Pubblicato il 03/10/2019 Ultimo aggiornamento: 4 Ottobre 2019 alle 16:32

Pensioni ultime notizie: Fornero contro Salvini “sistema non è un gioco”

autore: Daniele Sforza
Pensioni ultime notizie: Fornero contro Salvini
Pensioni ultime notizie: Fornero contro Salvini “sistema non è un gioco”

Pensioni ultime notizie: nuova frecciata di Elsa Fornero al leader della Lega ed ex vicepremier Matteo Salvini. Stavolta il terreno di gioco è il sistema pensionistico che la Fornero vorrebbe fosse trattato dalla politica in modo più serio di quanto sia fatto oggi. Ospite a Tagadà su La7, la Fornero ha ammesso di non aver mai incontrato Salvini, ma che forse un giorno lo farà, in modo tale da spiegargli che il sistema pensionistico è una cosa seria e non un giocattolo per politici. Ecco le sue dichiarazioni.

Pensioni ultime notizie: Fornero contro Salvini, ecco cos’ha detto

“Io ho sempre evitato un confronto diretto con Salvini, anche se mi è stato chiesto varie volte”, ha affermato la Fornero dopo aver illustrato le varie possibilità della Manovra 2020, soprattutto in merito ai fondi da investire, alla loro provenienza e alla loro destinazione. “Lui è abituato a colpi bassi, mentre io non ne sono capace”, ha proseguito a proposito del viceministro dell’Interno. “Prima o poi, però, lo accetterò e proverò a spiegargli cosa è un sistema pensionistico. Perché un sistema pensionistico non è un giocattolo per politici, ma è la casa di tutti gli italiani, e va trattato con grande oculatezza”.

Pensioni ultime notizie: cosa pensa la Fornero della Manovra 2020

Acqua fresca”, così Elsa Fornero definisce a Linkiesta la Manovra 2020. Il motivo? “Se guardiamo all’occupazione e alla crescita, che dovrebbero essere i due obiettivi principali del governo questo documento è abbastanza tiepido. Anzi, è acqua fresca”. Nella prossima Manovra ci sono troppe parole “rassicuranti” con un fine distrattivo, “ma gli italiani non sono bambini”. Nella Nota di Aggiornamento del Def, insomma, “non ci sono misure strutturali o almeno l’inizio di misure strutturali che possano far aumentare la fiducia nel Paese sull’aumento degli investimenti nei prossimi anni”. In mancanza di questa, “anche l’occupazione ristagna”. Inoltre, “nel breve medio termine non ci sono ancora le premesse per un vero aumento del Pil”.

C’è un ingrediente fondamentale che manca, per la Fornero. “Il coraggio della verità. Tutti i governi dicono che vogliono ridurre la tassazione. Ottimo obiettivo, ma incompatibile con un Paese che ha un debito come quello che noi abbiamo e che per di più non cresce”.

Autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →