Sondaggi elettorali Izi: a Roma centrosinistra davanti al centrodestra

Pubblicato il 22 Gennaio 2020 alle 16:22 Autore: Andrea Turco

Secondo i sondaggi elettorali Izi per Il Tempo, il 38,3% dei simpatizzanti di centrosinistra vorrebbe Carlo Calenda come candidato sindaco di Roma

sondaggi elettorali izi
Sondaggi elettorali Izi: a Roma centrosinistra davanti al centrodestra

Ad un anno dalle elezioni comunali capitoline, emergono i primi sondaggi elettorali sulle intenzioni di voto dei romani. Secondo una rilevazione effettuata dall’istituto Izi per il Tempo, il centrosinistra, così come lo conosciamo oggi, avrebbe circa cinque punti di vantaggio sul centrodestra al primo turno. Il Movimento 5 Stelle con il 18,1% dei consensi, sarebbe fuori dai giochi ma diventerebbe l’ago della bilancia del ballottaggio.

Stando ai sondaggi elettorali Izi, il centrosinistra capitanato dal Pd raccoglierebbe il 43,6% dei consensi contro il 38,6% del centrodestra. Attenzione però, nella rilevazione non si parla esplicitamente di voto ma di appartenenza ad un’area politica. E i simpatizzanti Cinque Stelle, come anticipato all’inizio, sarebbero il 18,1% del totale.

Rispetto alle elezioni comunali del 2016, il Movimento ha dimezzato i suoi voti (al primo turno l’attuale sindaca Raggi prese il 35,26%). Voti che sono andati in buona parte a rinforzare il centrosinistra che quattro anni fa raccolse il 24,78% dei consensi.

Alle urne manca però un anno e soprattutto nessun candidato si è fatto ancora avanti. Andrea Casu, segretario del Pd romano e in odore di candidatura, ha annunciato per il prossimo ottobre lo svolgimento delle primarie per la scelta del candidato sindaco del centrosinistra.

Sondaggi elettorali Izi: i nomi dei potenziali candidati del centrosinistra

Tra i nomi che circolano c’è anche quello di Carlo Calenda. L’ex ministro del Mise dei governi Renzi e Gentiloni piace al 38,3% dei simpatizzanti di centrosinistra. Dietro di lui Roberto Morassut (11,4%), Amedeo Ciaccheri (9,1%) e Sabrina Alfonsi (4,5%). Il 36,7% non voterebbe nessuno dei personaggi appena citati.

Si tratta però di semplici esercizi di fantasia dato che all’appello mancano candidati e alleanze. In un anno lo scenario politico può cambiare diverse volte. Basti pensare che solo a marzo si terranno tre eventi che potrebbero scompaginare il panorama politico nostrano: stati generali del M5S, congresso delle Sardine e forse quello rifondativo del Pd, annunciato da Zingaretti. Senza dimenticare che fra pochi giorni si terranno le elezioni regionali in Emilia Romagna. Da lì arriverà un’altra risposta che potrebbe mischiare di nuovo le carte in tavola.

Sondaggi elettorali Izi: nota metodologica

La rilevazione demoscopica è stata effettuata sulla popolazione residente a Roma avente diritto di voto, con campionamento casuale stratificato per sesso e classi d’età e ponderazione vincolata per sesso, classi d’età e Municipio di residenza. Le interviste – in totale 2053 quelle effettuate – sono state effettuate tra l’8 e il 13 gennaio scorse.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →