Sondaggi elettorali, un confronto: i minority report degli istituti al 13 gennaio 2020

Pubblicato il 13 Gennaio 2020 alle 10:49 Autore: Gianni Balduzzi

Sondaggi elettorali, il minority report più importante è quello di Ixè sulla Lega, vista al 29,5%. Ma lo stesso Ixè è anche l’unico che pone il PD al 20%

sondaggi elettorali
Sondaggi elettorali, un confronto: i minority report degli istituti al 13 gennaio 2020

Diamo puntualmente conto dei sondaggi elettorali che ogni settimana i vari istituti producono. Lo facciamo confrontando le tendenze ed i numeri dei singoli studi. Così ognuno può verificare il valore dei partiti osservando come cambia la percentuale da una rilevazione all’altra.

In questa rubrica però, come ogni settimana, cerchiamo di tracciare l’andamento dei sondaggi elettorali che si distaccano dagli altri per vedere successivamente chi ci ha visto giusto e anche per cercare di comprendere quali istituti fiutano, prima degli altri, i cambiamenti di umore dell’elettorato.

Sondaggi elettorali, per Ixè Lega sotto il 30%, al 29,5%

Uno dei più importanti minority report di questo inizio d’anno è quello di Ixè, che vede la Lega al 29,5%, unico istituto che la mette sotto il 30%.

All’estremo opposto il nostro sondaggio TP, con il suo 33,1%

sondaggi elettorali ixe, intenzioni voto
Fonte: Ixè

Rimanendo nel centrodestra, c’è enorme omogeneità nelle stime su Fratelli d’Italia, nessuna delle quali si pone sotto il 10%.

Intorno a Forza Italia qualche discrepanza in più, con il TP che la pone al 6,1%, mentre per esempio Ixè la stima al 7,3%

I minority report sulle forze di maggioranza

Ixè si distingue ancora. È anche l‘unico istituto che vede il PD avere raggiunto il 20% nei suoi sondaggi elettorali. Nel complesso comunque non vi sono enormi differenze rispetto agli altri istituti. Il più pessimista sul PD è Noto, con il 18,5%

Il Movimento 5 Stelle vede variazioni di poco superiori. Si distingue EMG che mette il partito di Di Maio più in basso di tutti, al 15,9%.

Con Noto invece si sale fino al 17,5%

sondaggi elettorali
Fonte: Agorà

Italia Viva oscilla invece tra il 3,5% di Noto e il 4,9% di TP.

Analizziamo infine anche Azione. Che vede stime diversissime tra loro viste le dimensioni. Si va dall’1,3% di Ixè al 3% di Noto. È un caso tipico per un partito giovane che ancora deve essere ben inquadrato

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →