articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Quaresima 2019: quando inizia e finisce. Date e tradizioni in Italia

Quaresima 2019 quando inizia e finisce. Date e tradizioni in Italia
Quaresima 2019: quando inizia e finisce. Date e tradizioni in Italia

Quando finisce la Quaresima 2019



La Quaresima, nella liturgia cristiana occidentale, è quel periodo penitenziale di 40 giorni che precede la festività pasquale. Stando al rito romano tale periodo comincia con il mercoledì delle Ceneri, giorno di chiusura del Carnevale e termina con il giovedì Santo che dà il via alla celebrazione della Pasqua. Discorso leggermente diverso riguarda invece la Quaresima nel rito Ambrosiano che andremo a vedere più avanti.

Le Ceneri 2019: data e perché si festeggiano, ecco quando sono

Quaresima: le date

Appena dopo il Carnevale, che è ormai alle porte, si apre il rito quaresimale che prevede una durata di quaranta giorni che terminano con il giovedì Santo, data di inizio della Pasqua. Questo periodo è caratterizzato dal digiuno e dal pentimento e ricorda i quaranta giorni che Gesù trascorse nel deserto in seguito al suo Battesimo nel fiume Giordano. Così come per il Carnevale e per la Pasqua anche per la Quaresima le date variano di anno in anno. Il riferimento per la Quaresima è il mercoledì delle Ceneri che quest’anno coincide con il 6 marzo e che quindi dà il via al periodo penitenziale. Trascorsi quaranta giorni si arriva al termine di tale periodo nella data del 18 aprile, ovvero giovedì Santo, che apre la settimana pasquale.

Quaresima: tradizioni in Italia

La data di inizio della Quaresima nel rito ambrosiano, che si celebra nella diocesi milanese, si differenzia da quella del rito romano. Si considera l’ inizio dei quaranta giorni non dal mercoledì delle Ceneri ma, bensì, dalla domenica immediatamente successiva.

In alcune località italiane della Campania e dell’Emilia ma, fino agli anni cinquanta, anche in Toscana e Umbria, si celebra un’antica tradizione di derivazione pagana denominata “sega la vecchia“. Questa tradizione, che fonda le sue origini da una cultura prettamente contadina consiste nell’abbattimento di una quercia. Questa rappresenta appunto la vecchia, abbattuta da due segantini per simboleggiare la liberazione dalle privazioni e la rinascita a nuova vita.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: mercoledì, 17 Aprile 2019