Pubblicato il 12/07/2019

Pensioni ultime notizie: fondo integrativo pubblico dell’Inps, come funziona

autore: Daniele Sforza
Pensioni ultime notizie: fondo integrativo pubblico dell’Inps, come funziona

Sul fronte pensioni ultime notizie riportano le dichiarazioni del presidente Inps Pasquale Tridico, proferite in occasione della relazione alla Camera sul Rapporto Annuale dell’Inps. Diversi i temi trattati, tra cui i temi Quota 100 e reddito di cittadinanza, senza dimenticare la possibilità di introdurre, come c’è già in altri Paesi europei, un fondo di previdenza complementare pubblica gestito dallo stesso Istituto nazionale di previdenza sociale.

Pensioni ultime notizie: fondo integrativo pubblico, cosa ha detto Tridico

In Italia una soluzione di previdenza complementare pubblica non c’è, a differenza di altri Paesi. È quanto ha detto il presidente dell’Inps Pasquale Tridico, che ha proposto dunque di introdurre un fondo integrativo che lo stesso Inps sarà chiamato a gestire. La mancanza di questo fondo, ha detto, “potrebbe essere colmata attraverso la creazione di una forma complementare pubblica gestita dall’Inps, volontaria e alternativa alle forme complementari private, superando l’attuale residualità di partecipazione di FondInps”.

La principale finalità di questa proposta consisterebbe nel “garantire una prudente gestione dei fondi”, nonché di “sostenere una maggiore canalizzazione degli investimenti in Italia”. Tridico ha pertanto sottolineato la necessità di avere un proprio fondo integrativo pubblico, ricordando che “nel 2018 i fondi pensione gestivano risorse per 167,1 miliardi, pari al 9,5% del Pil, molti dei quali investiti all’estero”. Da qui la sfida del fondo Inps, ovvero “aumentare il numero delle adesioni attraverso la costituzione di una valida alternativa ai fondi privati” e inoltre “aumentare gli investimenti diretti nel nostro Paese”.

Pensioni ultime notizie: Quota 100 e reddito di cittadinanza, gli ultimi numeri

Il numero 1 dell’Inps ha anche snocciolato gli ultimi numeri riguardanti Quota 100 e reddito di cittadinanza. Per Quota 100, riportando dati elaborati alla fine di giugno, si contano 154.095 domande. Le stime parlano di 205.000 domande fino alla fine dell’anno, “per una spesa complessiva annua pari a 3,6 miliardi”. Stiamo parlando di un numero di beneficiari “inferiore del 29% a quello che era stato stimato”.

Per quel che concerne il reddito di cittadinanza, sono 840 mila i nuclei familiari a beneficiarne e si annoverano 102.833 persone che usufruiscono della pensione di cittadinanza, con un numero totale che va oltre i 2 milioni.

Autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →