02/05/2019

Bolletta Tim ex Telecom: elenco telefonico, costo e come disdire l’invio

autore: Guglielmo Sano
Bolletta Tim ex Telecom: elenco telefonico, costo e come disdire l'invio
Bolletta Tim ex Telecom: elenco telefonico, costo e come disdire l’invio

Elenco telefonico, costo in bolletta


Giorno dopo giorno diventano sempre meno usate le utenze fisse, tuttavia, ancora in molti ricevono l’elenco telefonico presso la propria abitazione. Uno strumento ormai quasi inutile che, però, ha un costo, anche se non altissimo. Come fare per non riceverlo più?

Bolletta Tim: quasi 4 euro all’anno

Sono milioni gli italiani che ancora si vedono recapitare le Pagine Bianche o elenchi telefonici dello stesso genere. D’altra parte, non tutti gli utenti sanno che ciò ha un costo. Per esempio, Tim addebita 3,90 euro all’anno sulla fattura relativa ai consumi della linea fissa della propria abitazione. Niente d’esoso, alla fin fine, tuttavia, è una spesa inutile per moltissime persone che ormai utilizzano prevalentemente internet e i propri smartphone per rintracciare i contatti di cui hanno bisogno.

Bolletta Tim: contattare il Servizio Clienti

Detto ciò, non è difficile disdire il servizio offerto da Tim; l’azienda fornisce delle indicazioni chiare e precise per farlo sul proprio sito. “Ti ricordiamo che è possibile rinunciare gratuitamente in qualsiasi momento al servizio di consegna degli elenchi telefonici, contattando telefonicamente il Servizio Clienti linea fissa 187 o inviando una comunicazione scritta all’indirizzo Telecom Italia indicato sulla Fattura o al numero verde fax 800000187 del Servizio Clienti; in tal caso TIM provvederà a non addebitare più il relativo importo. Per ulteriori informazioni sul servizio o per richiederlo in caso di precedente rinuncia, ti invitiamo a contattare il Servizio Clienti 187, a disposizione 7 giorni su 7, dalle 7.00 alle 22.30”. Questo il messaggio completo.

D’altra parte, le condizioni variano da operatore a operatore. Quindi, se ancora si riceve un elenco telefonico e il proprio operatore non è Tim, è consigliabile rivolgersi al servizio clienti, appunto, del proprio operatore. Dopodiché, si consiglia di inviare una diffida scritta, magari tramite Pec, per poter provare di aver effettuato la richiesta di disattivazione del servizio.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →