16/04/2019

Pensione anticipata 2019: domanda usuranti in scadenza, come farla

autore: Giuseppe Spadaro
Pensione anticipata 2019 domanda usuranti in scadenza, come farla
Pensione anticipata 2019: domanda usuranti in scadenza, come farla

Come ripetiamo spesso la materia previdenziale è ben più complessa rispetto alla tanto dibattuta Quota 100. Infatti oltre nuova misura previdenziale introdotta dal Governo Conte sono attualmente in vigore molte altre norme, precedenti all’ultima riforma varata dall’esecutivo in carica, che danno ai lavoratori la possibilità di percorrere strade diverse per l’anticipo della pensione.

Pensione anticipata 2019, tempi presentazione domanda per chi ha svolto lavori usuranti

Pensione anticipata 2019: tra queste norme c’è il percorso riservato ai lavoratori che hanno svolto i cosiddetti lavori usuranti.

Prima di vedere quali possono essere intesi lavori usuranti e nel dettaglio quali sono i requisiti citiamo alcune informazioni circa i tempi utili per inviare la domanda. Infatti per chi intenda fare richiesta per andare in pensione, dovendo conseguire i requisiti nel corso del 2020, il termine ultimo per la presentazione delle domande è il 1° maggio 2019.

Nel caso in cui la domanda venga presentata oltre i termini stabiliti dalla legge, la prestazione inizierà a decorrere in ritardo. Secondo questo schema:

  • dopo un mese, per un ritardo della presentazione inferiore o pari a un mese;
  • dopo due mesi, per un ritardo della presentazione superiore a un mese e inferiore a tre mesi;
  • e dopo tre mesi per un ritardo della presentazione pari o superiore a tre mesi.

LO SPECIALE SULLE PENSIONI A QUESTO LINK

Pensione anticipata 2019, quali sono i lavori usuranti

A titolo di esempio citiamo alcune delle mansioni ritenute particolarmente usuranti. Quali sono? Eccone alcuni: “lavori in galleria, cava o miniera”, mansioni svolte in sotterraneo; “lavori nelle cave”, mansioni svolte dagli addetti alle cave di materiale di pietra e ornamentale; o “lavori nelle gallerie”, mansioni svolte dagli addetti al fronte di avanzamento; “lavori in cassoni ad aria compressa”. E ancora “lavori ad alte temperature”.

Le altre condizioni da rispettare secondo le istruzioni Inps? I soggetti addetti ai lavori particolarmente faticosi e pesanti hanno la possibilità di conseguire la pensione anticipata nei casi in cui abbiano svolto le attività usuranti, indifferentemente se come autonomi o dipendenti, per almeno sette anni negli ultimi dieci anni.

Pensione anticipata 2019, i requisiti

Attualmente, e sino 2026, i requisiti agevolati per accedere al trattamento pensionistico anticipato sono quelli trascritti di seguito.

Per i lavoratori impegnati in mansioni particolarmente usuranti (addetti alla cosiddetta “linea catena”, conducenti di veicoli adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo, notturni a turni occupati per un numero di giorni lavorativi pari o superiore a 78 all’anno o per lavoratori notturni che prestano attività per periodi di durata pari all’intero anno lavorativo:

  • dipendenti: quota 97,6 (somma di età e anzianità contributiva) con età minima di 61 anni e 7 mesi e anzianità contributiva minima di 35 anni;
  • autonomi: quota 98,6 (somma di età e anzianità contributiva) con età minima di 62 anni e 7 mesi e anzianità contributiva minima di 35 anni;

Per i lavoratori notturni a turni occupati per un numero di giorni lavorativi da 72 a 77 all’anno:

  • dipendenti: quota 98,6 (somma di età e anzianità contributiva) con età minima di 62 anni e 7 mesi e anzianità contributiva minima di 35 anni;
  • autonomi: quota 99,6 (somma di età e anzianità contributiva) con età minima di 63 anni e 7 mesi e anzianità contributiva minima di 35 anni;

Per i lavoratori notturni a turni occupati per un numero di giorni lavorativi da 64 a 71 all’anno:

  • dipendenti: quota 99,6 (somma di età e anzianità contributiva) con età minima di 63 anni e 7 mesi e anzianità contributiva minima di 35 anni;
  • autonomi: quota 100,6 (somma di età e anzianità contributiva) con età minima di 64 anni e 7 mesi e anzianità contributiva minima di 35 anni.

Ai requisiti agevolati per accedere alla pensione anticipata non si applicano gli adeguamenti alla speranza di vita previsti per gli anni 2019, 2021, 2023 e 2025.

Pensione anticipata 2019, domanda a sede Inps

La domanda di accesso al beneficio e la relativa documentazione devono essere presentate alla sede INPS territorialmente competente. E infine, come ricorda il sito Inps, per ottenere la pensione anticipata con i requisiti agevolati, è necessario che venga riconosciuto il beneficio per lavoratori addetti ad attività lavorative particolarmente faticose e pesanti.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Giuseppe Spadaro

Direttore Responsabile di Termometro Politico. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti (Tessera n. 149305) Nato a Barletta, mi sono laureato in Comunicazione Politica e Sociale presso l'Università degli Studi di Milano. Da sempre interessato ai temi sociali e politici ho trasformato la mia passione per la scrittura (e la lettura) nel mio mestiere che coltivo insieme all'amore per il mare e alla musica.
Tutti gli articoli di Giuseppe Spadaro →