Termometro Sportivo: il focus sulla lotta per la salvezza

Pubblicato il 1 Febbraio 2013 alle 19:16 Autore: Fabio Maneri

Finita la sbronza del calciomercato, le squadre della serie A sono chiamate a rimettere piede in campo e dimostrare quanto di buono possono fornire i nuovi innesti. In testa perde terreno la Lazio, distanziata 6 punti dalla Juventus, mentre si avvicina il Napoli a 3.
[ad]Perdono il treno europeo, in questo momento, la Fiorentina, che non vince da 5 giornate, e la Roma, scavalcata anche dal Catania. Provando a concentrarci sulla lotta per la salvezza, ci accorgiamo, dal grafico che valuta l’andamento delle ultime 8 in graduatoria, come una rapida flessione abbia colpito l’Atalanta, che non coglie i tre punti da 8 giornate e ormai invischiata nella serrata lotta per evitare la retrocessione, mentre dobbiamo segnalare l’andamento molto altalenante dell’ultima in classifica, il Siena, che alterna periodi di gran risultati a lunghe pause che l’hanno portata, insieme al fardello iniziale della penalizzazione di 6 punti, ad essere ultima in classifica per tutta la prima metà del campionato fin qui disputato.

termometro sportivo

La 23° giornata inizia di venerdì, con lo scontro tra la deludente Roma di Zeman, chiamata a riappropriarsi di una zona di classifica più consona alle sue potenzialità, e il Cagliari alla caccia di una continuità di risultati che possano permettere un finale di campionato più tranquillo di quanto fin qui vissuto. Il risultato ottenuto l’anno scorso dal Cagliari nella capitale giallorossa, alla luce di tutti i 33 precedenti (1-2 con i gol di Conti – 5 gol in carriera contro i giallorossi – ed El Kabir) ha finalmente interrotto una serie di risultati negativi precedenti che duravano da ormai 44 anni, dal 1968, quando il Cagliari era ancora quello di Riva e Scopigno.

Venerdì 1 febbraioPrecedenti in serie AQuote SNAI
HIn casaFuori casa1x21X2
20.45RomaCagliari161431,454,755,75
Sabato 2 febbraioPrecedenti in serie AQuote SNAI
HIn casaFuori casa1x21X2
18.00TorinoSampdoria361272,13,153,6
20.45NapoliCatania9111,4547,5
Domenica 3 febbraioPrecedenti in serie AQuote SNAI
HIn casaFuori casa1X21X2
12.30ChievoJuventus1355,253,61,65
15.00FiorentinaParma9451,73,55
15.00GenoaLazio25892,73,32,5
15.00PalermoAtalanta12242,153,23,4
15.00PescaraBologna2102,93,32,35
15.00SienaInter0263,63,42
20.45MilanUdinese201341,533,756,5

Il Sabato, poi, gli anticipi vedono di fronte 4 squadre che non fanno momentaneamente parte della lotta per non retrocedere, come Torino e Sampdoria, portatesi rispettivamente a + 8 e + 6 dalla terz’ultima e, alle 20.45, Napoli e Catania, chiamate a raccontare ancora un pezzo di quel sogno che vorrebbe dire scudetto per la prima ed Europa per la seconda.

La partita del pranzo domenicale, poi, vede di fronte il Chievo e la Juventus, che vuole riprendere la corsa per evitare aggancio da parte del Napoli in vetta alla classifica di serie A.

Alle 15.00, poi, le sfide più interessanti per la lotta per non retrocedere: la più rilevante, nonostante siano due squadre al momento fuori dalle ultime tre posizioni, è quella tra Pescara e Bologna. Nei tre precedenti il Bologna non è mai uscito vittorioso dallo stadio adriatico, sconfitta due volte e riuscendo a portare a casa un punto nel  novembre del 1979. Ma le statistiche di quest’anno parlano di un modo diverso, antitetico di concepire il calcio per le due squadre, con i rossoblu sempre vogliosi di giocare e provare a segnare in ogni occasione e gli abruzzesi spesso impauriti e costretti a tentare di preservare la propria porta. Il numero di gol fatti e subiti è decisamente a favore della compagine felsinea, con 11 reti segnate in più (28 a 17) e ben 14 subite in meno (31 a 45), ma nel conteggio della squadra abruzzese bisogna mettere in conto le imbarcate (6 reti subite con Juventus e Sampdoria e 5 con il Napoli).

(per continuare la lettura cliccare su “2”)