Pubblicato il 05/07/2019

Mobilità personale Ata 2019: esiti su Istanze online, come vedere i risultati

autore: Camilla Ferrandi
Mobilità personale Ata 2019: esiti su Istanze online, come vedere i risultati
Mobilità personale Ata 2019: esiti su Istanze online, come vedere i risultati

Saranno pubblicati oggi gli esiti dei movimenti del personale Ata delle scuole. I risultati dovevano essere resi noti lunedì primo luglio ma, a seguito della proroga della chiusura delle aree, è stato necessario uno slittamento, debitamente comunicato dal Miur ai sindacati.

Mobilità personale Ata 2019: dove saranno pubblicati i risultati?

I trasferimenti del personale Ata saranno comunicati via mail agli interessati all’indirizzo indicato nel portale Istanze online del Miur. Nella stessa sezione, si potranno visionare gli esiti della mobilità personale Ata 2019 accedendo all’area riservata con username e password, cliccando in alto a sinistra su “Altri servizi” e, successivamente, scorrendo la pagina web fino a mobilità organico diritto Ata e facendo click su “Vai al servizio”.

Alle pubblicazioni online si aggiungono quelle sui bollettini ufficiali che saranno rese note dagli Uffici scolastici provinciali.

Cosa è la mobilità del personale Ata

La mobilità del personale Ata è il trasferimento degli assistenti tecnici amministrativi scolastici in un’altra sede della stessa area. Il personale Ata può così passare in una scuola diversa dall’attuale che si trova nello stesso comune, o nella stessa provincia o anche in provincia diversa.

Le procedure di mobilità sono istituite ogni anno. Nel 2019 le istanze sono state presentate dal personale Ata dall’1 al 26 aprile. Possono fare richiesta di mobilità soltanto gli assistenti tecnici amministrativi che hanno un contratto a tempo indeterminato.

Come chiedere un’altra assegnazione?

Chi ha fatto richiesta di mobilità ma non è soddisfatto del proprio trasferimento può presentare domanda di assegnazione provvisoria per chiedere una sede diversa nel comune o nella provincia di residenza. Le domande, in base a quanto riportato da una nota Miur del 20 giugno 2019, devono essere presentate dal 9 al 20 luglio in modalità cartacea utilizzando il modello che sarà predisposto dal Ministero.

SEGUI IL NUOVO TERMOMETRO QUOTIDIANO A QUESTO LINK.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Hai suggerimenti o correzioni da proporre? Scrivici a [email protected]

Autore: Camilla Ferrandi

Nata nel 1989 a Grosseto. Laureata magistrale in Scienze della Politica e dei Processi Decisionali presso la Cesare Alfieri di Firenze e con un Master in Istituzioni Parlamentari per consulenti d'assemblea conseguito a La Sapienza. Appassionata di politica interna, collaboro con Termometro Politico dal 2016.
    Tutti gli articoli di Camilla Ferrandi →