Pensioni ultima ora: pagamento assegni agosto in anticipo, annuncio Inps

Pubblicato il 24 Luglio 2020 alle 16:49 Autore: Giuseppe Spadaro

Pensioni ultima ora: come nei mesi scorsi anche ad agosto l’Inps pagherà in anticipo gli assegni pensionistici. Ecco il calendario.

Uomo anziano seduto alla scrivania davanti a pc portatile
Pensioni ultima ora: pagamento assegni agosto in anticipo, annuncio Inps

Pensioni ultima ora: pagamento assegni agosto in anticipo, la comunicazione Inps

Pensioni ultima ora – A fronte dell’emergenza sanitaria legata al coronavirus, come già successo nei mesi scorsi compreso luglio 2020 (qui l’articolo sul pagamento in anticipo delle pensioni di giugno 2020), arriva dall’Inps la notizia ufficiale che anche ad agosto le pensioni saranno pagate in anticipo.

Pensioni ultima ora, la decisione

L’incertezza legata alla data dei pagamenti ha generato polemiche e malumori nei giorni scorsi. Oggi, venerdì 24 luglio 2020, l’Inps ha reso ufficiale la notizia e comunicato il calendario. Ecco il testo dell’annuncio da parte dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale: “Anche per il mese di agosto 2020 il pagamento presso gli sportelli postali dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili sarà anticipato rispetto alle normali scadenze e verrà distribuito su più giorni. L’anticipo del pagamento delle pensioni è stato stabilito allo scopo di consentire a tutti i titolari delle prestazioni di recarsi presso gli uffici postali in piena sicurezza, nel rispetto delle misure di contenimento della diffusione del virus COVID-19”.

Il calendario

Il pagamento avverrà secondo il seguente calendario:

GGDATAINIZIOFINE
LUN27/07/2020AB
MAR28/07/2020CD
MER29/07/2020EK
GIO30/07/2020LO
VEN31/07/2020PR
SAB01/08/2020SZ

Il futuro

Pensioni ultima ora – Rispetto a quanto accadrà nei prossimi mesi c’è grande incertezza. Prima di tutto perché al momento nessuno è in grado di fare previsioni sull’andamento della pandemia. Ciò che è certo è che si continuerà ad adottare ogni misura tesa alla massima cautela. Infatti proprio gli assembramenti rappresentano uno dei principali pericoli per la risalita della curva pandemica. In questi giorni ha fatto notizia lo scarso numero di soggetti che ha scaricato l’App Immuni. L‘App Immuni è stata scaricata solamente dal 12% di persone in possesso di uno smartphone con età compresa tra i 14 e i 75 anni, per un totale di 4,3 milioni di persone. La soglia da superare affinché l’applicazione risulti efficiente per assecondare le finalità per le quali è stata creata si attesta però a quota 60%. Resta da capire se i numeri ed i download cresceranno dopo l’estate. L’auspicio è quello di andare incontro ad una nuova fase con un numero di contagi molto limitati in modo da poter finalmente considerare superata l’emergenza sanitaria.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Giuseppe Spadaro

Direttore Responsabile di Termometro Politico. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti (Tessera n. 149305) Nato a Barletta, mi sono laureato in Comunicazione Politica e Sociale presso l'Università degli Studi di Milano. Da sempre interessato ai temi sociali e politici ho trasformato la mia passione per la scrittura (e la lettura) nel mio mestiere che coltivo insieme all'amore per il mare e alla musica.
Tutti gli articoli di Giuseppe Spadaro →