Pubblicato il 03/10/2019 Ultimo aggiornamento: 4 Ottobre 2019 alle 22:27

Sondaggi elettorali Gpf: Lega in calo al 29,1%, Italia Viva bocciata dagli italiani

autore: Andrea Turco
sondaggi elettorali gpf, intenzioni voto
Sondaggi elettorali Gpf: Lega in calo al 29,1%, Italia Viva bocciata dagli italiani

Non è affatto tenero il giudizio che la maggioranza degli italiani riserva ad Italia Viva. In un sondaggio Gpf Inspiring Research per La Notizia realizzato tra il 23 e il 27 settembre, il 44,2% definisce il nuovo partito come un’operazione vetrina per dare visibilità a Renzi. Per il 39,1% si tratta di una mera manovra di Palazzo. Minoritarie le percentuali di chi ritiene Italia Viva “un’iniziativa politica interessante che ridà voce ai moderati” (7,2%) o chi la considera un’operazione “che conferma la grande abilità politica di Renzi” (9,5%). Per la maggioranza degli intervistati (56,2%) la scissione renziana indebolisce la forza del governo giallo rosso.

sondaggi elettorali gpf, italia viva

Eppure, nonostante i pareri piuttosto negativi su Italia Viva, Renzi riscontra la fiducia del 30% degli italiani. Otto punti in meno di Salvini che continua il suo trend discendente (-2). Nella classifica di gradimento va sottolineato l’exploit di Carlo Calenda. L’ex ministro dello Sviluppo Economico fa meglio della Meloni (40%) e tallona il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, e il capo Cinque Stelle, Luigi Di Maio, entrambi al 43%. Inarrivabili per ora il premier Conte, secondo con il 60% e il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al 67%.

sondaggi elettorali gpf, fiducia

Gpf ha chiesto agli intervistati quale dovrebbe essere il primo provvedimento del nuovo governo. Il 48,6% indica il taglio delle tasse sul lavoro come prima misura da attuare. Il taglio del numero dei parlamentari considerato prioritario dal 29,1% mentre il carcere per gli evasori fiscali dal 16,6%. Il salario minimo è un’urgenza per il 3,5% degli italiani.

Le intenzioni di voto registrate da Gpf vedono la coalizione governativa raccogliere il consenso di un italiano su due. Sette punti in più della coalizione di centrodestra. Merito di Italia Viva che esordisce con il 4,4% dei consensi. Il partito renziano toglie voti al Pd che cala del 3,8 al 20,1%. Il Movimento 5 Stelle viene invece sondato al 24,2% con la Lega distante ormai solo 5 punti. Gpf fotografa il Carroccio in calo dell’1,3 al 29,1%. Si tratta del valore più basso registrato dalla Lega tra tutti i sondaggi elettorali usciti nell’ultima settimana.

Nel centrodestra, Forza Italia flette dello 0,3 al 6% mentre Fratelli d’Italia segna un +0,4 al 7%. Cambiamo di Giovanni Toti perde lo 0,3 e si attesta allo 0,9%.

Tra i partiti di centrosinistra si segnala +Europa al 2,5%, Potere al Popolo stabile all’1,3% e Siamo Europei all’1,8%. L’affluenza è stimana intorno al 58% mentre gli indecisi sono il 36%.

Sondaggi elettorali Gpf Inspiring Research: nota metodologica

Vox Populi è il monitoraggio settimanale di Gpf Inspiring Research che descrive le tendenze e le opinioni degli italiani sui temi di attualità politica, economica, sociale e culturale. Audience: 811 interviste valide. Campione con estrazione casuale rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne articolato per sesso, età, professione, ampiezza centri, livello di istruzione segmentati. Livello di confidenza +/-2,3%. Estensione geografica: Intero territorio nazionale. Metodologia di rilevazione: Cati-Cami-Cawi. Periodo di rilevazione: 23-27 Settembre 2019.

Autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →