Charles Darwin Day: significato giornata e perché ricorre oggi

Pubblicato il 12 Febbraio 2020 alle 15:33 Autore: Daniele Sforza

Oggi mercoledì 12 febbraio è il Charles Darwin Day, la gioranta dedicata al celebre biologo e naturalista. Ecco perché si celebra proprio oggi.

Charles Darwin Day significato giornata
Charles Darwin Day: significato giornata e perché ricorre oggi

Oggi mercoledì 12 febbraio 2020 si celebra Charles Darwin: quella di oggi è infatti una giornata dedicata interamente al famoso biologo e naturalista inglese, che nacque proprio il 12 febbraio del 1809 (la data di morte invece cadde il 19 aprile 1882). Il Darwin Day è una “festa”, se così si può definire, celebrata praticamente ovunque, anche se molto sentita soprattutto in Inghilterra (la patria del biologo) e negli Stati Uniti, dove la ricorrenza venne sancita quasi subito dopo la sua morte. L’evento è anche l’occasione per celebrare i principi del razionalismo, della laicità e soprattutto l’importanza della scienza e della ricerca.

Charles Darwin Day: perché si festeggia

In Italia è a partire dal 2003 che si celebra il Darwin Day, anche se forse molti di voi sentiranno nominare questa ricorrenza oggi per la prima volta. La celebrazione è stata fortemente voluta dall’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti. La festa di Darwin è sentita e celebrata anche presso musei e istituzioni, che spesso organizzano appositi convegni sul tema. Il Darwin Day è anche un’occasione importante attualmente per valorizzare ulteriormente gli scopi e i valori della ricerca scientifica, contro la diffusione delle fake news e delle bufale, che sul web stanno prendendo un’accelerata sempre più preoccupante.

Darwin Project, il battle royal free to play in arrivo su PlayStation 4

L’opera più importante di Charles Darwin

Per festeggiare l’anniversario di Charles Darwin può sempre essere utile ricordare chi era e leggere le sue opere più importanti. Tra tutte “L’origine delle specie per selezione naturale”, pubblicata originariamente il 24 novembre 1859, trattato in cui si spiega ampiamente l’evoluzione delle specie tramite processo di selezione naturale, dando così vita alla teoria evoluzionista in netto contrasto con la teoria creazionista, che considerava le specie come frutto del volere divino e pertanto immutabile.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →