articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

TFA sostegno 2019: risultati prova scritta per province, come vederli

TFA sostegno 2019: risultati prova scritta per province, come vederli
TFA sostegno 2019: risultati prova scritta per province, come vederli

A metà aprile si sono svolti presso moltissimi atenei di tutta Italia i test preselettivi per l’accesso ai corsi di formazione per diventare docenti di sostegno. Già da qualche giorno sono disponibili nella sezione dedicata dei siti delle Università i risultati della prova.

TFA sostegno 2019: risultati sui siti delle Università

Così recita il decreto ministeriale che fissa i termini della preselezione: “È ammesso alla prova scritta, un numero di candidati pari al doppio dei posti disponibili per gli accessi. Sono altresì ammessi alla prova scritta coloro che, all’esito della prova preselettiva, abbiano conseguito il medesimo punteggio dell’ultimo degli ammessi”.

D’altra parte, i risultati pubblicati al momento sono ancora da ritenersi provvisori; infatti, le Università stanno ancora verificando i titoli di accesso dei partecipanti. In una recente nota, il ministero ha consigliato agli atenei di ammettere ai test anche in caso di dubbi sul possesso di un requisito, in modo tale da evitare l’invalidamento delle prove in caso di ricorso, quindi condurre i controlli successivamente.

Chi supera la preselezione potrà partecipare alla prova scritta che si terrà nel corso del mese di maggio.

Tfa sostegno 2019: bocciati potranno ritentare nel 2020. I posti

TFA sostegno 2019: gli argomenti della prova scritta

La prova scritta consisterà in una serie di quesiti a risposta aperta, 2 ore di tempo a disposizione dei candidati per completare il compito. Le tematiche su cui verteranno le domande saranno volte ad accertare le competenze socio-psico-pedagogiche dei candidati, quindi, le loro capacità empatiche (riconoscimento e comprensione di emozioni e stati d’animo), creative (elaborazione di strategie d’apprendimento) e organizzative.

Dopo aver superato la prova scritta, si accederà a una prova orale. Chi supererà anche questa fase, sarà ammesso ai corsi di specializzazione, quindi, dovrà svolgere 300 ore di tirocinio necessarie all’acquisizione dei 12 CFU previsti per il superamento del corso.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: giovedì, 2 Maggio 2019