Reddito di cittadinanza agli stranieri: requisiti e importo. Ecco il decreto

Pubblicato il 29 Novembre 2019 alle 14:05 Autore: Daniele Sforza
Reddito di cittadinanza agli stranieri
Reddito di cittadinanza agli stranieri: requisiti e importo. Ecco il decreto

Ultime notizie sul reddito di cittadinanza: un decreto attuativo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha infatti sbloccato l’accesso alla misura per i cittadini stranieri che hanno fatto richiesta per ottenere il beneficio. Da quando il reddito di cittadinanza è entrato in vigore, infatti, le domande effettuate da parte dei cittadini stranieri e le relative erogazioni sono state bloccate. La novità ufficializzata dal decreto riguarda ovviamente anche l’accesso alla pensione di cittadinanza.

Reddito di cittadinanza: documentazione patrimonio immobiliare, l’elenco dei Paesi

Nel decreto si elencano i 18 Paesi di provenienza per i quali bisogna presentare apposita documentazione concernente il patrimonio immobiliare. I cittadini che non possono presentare i documenti riguardanti la situazione patrimoniale, reddituale e familiare perché oggettivamente impossibilitate, potranno quindi ottenere il beneficio economico dopo 9 mesi di blocco. Ecco l’elenco dei Paesi oggetto della novità:

  • Regno del Buthan;
  • Repubblica di Corea;
  • Repubblica di Figi;
  • Giappone;
  • Regione amministrativa speciale di Hong Kong della Repubblica popolare cinese;
  • Islanda;
  • Repubblica del Kosovo;
  • Repubblica del Kirghizistan;
  • Stato del Kuwait;
  • Malesia;
  • Nuova Zelanda;
  • Qatar;
  • Repubblica del Ruanda;
  • Repubblica di San Marino;
  • Santa Lucia;
  • Repubblica di Singapore;
  • Confederazione svizzera Taiwan;
  • Regno di Tonga.

I cittadini stranieri provenienti dai Paesi non esentati dell’elenco dovranno produrre solo la documentazione relativa al patrimonio immobiliare che risulta “rilasciata dalla competente autorità dello Stato o territorio estero, tradotta in lingua italiana e legalizzata dalla autorità consolare italiana, limitatamente all’attestazione del valore del patrimonio immobiliare posseduto all’estero dichiarato ai fini ISEE”.

Un po’ di numeri

Il reddito di cittadinanza spetterebbe a 1.248 milioni di nuclei familiari, e di questi circa 241 mila sono composti da stranieri. A quanto risulta dalla relazione tecnica della Ragioneria di Stato, la spesa per il RdC agli stranieri è di 1,486 miliardi di euro, su un totale di 7,5 miliardi di euro.

La soddisfazione di Asgi

Esulta l’Associazione per gli studi giuridici sull’immigrazione (Asgi), che ha affermato che “sia per chi aveva fatto domanda e fin da subito se l’era vista sospesa, sia per chi aveva percepito il sussidio per i primi sei mesi e poi se l’è visto sospendere” la questione dovrebbe ormai essere risolta e “il sussidio verrà sbloccato nei prossimi giorni e accreditato a tutti gli aventi diritto”.

Reddito di cittadinanza stranieri: i requisiti richiesti

Concludiamo ricordando i requisiti di cui i cittadini stranieri devono essere in possesso per fare domanda e ottenere il reddito di cittadinanza.

  • Avere il permesso di soggiorno di lungo periodo;
  • Oppure possedere il diritto di soggiorno o il diritto di soggiorno permanente in caso sia un familiare di un cittadino italiano o altro Paese UE;
  • Essere residente in Italia per almeno 10 anni, dei quali almeno gli ultimi 2 in modo continuativo.

I requisiti economici restano ovviamente gli stessi: quindi, tra gli altri, essere membri di un nucleo familiare con Isee inferiore a 9.360 euro e patrimonio immobiliare (abitazione esclusa) inferiore a 30.000 euro, nonché patrimonio mobiliare inferiore a 6.000 euro.

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →