggi elettorali winpoll

Sondaggi elettorali Winpoll: nota metodologica

Data o periodo in cui è stato realizzato il sondaggio: dal 10 al 12 novembre 2018. Metodo di campionamento: casuale ponderato per genere, fasce di età ed intenzioni di voto alle politiche 2018. 1500 interviste. Margine di errore: con intervallo di confidenza al 99% : 2,3%. Metodo raccolta delle informazioni: interviste mail e telefoniche (Cawi – Cati).

PAGINA SPECIALE SULLE ELEZIONI POLITICHE A QUESTO LINK

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: martedì, 13 Novembre 2018