Sondaggi politici USA, per gli americani i social media censurano le opinioni politiche

Pubblicato il 25 Agosto 2020 alle 12:28
Aggiornato il: 27 Agosto 2020 alle 18:13
Autore: Gianni Balduzzi

Sondaggi politici USA, gli americani non hanno fiducia nei social, soprattutto i repubblicani. Per i democratici è giusto che sanzionino i post dei politici

sondaggi politici
Sondaggi politici USA, per gli americani i social media censurano le opinioni politiche

Un po’ come in tutte le questioni oggi più scottanti negli USA il divide tra democratici e repubblicani è veramente molto forte, e ma sulla tendenza dei social media di censurare le opinioni politiche c’è un consenso di fondo. Secondo i sondaggi politici di Pew Research per il 73% degli americani, il 90% dei repubblicani e il 59% dei democratici Facebook, Twitter & company, applicano la censura, molto o abbastanza spesso. Sono di questa opinione non solo il 93% dei repubblicani conservatori, ma anche il 56% dei democratici liberal

sondaggi politici
Fonte: Pew Research

Il pensiero va ai provvedimenti di Twitter contro alcuni tweet del presidente Trump, nonché di tanti altri.

Una differenza tra repubblicani e democratici è nel trend rispetto al 2018, in crescita per i primi, in particolare i moderati, tra cui coloro che vedono una censura dei social passano dal 78% all’85% in calo per i secondi.

Il punto fondamentale che divide i due elettorati è la bontà e legittimità di questa censura

Sondaggi politici, i democratici approvano l’azione dei social

In generale gli americani appaiono spaccati su questo frangente. Secondi i sondaggi politici di Pew Research il 72% dei democratici approva totalmente o parzialmente la tendenza a categorizzare i post degli eletti come eventualmente inaccurati, come accaduto ad appunto a Trump. Tra i repubblicani invece il 71% disapprova.

Pur se con numeri meno vistosi un tale divario lo si vede anche nelle opinioni sulle censure dei social sui post dei comuni cittadini. In questo caso la contrarietà dei repubblicani scende al 64%, e il favore dei democratici diminuisce andando al 69%

sondaggi politici
Fonte: Pew Research

La fiducia verso i social, almeno nell’abilità di stabilire se un post è inappropriato o meno, in generale è bassa. Il 67% ne ha poca o non ne ha. E se tra i repubblicani conservatori si arriva al 90%, anche tra i democratici una maggioranza, pur se più risicata, del 52%, esprime sfiducia. Solo tra i liberal vi è parità, 49% a 49%, tra chi si fida e chi no.

sondaggi politici
Fonte: Pew Research

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →