Sondaggi politici Demos, sempre meno si definiscono di destra o sinistra

Pubblicato il 22 Ottobre 2020 alle 18:09 Autore: Gianni Balduzzi
sondaggi politici

Sondaggi politici Demos, sempre meno si definiscono di destra o sinistra

L’allontanamento degli italiani dalle ideologie politiche è un fenomeno che secondo gli ultimi sondaggi politici di Demos non si è fermata.

Nell’ultima indagine realizzata è evidente come continui ad aumentare la quota di coloro che non si collocano politicamente e si dichiarano esterni. Erano il 27% nel 2013, il 30% nel 2018, il 34% nel 2020.

A farne le spese è soprattutto il centrosinistra. Coloro che si definivano in tale collocazione sono scesi dal 20% al 16% in sette anni. Minori i cambiamenti per le altre posizioni.

La sinistra è passata dal 15% al 14%, meno 1% anche per il Centro, dal 9% all’8%, e per il centrodestra, dal 17% al 16%. Stabile al 13% la destra.

Nel complesso mentre Sinistra e centrosinistra raccoglievano il 35% contro il 30% di destra e centrodestra sette anni fa, ora è quasi parità, 30% a 29%

sondaggi politici
Fonte: Demos

Sondaggi politici Demos, gli elettori di FI, PD e M5S si spostano a sinistra

Ovviamente dichiararsi non collocabili non vuol dire essere apolitici o apartitici. Anche chi si dice esterno vota, e Demos nei suoi sondaggi politici mostra quale elettorato si colloca più a destra, più a sinistra, al centro o più esterno.

Agli intervistati è stato chiesto di definirsi su un asse da 1 a 5, con 1=Sinistra, 2=Centrosinistra, 3=Centro, 4=Centrodestra, 5=Destra, e incrociando i risultati con la percentuale di quanti si dicono esterni a una classificazione di questo genere risulta che i partiti si differenziano in modo abbastanza chiaro tra loro, soprattutto se non sono in una stessa coalizione. Gli elettori del PD si sono spostati leggermente a sinistra e sono i più “politici”, ovvero con la quota minore di esterni, meno del 10%.

Quelli del Movimento 5 Stelle, pur gravitando sempre intorno al centro mostrano un più deciso spostamento vero sinistra, ma più del 30% dicono di essere esterni.

Nel centrodestra in un po’ tutti gli elettorati vi è una maggiore quantità di esterni, che sono il 20% in Forza Italia, più del 25% tra i leghisti e poco meno del 20% tra chi vota Fratelli d’Italia.

Da notare lo spostamento un po’ più a sinistra degli elettori forzisti, che prima erano più a destra degli altri. Ora sono quelli della Lega invece i più spostati verso quella direzione.

E’ il risultato probabilmente dello spostamento verso Lega e FdI di alcuni elettori berlusconiani, così come l’uscita di quelli più conservatori dal M5S dopo la fine del governo giallo-verde ha mosso il partito più a sinistra.

sondaggi politici
Fonte: Demos

I sondaggi politici di Demos sono stati realizzati tra maggio e agosto su 3026 intervistati con metodo CATI-CAMI-CAWI

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →