Variante Delta: dominante entro l’estate. Cosa si sa finora sulla Delta plus

Pubblicato il 24 Giugno 2021 alle 10:08 Autore: Guglielmo Sano
Variante Delta: dominante entro l’estate. Cosa si sa finora sulla Delta plus

Variante Delta: dominante entro l’estate. Cosa si sa finora sulla Delta plus

Variante Delta: meglio conosciuta come variante indiana, secondo il Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo della Malattie, entro l’estate diventerà dominante nel Vecchio Continente. Nel frattempo, si diffonde un nuovo allarme sulla “variante della variante”, la Delta Plus

Variante Delta: dominante in Europa entro l’Estate

Secondo il Centro Europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), la Variante Delta – nome più corretto della variante indiana – diventerà dominante nel Vecchio Continente entro l’Estate 2021. Nello specifico, l’Istituto prevede che al massimo a fine agosto rappresenterà il 90% dei nuovi contagi. Da sottolineare che stando agli ultimi riscontri scientifici, la Delta è molto più contagiosa rispetto alla versione “base” ma anche alle altre varianti finora note del Sars Cov.

Dunque, l’Ecdc invita i paesi a completare quanti più cicli di immunizzazione nel più breve tempo possibile dato che sembra colpire, oltre ai non vaccinati, anche coloro che hanno ricevuto soltanto una dose di composto anti-Covid (il 57% degli europei, contro il 34% che ha ricevuto anche la seconda). Per questo motivo il Centro di Controllo consiglia di diminuire il periodo di attesa per il richiamo: dall’organo non si esita a parlare del rischio di una nuova ondata (sul modello di quella dell’autunno scorso) nel caso di rallentamenti alle campagne vaccinali nazionali.

Una variante della variante: cosa si sa sulla Plus

Non bastasse la preoccupazione per la variante Delta, si diffonde anche un nuovo allarme rispetto ad una “variante della variante”, cioè la Delta plus. Rilevata ufficialmente a inizio giugno in India, in breve, è la versione indiana con in più una mutazione sulla proteina spike K417N che potrebbe renderla ancora più contagiosa rispetto alla Delta semplice (e più resistente agli anticorpi monoclonali che attualmente si usano nelle terapie anti-Covid).

Al momento è stata individuata in India naturalmente, una quarantina di casi, e in altri 11 paesi: i più colpiti Stati Uniti (più di 80 casi) e Gran Bretagna (36). D’altra parte, la variante Delta Plus non sembra essere particolarmente “comune” e, tra l’altro, ancora non sono stati segnalati decessi tra i nuovi contagiati.

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →