Pensioni ultima ora: in pensione con 41 di contributi domanda in scadenza

Pubblicato il 20 Febbraio 2020 alle 18:05 Autore: Giuseppe Spadaro

Pensioni ultima ora: chi ha 41 anni di contributi versati, è un lavoratore precoce e risponde a determinati requisiti può andare in pensione. La scadenza.

Due persone di spalle sotto un albero con di fronte il tramonto
Pensioni ultima ora: in pensione con 41 di contributi domanda in scadenza

Pensioni ultima ora: Quota 41 è la misura di cui si parla con assiduità come opzione ipotetica per il dopo Quota 100. In pratica alla scadenza della misura attualmente in vigore e valida sino al 31 dicembre 2021 (Quota 100 appunto) c’è chi come la Lega spinge affinché venga concessa la possibilità di andare in pensione a tutti coloro che hanno 41 di contributi versati e a prescindere dallo loro età. Tutto dipenderà dalle risorse disponibili e dalle conclusioni a cui giungerà il confronto avviato a fine gennaio 2020 tra governo e sindacati che ha come finalità la redazione e la condivisione della prossima riforma previdenziale con cui superare Quota 100 e riforma riforma Fornero.

Pensioni ultima ora, pensione anticipata e requisiti necessari

Attualmente c’è già la possibilità di andare in pensione con 41 anni di contributi (qui un nostro articolo in cui si parla di contributi figurativi). La possibilità è riservata ai cosiddetti lavoratori precoci che rispondano a determinate condizioni. Intanto per lavoratori precoci ci si riferisce a chi ha almeno 12 mesi di contributi versati prima del 19esimo anno di età. Oltre al primo requisito il lavoratore, per poter fare domanda, deve avere anche uno dei seguenti requisiti: essere disoccupato (involontario) da almeno tre mesi ed aver smesso di percepire gli ammortizzatori sociali; essere invalido con ridotta capacità lavorativa pari almeno al 74%; essere caregiver, ossia assistere un coniuge o un parente di primo grado conviventi con handicap grave. L’assistenza deve prolungarsi almeno da sei mesi; essere addetto a mansioni gravose per almeno sei anni negli ultimi sette, o anche per almeno sette anni negli ultimi dieci.

Pensione anticipata, la scadenza

Pensioni ultima ora – Infine vediamo i termini per presentare la domanda ed avere accesso alla cosiddetta pensione anticipata. È possibile presentare domanda all’Inps entro il 1° marzo. Le domande presentate dopo il termine del 1° marzo e comunque entro il 30 novembre 2020 saranno valutate ed eventualmente accolte sono il presenza della copertura finanziaria. Dall’acquisizione del diritto al primo assegno è prevista una finestra di 3 mesi. Per il riconoscimento del diritto della pensione è possibile rivolgersi all’Inps tramite tutti gli strumenti a disposizione dell’utenza compreso il portale dell’Istituto, il call center oppure tramite un patronato.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Giuseppe Spadaro

Direttore Responsabile di Termometro Politico. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti (Tessera n. 149305) Nato a Barletta, mi sono laureato in Comunicazione Politica e Sociale presso l'Università degli Studi di Milano. Da sempre interessato ai temi sociali e politici ho trasformato la mia passione per la scrittura (e la lettura) nel mio mestiere che coltivo insieme all'amore per il mare e alla musica.
Tutti gli articoli di Giuseppe Spadaro →