Prelievo cardless: Intesa e Bpm. Come funziona e importo

Pubblicato il 13 Agosto 2020 alle 13:10 Autore: Daniele Sforza

Come funziona il prelievo cardless presso istituti bancari come Intesa Sanpaolo e Bpm e qual è la soglia massima di importo prelevabile.

Prelievo cardless Intesa BPM
Prelievo cardless: Intesa e Bpm. Come funziona e importo

È possibile effettuare il prelievo cardless, ovvero senza l’obbligo di inserimento del codice Pin, presso diversi istituti bancari. Oggi andremo ad approfondire il funzionamento del prelievo senza carta presso la banca Intesa Sanpaolo e Banco BPM, approfondendo i vari aspetti chiave, come ad esempio una eventuale soglia massima di importo prelevabile.

Prelievo cardless Intesa Sanpaolo: come funziona e cosa bisogna sapere

Intesa Sanpaolo ha pubblicato un’ampia informativa destinata ai propri clienti sul prelievo senza carta, un servizio che consente di effettuare prelievi di contante presso le oltre 7 mila casse veloci automatiche del Gruppo locate in tutta Italia, semplicemente tramite smartphone. Il prelievo cardless è però disponibile solo per i clienti che hanno sottoscritto il contratto MyKey e che hanno attivato O-Key Smart, mentre non risulta disponibile presso le casse veloci con assistenza.

Per effettuare un prelievo con il solo smartphone è necessario recarsi presso uno sportello ATM del Gruppo e avere sullo smartphone l’applicazione Intesa Sanpaolo Mobile. Qui troverete un’opzione denominata Prelievo Cardless: sarà necessario inquadrare con lo smartphone il QR Code che apparirà sul display dell’ATM e in questo modo l’applicazione si collegherà automaticamente alla cassa veloce. A questo punto si potrà scegliere l’importo del contante da prelevare e digitare il PIN richiesto dall’applicazione per la conferma.

Il prelievo senza carta con Intesa è possibile anche se non si è titolari di una carta di pagamento, visto che il prelievo viene fatto direttamente dal conto o dalla carta Superflash. La possibilità di effettuare prelievi senza carta previene anche da eventuali truffe o furti di PIN. Infine la risposta alla domanda che si staranno ponendo in molti: Prelievo Cardless non ha nessun costo di gestione, pertanto risulta gratuito.

Come prelevare senza Pin: bancomat o postamat, quando è possibile

Prelievo cardless BPM: come funziona

Anche Banco BPM consente il prelievo cardless, ovvero senza necessità di inserire carta e codice PIN sul lettore dello sportello ATM. Il prelievo si effettua anche qui con il semplice smartphone, sul quale sarà necessario scaricare e certificare l’app mobile di Banco BPM. Una volta attivata l’applicazione bisognerà selezionare il conto corrente di addebito e l’importo da prelevare nella sezione dedicata al prelievo senza carta. A questo punto il sistema genererà il codice di sicurezza OTP (One Time Password) e di conseguenza sarà attivato un timer che certificata la durata per la quale il codice OTP resterà valido, ai fini di ottimizzare la sicurezza dell’operazione. In ogni caso, prima che il timer scada, bisognerà recarsi presso uno sportello automatico ATM abilitato e attivare la funzione prelievo cardless, inserire il codice cliente e il codice OTP, quindi procedere con l’operazione.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →