Numeri svuota credito: truffe cellulare con squillo muto. Come funziona

Pubblicato il 3 Dicembre 2019 alle 14:24
Aggiornato il: 4 Dicembre 2019 alle 16:19
Autore: Daniele Sforza
Uomo con telefono in mano
Numeri svuota credito: truffe cellulare con squillo muto. Come funziona

Una telefonata allunga la vita, diceva una vecchia pubblicità. Ma oggi può anche svuotarvi il credito. È infatti in atto una nuova truffa che inizia con uno squillo muto da un numero sconosciuto e finisce con il credito azzerato. Per ora sono stati segnalati due numeri tra quelli più comuni, ma l’elenco potrebbe essere lungo e quindi avvalersi anche di nuovi numeri. Andiamo a scoprire quali numeri non bisogna richiamare per evitare di cadere nel raggiro, come funziona la nuova truffa e come tutelarsi.

Truffa smartphone Unieuro: sms telefono gratis, come non aderire

Numeri svuota credito: come funziona la truffa

Riceviamo uno squillo sul nostro telefono. Quindi scopriamo un numero che non abbiamo in rubrica. Chi può averci chiamato? Curiosi, richiamiamo quel numero: siamo direttamente collegati a un server, che non è mai lo stesso, ma cambia ogni qualvolta la truffa viene attivata. Ci si ritrova abbonati a servizi mai richiesti e che risulta difficile pure eliminare. Sulla Sim comincia il countdown del nostro credito.

Bonus moneta elettronica: truffa carta, come funziona e come agiscono

Numeri svuota credito: ecco quali sono

Ecco quali sono i due numeri principalmente incriminati:

  • +216 28915036
  • +216 28914685

Come abbiamo scritto in precedenza, questi sono solo due dei numeri utilizzati per questo tipo di truffa (il prefisso è di origine tunisina) e quindi potrebbero essercene altri.

Truffa tasse contro anziani: falsi funzionari comunali, le fasi dell’inganno

Come tutelarsi dalle chiamate sospette?

Come tutelarsi? Innanzitutto non rispondere a numeri sospetti: se è importante richiameranno loro. Se si ha la possibilità si può fare anche un rapido controllo in contemporanea. Basta selezionare il numero e fare una ricerca su Google da mobile o da PC per capire a chi appartiene quel numero (funziona spesso per quei numeri che appartengono a call center fastidiosi specializzati in pubblicità aggressiva). In ogni caso, una volta appurato che il numero che ha effettuato lo squillo è quello incriminato che abbiamo citato in precedenza, è bene che sia messo subito in blacklist sul proprio dispositivo (l’opzione è disponibile tra le impostazioni in Chiamate in entrata). Generalmente basta selezionare o tenere premuto il dito sul numero del chiamante per veder apparire l’opzione desiderata.

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →