Bollo auto eredi: a chi spetta il pagamento e trasmissibilità

Pubblicato il 24 Agosto 2020 alle 08:30 Autore: Daniele Sforza

Il bollo auto su un veicolo intestato a una persona deceduta passa direttamente agli eredi? La risposta è affermativa: ecco a chi spetta il pagamento.

Bollo auto eredi
Bollo auto eredi: a chi spetta il pagamento e trasmissibilità

Il bollo auto applicato su un veicolo intestato a una persona deceduta e in scadenza (o già scaduto) passa direttamente agli eredi? Ovvero, il pagamento dell’imposta è trasmessa per via diretta agli eredi? La risposta è affermativa: quando una persona muore i suoi beni sono trasmessi ai suoi eredi, o per via testamentaria, o come stabilisce la legge. Pertanto, se anche il veicolo su cui si deve pagare il bollo auto rappresenta un bene di possesso della persona deceduta e anche questo passa gli eredi, questi ultimi saranno tenuti a rispettare l’adempimento del pagamento dell’imposta al tempo dovuto.

Bollo auto: trasmissibilità eredi e chi deve pagare, come funziona

Sostanzialmente, gli eredi che accettano l’eredità devono pagare il bollo auto pro quota, ovvero la parte d’importo loro spettante che sarà ripartita in base alla quota di eredità acquisita. Solo nel caso in cui una persona sia unico erede, allora spetterà solo al singolo. Mettiamo il caso di un testamento in cui si stabilisce che l’auto e altri beni siano intestati a una sola persona tra i vari eredi presenti: quella persona che diventa proprietaria dell’auto sarà l’unica a dover pagare il dovuto bollo.

L’unica condizione che permette di non pagare il bollo è se questo è caduto in prescrizione, ma devono passare ben 3 anni dalla scadenza del bollo, o meglio, decorrenti dal 1° gennaio dell’anno seguente a quello in cui è dovuto il pagamento.

Oltre all’adempimento del pagamento del bollo auto, anche il passaggio di proprietà è un obbligo che spetta all’erede, che dovrà effettuare la registrazione del passaggio presso il Pra.

Come scrive La Legge per Tutti, “quando si eredita un’auto, si deve far autenticare la firma dell’erede o degli eredi sull’atto di accettazione dell’eredità e, nello stesso momento o, al massimo, entro 60 giorni dall’autentica, bisogna registrare l’atto all’ufficio provinciale dell’Aci Pra o della Motorizzazione”. L’autentica di firma è effettuata senza dover pagare nulla dagli Sportelli telematici dell’automobilista.

In caso di rinuncia all’eredità, invece, l’auto passa allo Stato.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →