Concorso Ripam 2020: bando, requisiti e posti disponibili

Pubblicato il 5 Agosto 2020 alle 12:48 Autore: Daniele Sforza

Nuovo bando di concorso Ripam 2020: quanti sono i posti disponibili e quali sono i requisiti richiesti. Tutte le info da sapere.

Concorso Ripam 2020
Concorso Ripam 2020: bando, requisiti e posti disponibili

C’è un nuovo bando di concorso Ripam 2020 a cui chi cerca lavoro potrebbe essere interessato: il termine ultimo per presentare le domande cadrà il 17 agosto, quindi c’è tempo fino a dopo ferragosto per inoltrare l’istanza. Andiamo a vedere quanti posti sono disponibili, le qualifiche richieste e i requisiti ricercati per presentare la propria candidatura e aspirare a un posto di lavoro con contratto full time e a tempo indeterminato. Il bando è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 59 del 31 luglio 2020.

Concorso Ripam 2020: posti disponibili

La Commissione per l’attuazione del progetto di riqualificazione delle Pubbliche Amministrazioni ha indetto un concorso pubblico per laureati finalizzato al reclutamento di 70 funzionari tecnici per il Ministero dello Sviluppo Economico e per la Presidenza del Consiglio dei Ministri. I posti ricercati sono così ripartiti:

  • 35 Funzionari Informatici/Specialisti settore scientifico tecnologico, profilo di Funzionario Informatico – Area III – F1;
  • 10 Funzionari Informatici/Specialisti settore scientifico tecnologico, profilo di Specialista di Settore Scientifico Tecnologico – Categoria A – Parametro retributivo F1;
  • 15 Funzionari Tecnici con competenze in ambito elettronico – Area III – F1;
  • 10 Funzionari Tecnici con competenze in telecomunicazioni – Area III – F1.

Concorso Ripam 2020: i requisiti richiesti

Per poter partecipare al concorso Ripam finalizzato all’assunzione a tempo indeterminato di 70 funzionari, bisogna essere in possesso dei requisiti generalmente richiesti per la partecipazione ai concorsi pubblici.

  • Essere cittadini italiani;
  • Non avere meno di 18 anni;
  • Avere idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni certificata da ASL competente o medico di base;
  • Godere dei diritti civili e politici;
  • Non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • Non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
  • Non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale;
  • Risultare regolare nei confronti degli obblighi di leva;
  • Non avere condanne penali in corso.

Inoltre, per il posto di funzionario, è necessario possedere un titolo di laurea.

Concorsi centri per l’impiego 2020: requisiti, bandi e dove si fanno

Le prove e la domanda

La prova consisterà in due test, una prova scritta e un colloquio orale. Solo nel caso in cui il numero dei candidati partecipanti risulti pari o superiore a due volte il numero dei posti messi in palio, allora sarà organizzata una prova preselettiva finalizzata alla scrematura dei candidati.

Come scritto in precedenza, si avrà tempo fino a lunedì 17 agosto 2020 per presentare la domanda esclusivamente tramite procedura telematica con credenziali di accesso SPID. Sarà necessario compilare il modulo digitale disponibile sul portale Step-One 2019. Necessario essere in possesso di una PEC, ovvero di un indirizzo di Posta Elettronica Certificata. La partecipazione al concorso è subordinata al versamento di una quota pari a 10 euro.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →